unci banner

:: NEWS

Misiti (M5S): Lo smisurato numero di “denunce” ai sanitari in costante e spaventoso aumento stanno fortemente demotivando le professionalità

Misiti (M5S): Lo smisurato numero di “denunce” ai sanitari in costante e spaventoso aumento stanno fortemente demotivando le professionalità

Sono più di 35000 le azioni legali che, ogni anno, vengono intraprese da pazienti che denunciano operatori della sanità, in particolare medici, per presunti casi di malasanità. Il dato che...

Un murale per l’ufficio postale di Delianuova. Inaugurata la seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme nel Territorio”

Un murale per l’ufficio postale di Delianuova. Inaugurata la seconda fase del progetto “PAINT - Poste e Artisti Insieme nel...

Reggio Calabria, 18 giugno 2019 – L’ufficio postale di Delianuova (Rc) vestirà nuovi colori: le sue pareti esterne sono state dipinte con un murale, ideato e realizzato per Poste Italiane...

Avis OdV Comunale Reggio Calabria festeggia "in famiglia"  la Giornata del Donatore

Avis OdV Comunale Reggio Calabria festeggia "in famiglia" la Giornata del Donatore

La commozione della memoria di un luogo significativo adesso divenuto largo dei Volontari del Sangue, i colori di un'aiuola adottata per il bene comuni e per la Città sul Lungomare...

Il SUL interviene per la questione del servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti

Il SUL interviene per la questione del servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti

Il SUL reggino ha richiesto all’Azienda Ospedaliera reggina e all’Azienda Traffic un incontro per affrontare le problematiche relative al servizio di parcheggio degli Ospedali Riuniti cittadini, i cui dipendenti sono...

Operazione “Balboa”: disarticolata associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina

Operazione “Balboa”: disarticolata associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di cocaina

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza – con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURA“Un solo obiettivo”, primo workshop di fotografia a Sant’Alessio in Aspromonte

“Un solo obiettivo”, primo workshop di fotografia a Sant’Alessio in Aspromonte

Pubblicato in CULTURA Lunedì, 15 Aprile 2019 12:03

Giorno 9 aprile, nel Comune di Sant’Alessio in Aspromonte si è svolto il workshop di fotografia “Un solo obiettivo”, il cui “obiettivo” è stato quello di creare un momento di condivisione e integrazione, attraverso il linguaggio universale della fotografia. Il workshop è stato ideato e realizzato dall’Associazione COOPISA impegnata in attività di promozione e utilità sociale in particolare con migranti e richiedenti asilo politico, in collaborazione con il Comune aspromontano. A prendere parte all’attività, sono stati i beneficiari del progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) del Comune di Sant’Alessio in Aspromonte, attualmente gestito da COOPISA, e ragazzi e studenti del luogo, guidati dalla fotografa e artista Paula Kajzar, che ha messo la sua esperienza internazionale a servizio dei partecipanti attraverso l’insegnamento delle basi della tecnica fotografica.

Il workshop è stato così strutturato: nella mattinata, la lezione frontale, ha avuto come argomento alcuni dei generi fotografici e i grandi masters che hanno fatto la storia della fotografia; il pomeriggio, ha visto i partecipanti impegnati in una sessione di shooting, in cui sono state messe in pratica le basi della fotografia, apprese durante la lezione frontale.  Location degli shooting sono stati alcuni luoghi simbolo del piccolo paesino aspromontano, come il mulino o il suggestivo bar del posto. Luoghi, volti e racconti di strada sono stati immortalati dai partecipanti, che attraverso una giornata di formazione e condivisione, hanno avuto l’occasione di guardare con occhi nuovi alla realtà di tutti i giorni. Dietro l’obiettivo di una macchina fotografica, le differenze linguistiche e culturali si riducono solo ad una differenza di sguardo, di campo o di inquadratura.

Sant'Alessio in Aspromonte 15 aprile 2019

Letto 170 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Scossa di terremoto nella notte in Aspromonte

    Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata alle 3:16 nel reggino. I rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), hanno localizzato il sisma a 19 km di profondità ed epicentro 2 km a nord di Sant'Alessio in Aspromonte. Non si segnalano danni a persone o cose al momento.

  • Note di Movimento: storie musica e migranti domani a Sant'Alessio in Aspromonte

     Giorno 9 agosto, ore 18, appuntamento a Sant'Alessio in Aspromonte per l' evento che il Progetto S.P.R.A.R. organizza insieme con il Museo dello Strumento Musicale per celebrare la Musica quale elemento di aggregazione e di riscatto sociale. Lo SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) è costituito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. 

  • Il Sindaco di Sant'Alessio tra i firmatari del "Compromiso de Madrid"

    Sant’Alessio 10/05/2017 - Anche il sindaco di Sant'Alessio Stefano Calabrò ha partecipato al primo “Forum mondiale sulle violenze urbane e l’educazione alla convivenza e la pace” su invito del sindaco di Madrid doña Manuela Carmena promotrice dell’evento con il forte sostegno della sindaca di Parigi Anne Hidalgo. Un invito giunto dopo l’incontro dei sindaci europei tenutosi in Vaticano lo scorso mese dicembre durante il quale sono state condivise le buone pratiche di accoglienza e di integrazione dei migranti, dove l’esperienza di Sant’Alessio in Aspromonte

  • Sant'Alessio in Aspromonte tra integrazione e futuro

    Sant’Alessio in Aspromonte 18/04/2017 – “Refugees saved this Italian village from economic collapse. Now nearby towns want to copy their success.”. Con questo incipit di Al Jazeera English sta facendo il giro della rete il racconto di integrazione del comune di Sant'Alessio d'Aspromonte, svuotato dalle migrazioni e che oggi, spiega il suo sindaco, torna a vivere grazie ai migranti e i progetti Sprar. Un modello fortemente voluto dall’amministrazione comunale e che oggi dopo Riace diventa modello ed esempio. Lo stesso sindaco è stato invitato a Madrid per partecipare al Forum mondiale contro le violenze urbane e l'educazione alla convivenza e alla pace. 

  • Camini e Sant'Alessio nella Rete dei Comuni Solidali

    Reggio Calabria 23/11/2016 - Negli ultimi anni, sempre più spesso i Comuni si sono interrogati sui temi della pace e della solidarietà internazionale cercando di dare risposte al dibattito in corso e alle nuove sensibilità che si stanno formando tra i cittadini, immaginando e spesso realizzando percorsi praticabili di sviluppo locale, integrazione e accoglienza.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.