unci banner

:: Evidenza

Pellaro, recuperata una tartaruga gravemente ferita. Le prime cure al Centro di Brancaleone

Pellaro, recuperata una tartaruga gravemente ferita. Le prime cure al Centro di Brancaleone

Reggio Calabria. Tutti i media parlano dell'ormai conclamato "allarme ambientale", e le immagini che vediamo in tv e nei giornali non lasciano alcun dubbio alla drammatica situazione in atto. Ma averne a che fare con...

Reggio Calabria. Al liceo "Campanella" le lezioni di difesa personale del Sensei Cuzzocrea

Reggio Calabria. Al liceo "Campanella" le lezioni di difesa personale del Sensei Cuzzocrea

Reggio Calabria. In occasione della settimana autogestita presso gli Istituti scolastici superiori, si è conclusa la lezione di difesa personale al Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria, organizzata dall’alunna di V° D Serena Martino...

Da FSC 80 milioni per strade del Sud. Falcomatà: “Comuni più coinvolti in scelte investimento”

Da FSC 80 milioni per strade del Sud. Falcomatà: “Comuni più coinvolti in scelte investimento”

80 milioni di euro per il varo del “Piano straordinario di messa in sicurezza delle strade” nei piccoli Comuni delle aree interne del Mezzogiorno. E risorse per 21 milioni da destinare al “Piano straordinario asili...

Processo "Miramare": chiesti 10 mesi di reclusione per l’ex assessore Marcianò

Processo "Miramare": chiesti 10 mesi di reclusione per l’ex assessore Marcianò

Reggio Calabria. Dieci mesi di reclusione è la richiesta che Walter Ignazzitto, sostituto procuratore di Reggio Calabria, ha chiesto oggi per Angela Marcianò, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune, nell’ambito dell’udienza per il processo...

Caulonia, ritrovata la statua di Sant'Ilarione Abate

Caulonia, ritrovata la statua di Sant'Ilarione Abate

Nell’ottobre dello scorso anno, la comunità caulonese veniva a conoscenza del furto della Statuetta in legno, dipinta a mano, raffigurante S. Ilarione Abate, risalente al periodo compreso tra fine del 1700 e gli inizi del...

compra calabria

Sei qui: HomeCULTURAVenerdì 11 gennaio secondo appuntamento con i videodibattiti Muse in Archivio di Stato: la disabilità

Venerdì 11 gennaio secondo appuntamento con i videodibattiti Muse in Archivio di Stato: la disabilità

Pubblicato in CULTURA Mercoledì, 09 Gennaio 2019 15:41

Dopo la pausa natalizia riprende la programmazione de “Laboratorio delle Arti e delle Lettere – Le Muse” di Reggio Calabria, sempre con inedite occasioni, così come ripartono tutte le attività, a pieno ritmo, ogni domenica.
Secondo appuntamento mensile con “I VIDEODIBATTITI MUSE in ARCHIVIO DI STATO”, incontro a cura del critico Paola Abenavoli che coniuga in un unico incontro, la parola all’immagine.
In questa ottica si inserisce l’importante appuntamento di questo venerdì del mese, parte integrante del palinsesto Muse, dedicato ai linguaggi video e cinematografici d’eccellenza che l’Abenavoli cura, ricerca e promuove con delle vere e proprie lezioni dedicate ai messaggi visivi che la storia della filmografia ha consegnato ai nostri giorni.

Continua così il protocollo con l’Archivio, firmato con la direttrice Maria Fortunata Minasi che per l’anno sociale 2018/2019, ha dato la sua disponibilità a creare eventi condivisi.
La nuova veste della manifestazione vede un argomento, una tematica rivisitata, non solo nell’analisi del cinema ma anche nelle fonti documentali – storiche, conservate presso l’importante istituzione. L’ultimo appuntamento trattato è stata l’Emigrazione”, argomento molto attuale, utile a soffermarsi sulle dinamiche storiche e contemporanee di tale fenomeno.
L’Abenavoli è partita dal mondo dell'audiovisivo ed il tema dell'emigrazione, sia attraverso documentari, sia attraverso lungometraggi e cortometraggi di finzione, fin dagli albori della cinematografia, ma soprattutto dagli anni '50 in poi. Pensiamo a titoli ancora molto attuali, come "Il cammino della speranza", e ancora, "Uno sguardo dal ponte", "Pane e cioccolata", "Bello, onesto, emigrato Australia...", e tanti altri. Questo per quanto riguarda i lungometraggi di finzione: ma tanti sarebbero gli esempi anche di documentari, come quelli prodotti dalla Rai, che ripercorrono l'emigrazione italiana, unendo spesso parti documentali, racconti dei protagonisti, ma anche brevi spezzoni di sceneggiati o riferimenti all'arte figurativa.
O ancora, esempi di cinema sperimentale, che ha saputo guardare attraverso l'immagine, attraverso i primi piani, attraverso la sola ripresa di situazioni o volti, alla realtà: pensiamo ad "Emigranti", di Franco Piavoli. Venendo agli anni Duemila, un esempio di lungometraggio che racconta una storia di riscatto attraverso l'arte, ma anche della durezza della vita degli emigranti, è quello di "Marina", film che racconta la storia del cantante Rocco Granata, emigrato dalla Calabria in Belgio. Per arrivare al 2008 ed allo sguardo su emigrazione e immigrazione, reso con tocco poetico dal grande autore Vittorio De Seta.
Il secondo appuntamento ricorda Giuseppe Livoti ha come tematica la “Disabilità” e quindi grande attenzione verrà data ad una tematica di grande attualità, sia dal punto di vista legislativo che sociale. L’incontro vedrà i saluti dela direttrice Maria Fortunata Minasi e della vice presidente Muse Francesca D’Agostino.

Rc 9 gennaio 2019

Letto 137 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Livoti (Le Muse) fa un appello a poeti e scrittori per partecipare alla Giornata mondiale della Poesia all'Archivio di Stato

    Il presidente dell’associazione culturale “Le Muse” Giuseppe Livoti fa un appello, invitando tutta la cittadinanza, scrittori e poeti a partecipare giovedi alle ore 18,30 presso l’Archivio di Stato di Reggio Calabria all’evento organizzato nell’ambito della Giornata Mondiale della Poesia.
    La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo seguente. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.

  • Le Muse domenica 17 marzo presentano “Le donne lo sanno…”

    L’ Associazione Culturale “Le Muse Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria continua la sua programmazione domenicale dalle ore 18 in poi presso la Sala d’Arte di via San Giuseppe 19 e per questa settimana lo fa, con l’ultimo incontro dedicato all’universo femminile. La formula del dialogo è quella giusta, commenta il presidente Giuseppe Livoti: si conversa e si dialoga per fare capire ai più le problematiche, soprattutto, in un particolare momento come questo, dove la violenza contro l’universo femminile sta diventando quotidiana affermazione del ruolo maschile anche e soprattutto nei piccoli contesti.

  • Le Muse in trasferta in Sicilia tra storia e racconti al femminile

    Reggio Calabria.  “Le Muse” il Laboratorio delle Arti e delle Lettere di Reggio Calabria ha continuato la sua programmazione annuale domenica scorsa con l’ennesimo appuntamento dedicato al mondo femminile e lo ha fatto per il quinto anno consecutivo nella terra delle Aci- per un grande evento interregionale che ha unito non solo idealmente ma,

  • L'associazione "Le Muse" nella terra delle Aci per la Festa della donna

    Reggio Calabria. “Le Muse” il Laboratorio delle Arti e delle Lettere di Reggio Calabria continua la sua programmazione dedicata al mondo femminile e lo fa per il quinto anno consecutivo nella terra delle Aci- per un grande appuntamento interregionale che unisce non solo idealmente ma, fisicamente sodalizi culturali della Calabria e della Sicilia. Un gemellaggio ormai storico

  • Le Muse raccontano il ruolo della donna del tempo tra documenti storici e filmati d’epoca

    Il “Laboratorio delle Arti e delle Lettere – Le Muse” di Reggio Calabria, ha dato il via al primo di ben 3 eventi dedicati al ruolo femminile nel tempo, consestualizzandolo nell’ambiente calabrese e lo ha fatto, con il classico appuntamento dedicato ai “Videodibattiti in Archivio di Stato”.
    Non chiamiamola “Festa della Donna” ha ribadito il presidente Muse Giuseppe Livoti, in apertura di manifestazione ma, una serie di incontri per riflettere su come la società è cambiata ed è in continua evoluzione e, su come il ruolo femminile abbia cambiato finalità nel contemporaneo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.