unci banner

:: NEWS

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Una festa gratuita e aperta a tutti: questo è ContaminAzioni Festival, una due giorni che vuole fare dell’arte la connessione virtuosa con territorio e popolazione. Proprio durante la conferenza stampa...

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il...

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della...

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città in via sperimentale per fasce orarie a partire dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019.Introdotte al centro come...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURATaverna la città di Mattia Preti ospiterà il decimo incontro regionale degli artisti: Le Muse – Arte Club Accademia – Aglaia insieme

Taverna la città di Mattia Preti ospiterà il decimo incontro regionale degli artisti: Le Muse – Arte Club Accademia – Aglaia insieme

Pubblicato in CULTURA Lunedì, 06 Maggio 2019 19:50

“Un appuntamento che si rinnova per il decimo anno consecutivo”. E’ l’ “Evento degli Artisti”, manifestazione nata, 10 anni fa su idea dell’Associazione Culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, con il suo presidente prof. Giuseppe Livoti, e divenuta con il tempo un vero e proprio evento regionale che sin da subito è stato condiviso da associazioni ed esperti d’arte ed ha visto la collborazione per la città di Catanzaro dell’artista Marisa Scicchitano presidente dell’associazione Arte Club Accademia e di Anna Lauria per la città di Cosenza presidente del’associazione Aglaia.

Giuseppe Livoti ricorda come tale idea è il frutto di un lavoro di gruppo: --- siamo stati i primi in Calabria a fare questo evento ed i 10 anni di duro lavoro sul territorio regionale dimostra la nostra perseveranza. In questo caso un grazie all’attento sindaco di Taverna dott. Sebastiano Tarantino aperto ad eventi con protagonisti gli stessi artisti calabresi, dimostrando così una rete di idee e di valori.
Un collegamento, non ideale, ma reale, con la Calabria intera, ecco perché, coinvolti in questa nuova avventura ci sono operatori culturali, pittori, scultori, fotografi che, in nome dell’arte, ogni anno, si riuniscono per un momento di Fede e di Speranza per il futuro.
Una manifestazione –condivisa- dunque, che trova anche in questo rinnovato evento il grande aiuto anche delle amministrazioni locali poiché di volta in volta l’evento si svolge in una località diversa, ogni anno, divenendo per un giorno, capitale dell’arte calabrese, un punto di riferimento per parlare e discutere, all’interno di un convegno e di un momento istituzionale con una solenne celebrazione eucaristica.
Dopo le sedi importanti ed autorevoli che hanno ospitato tale evento dal complesso Monumentale del San Michele di Vibo Valentia, alla chiesa del San Giovanni di Catanzaro, alla chiesa di Santa Maria della Consolazione di Altomonte, alla Cattedrale di Rossano alla Chiesa Matrice di Tiriolo al Castello di Morano Calabro ed ancora Amantea o ancora Soveria Manuelli, quest’anno tutto si svolgerà presso la storica cittadina di Taverna
comune della provincia di Catanzaro, situato ai piedi della Sila Piccola e patria natia del celebre pittore seicentesco Mattia Preti.
Alle ore 11 ci sarà presso la Chiesa e Complesso Monumentale del San Domenico la Santa Messa presieduta dal parroco Don Maurizio Franconiere. Successivamente i partecipanti all’evento visiteranno la mostra: MAESTRI DEL SEICENTO – "Forme magnifiche" e "gran pieghe dé panni" Modelli e riflessi della maniera di Mattia Preti a Napoli, evento che orienta il visitatore all’inusitato e affascinante percorso espositivo nelle sale di Palazzo San Domenico, ricostruito, attraverso le opere di Maestri quali: Azzolino, Beinaschi, Brandi, Cavallino, Di Maria, Domenichino, Giordano, Lanfranco, Solimena, Spadaro, Stanzione e lo stesso Mattia Preti, l’ambiente artistico vissuto intensamente dal Cavalier Calabrese, in anni di formidabili esperienze formative, caratterizzati anche dallo stretto rapporto di committenza, proficuamente instaurato dall’antico sedile di nobiltà di Taverna.
Nel pomeriggio alle ore 16,30 presso il Palazzo Municipale ci sarà lo scambio dei gonfaloni ed il saluto con il primo cittadino dott. Sebastiano tarantino mentre con le associazioni organizzatrici inaugurerà, la mostra “SUDARTE”, collettiva d’arte con artisti calabresi, utile a capire qual è lo stato dell’arte attuale nei nostri territori, spazio espositivo che si potrà visitare fino al 22 maggio. L’inaugurazione prevede vari interventi ed una mostra di più di 20 artisti che racconteranno aspetti del nostro tempo con un occhio indagatore ed introspettivo il loro viaggio pittorico, scultoreo, fotografico, poetico.
Alla manifestazione prenderanno parte Giuseppe Livoti, Marisa Scicchitano, Anna Lauria, tratteranno il tema del rapporto tra arte e società oltre la presenza di autorità dell’amministrazione comunale e della pro loco. Alla collettiva d’arte partecipano tra gli altri: Lia Antonini - Jesa Aroma - Rosa Barberio – Carolina Battistiol - Cristina Benedetto - Mirella Bruni – Pierfilippo Bucca - Pina Calabro’ - Daniela Campicelli - Maria Teresa Cereto - Ornella Cicuto - Graziella Colistra – Maria Curatolo - Nicola De Luca - Angelo Di Lieto - Vincenzo Elia - Maurizio Fulginiti - Mimma Gallelli – Anna Lauria – Francesco Logoteta - Adele Leanza - Carmen Lietz – Manuela Lugarà - Ileana Mauro – Angelo Meduri – Santina Milardi – Anna Palermo - Grazia Papalia - Wilma Pipicelli - Domenico Pullano – Tony Ragona - Raffaele Santoro - Marisa Scicchitano - Gabriella Sestito.

Rc 6 maggio 2019

Letto 145 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

    Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il "Laboratorio delle Arti e delle Lettere - Le Muse" di Reggio Calabria che inaugura come è ormai tradizione nella prima settimana di luglio il suo Anno Sociale “Estivo” ed esattamente domenica 7 luglio alle ore 21,00 presso la storica sede di via San Giuseppe 19 nei suoi spazi del Cortile delle Muse.
    Ritorna anche il Premio Muse versione Estate 2019 nell'ambito della serata augurale denominata "I NOTTURNI…questione di sensi” per delle serate ricorda il presidente del Premio Giuseppe Livoti da sentire e vedere coinvolgendo tutti i linguaggi artistici.

  • Le Muse: la musica unisce popoli e culture

    “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” omaggia la musica e lo fa in occasione della Giornata Nazionale della Musica in Archivio di Stato. Un evento importante con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali che a Reggio Calabria, continua il nostro protocollo di intesa con Le Muse ha dichiarato la direttrice Maria Fortunata Minasi; una manifestazione che ricorda un evento nato in Francia, grazie ad un'iniziativa del Ministero della Cultura francese dell'epoca guidato da Jack Lang e che porta ancora oggi, a livello europeo un messaggio senza tempo mediato da suoni, melodie ed anche per l’occasione fonti storiche.

  • Anticipo d’estate per le Muse venerdì 21 giugno con la “Giornata nazionale della Musica” all'Archivio di Stato

    Gioco d’anticipo per il sodalizio “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” che, in attesa di svelare i due Premi Muse 2019 per questa estate che saranno protagonisti dei due nuovi Notturni delle Muse, invita la città in occasione della Giornata Nazionale della Musica in Archivio di Stato venerdì 21 giugno alle ore 18,30. Siamo in grande preparazione dichiara il presidente Muse Giuseppe Livoti, 20 eventi in organizzazione che prevedono un luglio, agosto, settembre ed ottobre intensi, unendo nello spirito della nostra associazione cultura, territorio e grossi nomi del panorama nazionale.

  • Pinacoteca, il “Ritorno del Figliol Prodigo” di Mattia Preti verrà restaurato

    La tela “Ritorno del Figliol Prodigo” di Mattia Preti, esposta all’interno della Pinacoteca Civica, verrà restaurata. Si tratta di un’opera importantissima, che verrà sottoposta ad un lavoro di restauro conservativo, nell’ottica di una generale valorizzazione del patrimonio artistico, intrapresa dall’Amministrazione Comunale reggina guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà. L’occasione è stata l’iniziativa organizzata dall’AiParc che, grazie alla partecipazione del primo Cittadino, ha dato vita ad un connubio tra Taverna, città che diede i natali all’artista, e Reggio Calabria, rinnovando l’attenzione sul Mattia Preti che tanto ci ha lasciato in termini di patrimonio artistico - culturale.

  • Reggio Calabria e Taverna unite nel segno della cultura, il Sindaco Falcomatà: "Basta campanilismi"

    Nei giorni scorsi, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha preso parte all’iniziativa dell’Associazione italiana Parchi culturali incentrata sulla figura di Mattia Preti con ospite, fra gli altri, il sindaco della città di Taverna, Sebastiano Tarantino. L’inquilino di Palazzo San Giorgio ha accompagnato il collega sindaco della città della provincia catanzarese in un breve tour all’interno della Pinacoteca civica e, successivamente, ha sottolineato come «si sia avviato un rapporto di collaborazione fra Reggio Calabria e Taverna». Per Falcomatà, quindi, il convegno dell’AiParc «è una riflessione che ci dà modo di scoprire ciò che è stato il ruolo della Calabria al tempo del Regno di Napoli; un ruolo che si può approfondire anche con la conoscenza delle opere d’arte realizzate in quel determinato periodo storico».

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.