unci banner

:: NEWS

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a...

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Una parata di stelle per il gran finale del Kaulonia Tarantella Festival 2019. La kermesse di musica e cultura etnica chiuderà i battenti martedì 20 agosto con grandi ospiti tra...

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

Dopo 'VOLIRI VOLARI', inno storico della Varia, la band palmese dei RAGAINERBA dedica ancora un altro pezzo dal titolo 'MBUTTATURI' dedicata proprio ai 200 portatori che nel giorno della Festa...

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Il prestigioso premio "Stelle di Calabria" giunto alla quinta edizione sarà assegnato al giornalista reggino Emilio Buttaro, collaboratore di diverse testate italiane e straniere e presentatore di eventi nazionali. La...

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Gli scrittori che vorranno partecipare alla settima edizione del concorso di narrativa “Italo Falcomatà” avranno un po’ di tempo in più per lavorare alla propria opera. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”,...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàAl teatro Cilea il tributo a Otello Profazio “Mastro Cantaturi”

Al teatro Cilea il tributo a Otello Profazio “Mastro Cantaturi”

Pubblicato in Curiosità Venerdì, 02 Dicembre 2016 20:06

Reggio Calabria 02/1272016 - La tradizione popolare che si veste di cultura, spesso viene calpestata da nuove mode, da piazze danzanti, offuscando la grandezza dignitaria del Folk. Otello Profazio, appartiene al gotha della musica italiana, non a caso è stato da poco insignito con il “Premio Tenco”, prestigioso riconoscimento tributato per i migliori artisti della musica italiana. Il suo mondo si compone di parole, di canzoni, di scritti, di ricerche sociali e momenti indelebili fissati dalle immagini televisive in bianco e nero in RAI.

Una lunga storia, iniziata discograficamente nel 1963 con la Fonit Cetra, con la pubblicazione dell’album “Calabria”, proseguita per oltre cinquant’anni, suddivisa anche con il ruolo di satiro con le sue “Profaziate” pubblicate sul quotidiano “Gazzetta del Sud”, che ironicamente descrivono modi di essere, luoghi e persone. “Mastro Cantaturi” è il suo appellativo che richiama termini come “Mr Dynamite” che è l’appellativo che definisce James Brown, per identificare l’unicità del suo andare oltre il ruolo del cantastorie, che negli anni settanta era ammirato al Folkstudio di Roma, dai grandi cantautori nascenti, tra cui Venditti, De Gregori, De Angelis. Collaborazioni importanti con grandi figure del Folk, come Matteo Salvatore, Caterina Bueno, Rosa Balistreri, ma anche con artisti del calibro di Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Luigi Tenco o Lino Toffolo.

 

Otello Profazio rappresenta l’unica vera voce tradizionale del Sud, icona di una porzione societaria che si dissolve con i nativi digitali. La lunga storia della carriera del “Mastro Cantaturi”, culminerà il 16 dicembre con il conferimento della cittadinanza onoraria da parte dell’Amministrazione Comunale, che sarà suggellata da una “Serata d’onore Tributo a Otello Profazio” che inizierà alle 20.30. Lo spettacolo avrà la dimensione del format televisivo, con musicisti che interpreteranno canzoni di Otello Profazio, alternandosi con l’angolo Talk Show in cui saranno presenti personalità della cultura e della musica.

 

Gli ospiti Manuela Cricelli, Mimmo Cavallaro, Parafone’, Diego Pizzimenti, Giovanna Scarfo’ e Cosimo Papandrea, si alterneranno con momenti di racconto di aneddoti, video e immagini inedite, con Otello Profazio sempre presente nell’angolo salotto del palcoscenico. L’evento è organizzato dalla Elca Sound ed Associazione “Incontriamoci Sempre” del presidente Pino Strati, con l’apporto comunicativo di Account. L’ingresso sarà ad inviti con posti numerati, con il ricavato che sarà devoluto in beneficenza ad “Agedi”. I tickets sono distribuiti presso Associazione Incontriamoci Sempre, stazione Santa Caterina, Elca Sound viale Aldo Moro, Bar Pasticceria La Mimosa piazza Sant’Anna, Bar Pasticceria Dolce Capriccio viale Europa .Gli inviti sono anche disponibili presso il Botteghino del Teatro Cilea dal 9 al 16 dicembre, dalle ore 9.30 alle ore13. Per ulteriori informazioni è attivo h24 il numero 340.4641607

Letto 640 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Premio Simpatia della Calabria XIII edizione: ecco le Eccellenze che verranno insignite del prestigioso riconoscimento

    Illuminata dai meravigliosi swarovski dei lampadari del Foyer del Teatro Francesco Cilea, Martedì 10 settembre, dalle ore 19.00, avrà luogo la tredicesima edizione del “Premio Simpatia della Calabria”, evento nazionale durante il quale verranno insigniti illustri personaggi che onorano la nostra Calabria, riconoscimento sottolineato anche dai prestigiosi orologi da tasca Perseo delle FS, come da tradizione per la nostra associazione, e alle creazioni orafe del maestro orafo Michele Affidato, TESTIMONIAL della manifestazione.
    L'Associazione Incontriamoci Sempre, da molti anni, recita un ruolo di primo piano nelle attività sociali, culturali e di volontariato in Calabria. Per le FS, Incontriamoci Sempre è un esempio meritorio a livello nazionale, sia per le attività che per la cura con cui viene gestita la struttura, fulcro di cultura e socialità, da molti paragonata ad una galleria d'arte aperta e libera.

  • Plauso di Incontriamoci Sempre per i nuovi pannelli della Stazione Centrale

    L'Associazione Incontriamoci Sempre, nel vedere i bellissimi lavori di rinnovo della stazione di Reggio Calabria centrale, accoglie con grande entusiasmo gli straordinari pannelli che richiamano le splendide immagini della nostra città e delle meravigliose opere esposte al Museo. Un tempo luoghi più fugaci e meno indicati, oggi i sottopassi della Stazione di Reggio Calabria Centrale sembrano una vera e propria galleria d'arte, grazie alla splendida intuizione di RFI FS. Parte quindi, dalla Stazione di Reggio Calabria Centrale, passando per la splendida stazione di S.Caterina, il messaggio del “Gusto del Bello” per tutta la Calabria, una terra che deve ripartire dalle proprie bellezze paesaggistiche e naturalistiche, soprattutto sul versante turistico. Naturalmente tutte le componenti devono remare in senso positivo e verso la stessa direzione, mettendo tanto impegno, passione ed amore per far crescere e sviluppare le ricchezze di una terra che è stata la culla della Magna Grecia.

  • Da Roccella alla Nasa, la storia di Roberto Furfaro ospite di Incontriamoci Sempre

    Venerdì 28 giugno, ospite d’eccezione di Calabria d’Autore, l'Ing Roberto Furfaro, uno degli Scienziati più bravi al mondo nel campo dell'ingegneria Spaziale. “Dalla Calabria all'Arizona” è la straordinaria storia dell'ingenere roccellese, in forza all’Università dell’Arizona come professore di Ingegneria dei sistemi spaziali e direttore di due dipartimenti all'università dell'Arizona,a cui la Nasa appalta i progetti più complessi. Furfaro è stato a capo del gruppo di ricerca interdisciplinare dell'ateneo Statunitense sul progetto "MARS GREENHOUSES”, serre idroponiche, che, in assenza di gravità, saranno in grado di fornire ortaggi e frutta ai coloni della superficie del pianeta rosso.

  • Incontriamoci Sempre presenta "Una storia che arriva dal mare: Callipo 1913"

    Un appuntamento di grande rilievo, venerdì 21 giugno alle ore 21.00 presso la stazione FS di S.Caterina, sede dell'associazione incontriamoci sempre per il Volontariato con un ospite di livello internazionale: il Cavalier Pippo Callipo, per la presentazione del volume della Callipo 1913, di Gianfranco Manfredi, edito dalla Rubbettino. Quella della Callipo è una storia centenaria che ha inizio nel 1913, in Calabria, nella caratteristica cittadina di Pizzo, quando il fondatore, Giacinto, avvia un'attività, prima in Calabria e tra le prime in Italia, di lavorazione e conservazione del pregiato Tonno del Mediterraneo.

  • "Le Statue Greche del Museo di Reggio Calabria", venerdì 14 giugno a Casa Incontriamoci Sempre

    Il Museo Archeologico di Reggio è divenuto negli ultimi anni una delle risorse non solo del Comune, ma anche dell’intera Città Metropolitana di Reggio. Al di là di sterili polemiche, improntate al classico e mai vinto campanilismo di piccolo cabotaggio, appare evidente che solo il rinnovato Museo può svolgere il ruolo di attrattore nei confronti del mondo intero, in forza della presenza di autentici capolavori contenuti al suo interno. È con questa consapevolezza che occorre che il Museo non sia solo identificato con i suoi Bronzi, che rappresentano pur sempre opere d’arte inestimabili, le due meraviglie archeologiche della nostra terra, capaci di convincere qualsiasi turista a recarsi in Calabria solo per vederli.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.