unci banner

:: NEWS

I 25 anni della Rosa dei Venti di Montalto

I 25 anni della Rosa dei Venti di Montalto

Sono trascorsi 25 anni da quando l’AB 212 – Prora 706, appartenente al 2° gruppo elicotteri della base Maristaeli di Catania, ha solcato il cielo di Montalto.Era toccato alla Marina...

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival, questa sera Loccisano e Palamara con la Calabria Orchestra

Strumenti jazz amalgamati a quelli della tradizione popolare, ritmi mediterranei fusi con la tarantella, voci calde e appassionate affiancate a chitarre di ogni genere. Il Kaulonia Tarantella Festival è pronto...

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

Reggio Calabria e il suo Lungomare saranno protagoniste, domenica 18 agosto alle ore 22, dello speciale “I Tesori del Mediterraneo” in onda Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e in...

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Dopo il successo della prima parte - andata in scena dal 12 al 16 agosto al Porto delle Grazie e a Largo Colonne Rita Levi Montalcini - la XXXIX Edizione...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURATorna il concorso di narrativa dedicato dal DLF (e l'Amaca) a "Italo Falcomatà"

Torna il concorso di narrativa dedicato dal DLF (e l'Amaca) a "Italo Falcomatà"

Pubblicato in CULTURA Venerdì, 29 Marzo 2019 14:21

Presso la sede di via Caprera 2/C, del DLF di Reggio Calabria, è stata presentata alla stampa la settima edizione del concorso di narrativa Premio "Italo Falcomatà". Nato come concorso di poesie e sospeso per qualche tempo, ritorna in una veste tutta nuova, concentrandosi questa volta sulla narrativa, e precisamente sui racconti brevi, perché il ricordo di Italo Falcomatà rivive anche nella narrativa.
Il concorso è stato realizzato, dall’associazione “Dopolavoro ferroviario”, in collaborazione con la Fondazione “Italo Falcomatà” e con l’associazione culturale “L’Amaca”. Il concorso prevede un’unica sezione dedicata al racconto o al romanzo breve, inedito ed entro una lunghezza di 200mila battute, ed è aperto a tutti i maggiorenni residenti in Italia e ai minorenni che presenteranno la liberatoria dei genitori.


Per partecipare occorrerà presentare l’elaborato in quattro copie non firmate e contrassegnate da un motto sulla prima pagina del testo in alto a destra, da recapitare ciascuna in busta singola sigillata recante all’esterno il motto e racchiusa in una busta più grande all’interno della quale dovrà essere racchiuso anche il foglio identificativo del partecipante, che dovrà specificare motto prescelto, nome e cognome, recapito, mail, telefono, liberatoria firmata ai sensi del Dl 196/2003, euro 10 comprensivi di tutte le spese di partecipazione.
Il plico così completo deve essere inviato, senza indicazioni relative al mittente, entro il 30 giugno 2019 a mezzo raccomandata all’indirizzo “Associazione Dopolavoro Ferroviario Reggio Calabria, VII concorso Italo Falcomatà, via Caprera 2/C – 89100 – Reggio Calabria”.
Al primo classificato andranno 1000 euro, al secondo 700, al terzo 300, oltre la pubblicazione in un libro-raccolta a cura del Dlf, dal quarto al decimo una targa di partecipazione. A giudicare insindacabilmente saranno una prima commissione, composta da esperti del settore scelti da “L’Amaca”, che individuerà le dieci finaliste, e una seconda, nominata dal Dlf, che decreterà i vincitori.
La prima fase di selezione avrà termine il 30 settembre, dopo di che saranno rese note le dieci opere finaliste, mentre la commissione finale esaminerà le finaliste entro il 30 novembre ed infine l’8 dicembre si svolgerà al Cineteatro Metropolitano la cerimonia di premiazione organizzata da “L’Amaca”.

Rc 29 marzo 2019

Letto 267 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sold out e risate a gogò per “La commedia della tv” al CineTeatro Metropolitano

    Sold out e risate a gogò per “La commedia della tv”, il surreale ed ironico spettacolo teatrale targato “L’Amaca”. Quello di domenica scorsa è stato l’ultimo evento dell’appassionante ed apprezzata stagione messa su dall’associazione culturale al Cineteatro Metropolitano. C’è un fatto alla base de “La commedia della tv”, rappresentazione durata oltre due ore tenendo incollati con lo sguardo al palco, bocche sghignazzanti e corpi contratti per l’ilarità: i due protagonisti, Elvira Costarella e Benvenuto Marra, non si sa per quale motivo, vengono risucchiati dentro la tv. Questo evento è stato il “là” ad una serie di originali gag, arricchite da musica live e simpatici costumi: una volta entrati dentro il piccolo schermo, trovano una tv “al contrario”, diametralmente opposta a quella solitamente vista, ad esempio, con un Alberto Angela ignorante o una Moana Pozzi casta.

  • “L’Amaca” presenta domenica 26 maggio al DLF il surreale umorismo de “La commedia della tv”

    “L’Amaca” è pronta a portare la tv a teatro. E lo farà domenica 26 maggio alle ore 20:30 al Cineteatro Metropolitano. Infatti, come ormai da tradizione, con creatività ed ironia, sul palco di via Nino Bixio l’associazione culturale metterà in scena “La commedia della tv”, spettacolo dal surreale umorismo che vuole divertire, ricco di originali gag, musica live e simpatici costumi. I due protagonisti, cioè Benvenuto Marra ed Elvira Costarella, “avranno a che fare con la tv”. Lo spettacolo, firmato come regia e sceneggiatura da Antonio Calabrò, vede la partecipazione dell’allegra compagnia de “L’Amaca” per un totale di una trentina di figuranti, così come la cura della recitazione affidata a Nanni Barbaro, la regia tecnica a Stellario Rato e la musica live alla “Sparacanali orchestra”.

  • Le bici portano il messaggio della Corrireggio 2019 lungo le coste reggine

    Come ormai consuetudine il messaggio della Corrireggio viene affidato ai ciclisti reggini che in questa edizione 2019 lo hanno portato lungo le coste del reggino, poi un momento di convivialità e condivisione in piazza Garibaldi davanti la storica sede del Dopolavoro ferroviario che ha visto molti dei suoi iscritti protagonisti della mattinata. A portare i saluti delle istituzioni, tra gli altri, Demetrio Marino per la Città Metropolitana e il senatore Marco Siclari

  • Premio "Italo Falcomatà" 2019: incontro con la stampa venerdì 29 marzo al Dopolavoro Ferroviario

    Il ricordo di Italo Falcomatà rivive anche nella narrativa. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”, in collaborazione con la fondazione “Italo Falcomatà” e con l’associazione culturale “L’Amaca”, ha indetto la settima edizione del concorso di narrativa dedicato al compianto intellettuale e primo cittadino reggino, la cui presentazione avverrà venerdì 29 alle ore 10 in conferenza stampa presso la sede di via Caprera 2/C. “Con questo premio vogliamo tenere viva la memoria di un grande uomo, di un sublime intellettuale, di uno straordinario sindaco.

  • Presentata la mostra fotografica “Borghi, paesaggi, folclore e tradizioni della Calabria“

    Presentata, presso il salone del Dlf di via Caprera, la collettiva di foto: “Borghi, paesaggi, folclore e tradizioni della Calabria“. La mostra si prefigge di mostrare le tante facce della nostra regione, tramite l'occhio di ben 11 fotografi, amatoriali e professionisti. L’evento ha il patrocinio dell'Unione italiana fotoamatori, del Comune di Reggio, del Rotary Club Reggio Calabria Nord, del Rotaract Reggio Calabria Sud “Parallelo 38” e del Rotary Amatrice Italia E-Club.
    La collettiva sarà inaugurata il 21 marzo alle 17:30, e resterà visitabile fino al 24, presso la galleria di Palazzo San Giorgio. I fotografi che compongono la collettiva fanno tutti parte dello storico Gruppo Fotografico Fata Morgana DLF, che dopo una lunga pausa, ha deciso di riproporre gli scatti dei propri iscritti.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.