unci banner

:: NEWS

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

È stato presentato nella Pinacoteca del Comune di Reggio Calabria il programma della prima edizione del Festival Olistico Morgana, organizzato dall’Associazione culturale Maradan, che si terrà dal 20 al 22...

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Mercoledì 18 Settembre l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, si renderà promotrice di un incontro formativo-informativo sugli strumenti dell’Art bonus e del Fundraising a supporto degli interventi di recupero e valorizzazione...

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà l’aveva presentata a inizio giugno, nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, come un contenitore ricco di grandi appuntamenti nazionali e internazionali...

Al via la XIII Edizione Pentedattilo Film Festival

Al via la XIII Edizione Pentedattilo Film Festival

L’affascinante borgo di Pentedattilo è pronto per trasformarsi ancora una volta in un suggestivo cinema all’aperto in cui Cortometraggi dal mondo animeranno piazza San Pietro e Paolo, la biblioteca delle...

Bilancio positivo per Taurianova Summer 2019

Bilancio positivo per Taurianova Summer 2019

Un’estate da incorniciare, quella trascorsa a Taurianova, grazie al cartellone “Taurianova Summer 2019” che ha animato le serate con appuntamenti di intrattenimento e di divertimento per tutte le età. Bilancio...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURA“Turandot” agli scavi archeologici di Locri

“Turandot” agli scavi archeologici di Locri

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 24 Luglio 2019 20:33

E mentre è pronto per andare in scena “L’elisir d’amore” (25 e 27 luglio) presso la Corte del Comune di Locri, continuano le prove per il secondo titolo del Locri Opera Festival. “Turandot”, dramma lirico in tre atti su libretto di Giuseppe Adami, nella versione originale di Giacomo Puccini, sarà presentata il 3 agosto alle 21.00 presso l’Area Archeologica Tempio di Marasà, e vanterà la regia di Renato Bonajuto, regista di fama internazionale e Segretario artistico del Teatro Coccia di Novara.
Dirigerà l’Orchestra del Teatro Cilea il M. Manuela Ranno, già apprezzata in Calabria per “Il barbiere di Siviglia” (agosto 2018), “La traviata” (settembre 2019) e “L’arca di Noè” (aprile 2019).
Sosterrà i solisti il Coro del Teatro Cilea, istruito dal M. Bruno Tirotta.

Il cast prevede Zvetelina Vassileva nel ruolo del titolo, Davide Ryu che sarà Calaf e Francesca Romana Tiddi che interpreterà Liù.
Affiancheranno i protagonisti, Antonio De Gobbi (Timur), Salvatore Grigoli (Ping), Massimiliano Silvestri (Pong) e Raffaele Feo (Pang).
L’assistente alla regia è Sofia Lavinia Amisich. Le scene e i costumi sono della S.O.L.T.I di Ermanno Fasano mentre le luci sono firmate da Matteo Service. Il trucco e le acconciature sono curati da Alfredo Danese.
“«Qui finisce l’opera perché a questo punto il Maestro è morto». Sono le parole pronunciate dopo aver deposto la bacchetta, alla prima esecuzione del 25 aprile 1926, dal direttore d’orchestra Arturo Toscanini. Era appena risuonato il Mib funebre che sanciva il compimento del rito: Puccini era morto infatti a Bruxelles il 29 novembre 1924, insieme a Liù, incarnazione del sacrificio per amore, lasciando sul suo capezzale pagine di abbozzo e di schizzi per la conclusione di Turandot. Ma se era difficile per lui, che aveva concepito un progetto tanto ambizioso, figuriamoci per un collega onesto come Franco Alfano, ma del tutto estraneo alla drammaturgia e al linguaggio che dominano lo stile musicale del Puccini maturo. In questa nostra rappresentazione di “Turandot” cercheremo di rendere omaggio a uno dei più grandi orchestratori e uomini di teatro del ’900 e abbiamo ritenuto più corretto non terminare l’opera con un’aggiunta estranea, quanto piuttosto rappresentarla così come avvenne in occasione della première”, precisa il M. Manuela Ranno.
Si ricorda che il progetto del Locri Opera Festival è frutto della sinergia tra il Comune di Locri, nella persona di Anna Rosa Sofia, Assessore alla Cultura, l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria, e che la direzione artistica porta la firma di Domenico Gatto e Orlin Anastassov.
I biglietti, il cui costo varia da 15 a 50 euro in base al settore, sono acquistabili presso La gru di Siderno, l’agenzia di viaggi Persefone e il Bar Riviera di Locri, e on line su Inprimafila all’url www.inprimafila.net

Locri 24 luglio 2019

Letto 234 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Conclude il Locri Opera Festival “L’ammalato immaginario” diretto da Alessandro Tirotta

    Il 20 agosto, alle 21.00, il Comune di Locri, in sinergia con l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria, propone, come ultima tappa del Locri Opera Festival, presso la Corte del Palazzo Comunale, “L’ammalato immaginario ovvero Erighetta e Don Chilone” di Leonardo Vinci. Il Maestro Concertatore sarà il M. Alessandro Tirotta mentre Sofia Lavinia Amisich firmerà la regia.
    Aurora Tirotta interpreterà il ruolo di Erighetta e lo stesso Alessandro Tirotta sarà Don Chilone. Nel ruolo del Servitore ci sarà il mimo Alice Arena. A quest’opera seguirà “Ciaccona” in Sol minore di Tommaso Antonio Vitali eseguita dal violinista solista Pasquale Faucitano. Al cembalo siederà Loredana Pelle.

  • Annullate le recite di “Tosca” ai Ruderi di Cirella e di “Turandot” a Catona Teatro

    L’organizzazione del Calabriae Opera Musica Festival comunica che, per problemi tecnico-logistici, vengono annullate le recite del 16 agosto di “Tosca” ai Ruderi di Cirella e del 23 agosto di “Turandot” al Catona Teatro. Si dichiara altresì che le produzioni vengono rimandate a data da destinarsi.

  • Il Coro delle Voci Bianche IC De Amicis-Maresca alla “Turandot” di Locri

    Sabato 3 agosto, alle ore 21.00, verrà rappresentata, presso l’Area Archeologica Tempio di Marasà, “Turandot”, dramma lirico in tre atti su libretto di Giuseppe Adami, nella versione originale di Giacomo Puccini. Questo secondo appuntamento del Locri Opera Festival prevede la partecipazione del Coro delle voci bianche IC De Amicis-Maresca, composto da quindici alunni della scuola secondaria di primo grado, istruito dal M. Alessandro Bagnato e diretto dal M. Giuseppe Galluzzo. Renato Bonajuto firmerà la regia mentre il M. Manuela Ranno dirigerà l’Orchestra del Teatro Cilea.

  • Turandot, l’incompiuta di Puccini, agli scavi archeologici di Locri

    Manca una settimana per il secondo titolo del Locri Opera Festival, frutto della sinergia tra Anna Rosa Sofia, Assessore alla Cultura del Comune di Locri, l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria, la cui direzione artistica porta la firma di Domenico Gatto e Orlin Anastassov. Mentre oggi, 27 luglio, andrà in scena la seconda e ultima recita de “L’elisir d’amore” del duo Tirotta-Marzocchi, sabato 3 agosto, alle ore 21.00, verrà rappresentata, presso l’Area Archeologica Tempio di Marasà, “Turandot”, dramma lirico in tre atti su libretto di Giuseppe Adami, nella versione originale di Giacomo Puccini. Sarà Renato Bonajuto, regista di fama internazionale e Segretario artistico del Teatro Coccia di Novara, a firmarne la regia.

  • Cuneyt Unsal ne "L’elisir d’amore" a Locri

    Il 25 e il 27 luglio, alle ore 21.00, presso la Corte del Comune di Locri, andrà in scena “L’elisir d’amore” di Gaetano Donizetti che apre il Locri Opera Festival, frutto della sinergia fra il Città di Locri, l’Associazione Traiectoriae, l’Orchestra e il Coro del Teatro Cilea di Reggio Calabria. Sul podio dell’Orchestra vi sarà il M. Alessandro Tirotta mentre la messinscena dell’opera è affidata a Franco Marzocchi, coadiuvato da Annunziato Gentiluomo.
    Tra i solisti, sostenuti dal Coro del Teatro Cilea, istruito dal M. Bruno Tirotta, vi sarà Cuneyt Unsal che vestirà i panni di Belcore. Lo abbiamo intervistato e di seguito è riportato quanto ci ha raccontato.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.