unci banner

:: Evidenza

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

Comune di Melito Porto Salvo: nuova ordinanza di divieto balneazione

Comune di Melito Porto Salvo: nuova ordinanza di divieto balneazione

Melito Porto Salvo. Nuova ordinanza di divieto di balneazione a Melito Porto Salvo. In data odierna il sindaco Giuseppe Meduri VISTA la comunicazione prot. 15.01.02...

Polizia di Stato: arrestato un 23enne per “omicidio stradale”

Polizia di Stato: arrestato un 23enne per “omicidio stradale”

Reggio Calabria. Ieri, personale del Distaccamento di Polizia Stradale di Brancaleone ha tratto in arresto un 23enne di Locri, S.D., responsabile del reato di Omicidio...

A Palazzo Campanella l'Assemblea pubblica della Commissione Regionale Pari Opportunità

A Palazzo Campanella l'Assemblea pubblica della Commissione Regionale Pari Opportunità

Prosegue l’impegno della CRPO per approfondire gli strumenti necessari nel percorso di realizzazione dell’uguaglianza di genere nelle rappresentanze istituzionali e, più in generale, nei luoghi...

compra calabria

Sei qui: HomeCURIOSITA'Calanna, la fede torna nell'antica chiesa oggi teatro

Calanna, la fede torna nell'antica chiesa oggi teatro

Pubblicato in Curiosità Venerdì, 11 Agosto 2017 09:12

Calanna, il borgo pre aspromontano d’estate ritrova gli emigrati, che riscoprono il nuovo museo e gli altri insediamenti che testimoniano una storia antica. La Chiesa del Ss.mo. Salvatore è momentaneamente inagibile e il luogo di culto si è spostato nei locali del Teatro Vareschi, concesso dall'amministrazione comunale guidata nuovamente dal sindaco Domenico Romeo. La trasformazione del palcoscenico in sagrato, è stata realizzata dall'artista Federico Catalano, che ha creato uno sfondo di tessuto giallo ocra che mette in risalto la bellissima statua lignea

di Maria Ss.ma del Rosario, Augusta Patrona del Comune di Calanna, collocata al centro della ribalta, ma esalta anche la bellezza del crocifisso lavorato in legno. Sembra un segno del destino, con la statua della Madonna che ritorna nel luogo in cui nel novecento, prima dell'anno mille c'era la Chiesa principale dell'Arcipretura. Porzioni di storia che si ricompongono e che diventeranno Festa religiosa e civile, il 24 settembre, in occasione dei 50 anni dell'incoronazione della statua di Maria Ss.del Rosario, con la messa che sarà officiata dal parroco padre John Leula e dall'Arcivescovo Mons. Fiorini Morosini. Domenica 1 ottobre, sarà festeggiata l’Augusta Patrona, con la Santa Messa celebrata anche da Mons. Vittorio Mondello, con il culmine pomeridiano con la solenne processione per le vie del paese.

Calanna 11 agosto 2017

Letto 135 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Anche la comunità di Calanna omaggia Marcello Fonte, protagonista con l'allora Banda di Archi delle Feste Patronali

    Il sorriso inconfondibile ed il suo corpo minuti avvinghiato alla grancassa, non passava inosservato. Per le strade del paese, la banda della città di Archi suonava e lui dettava i tempi in mezzo ad ali di centinaia di persone. Marcello Fonte oggi è diventato famoso in tutto il mondo ed anche la comunità di Calanna ricorda la sua sorridente e gentile vitalità, vissuta nei giorni della festa dell’Augusta Patrona Maria SS.ma del Rosario. Ricordi indelebili datati due decenni fa, regalati dalla memoria di Federico e Antonella Catalano “Oggi tutti parlano di lui – dicono – e ne siamo contenti perché con la sua semplicità e il suo vissuto, unito all'amore per il cinema, è riuscito a dare una svolta importante alla propria vita.

  • Calanna: domani la supplica alla Patrona Maria Santissima del Rosario

    Reggio Calabria. Con il senso di appartenenza alla comunità, Calanna nei momenti tradizionali, ricostruisce il suo humus sociale. Domani mattina, con la supplica delle ore 10.45, a Maria SS.ma del Rosario Augusta Patrona del comune, Padre John Leula riunisce la comunità religiosa attraverso la preghiera e la recita del Rosario, con il  Teatro Vareschi artisticamente

  • La Settimana Santa a Calanna

    Resurrezione, riflessione e senso di appartenenza alla comunità per comprendere meglio il prossimo e vivere la Pasqua come momento di rinascita personale. A Calanna, si vive il sentimento antico delle festività, con la via Crucis che nelle diverse fermate ripropone il cammino verso la sofferenza e la redenzione. Il triduo pasquale è iniziato Giovedì Santo, con le messe in “Coena Domini “celebrate da Padre Antonio e Don Fabrizio nelle chiese di Mulini, Villamesa e nel Teatro Vareschi di Calanna, che sostituisce la chiesa del Ss.mo San Salvatore in fase di restauro. La Madonna Addolorata, nel Teatro Vareschi, simboleggia il Calvario della Madre, con uno scenario riproposto dall’artista Federico Catalano, con un promontorio creato con malta e mattoni antichi.

  • A Calanna la XVIII edizione del Presepe Vivente

    Si rinnova nel giorno dell'Epifania la tradizione del presepe vivente a Calanna. Un appuntamento che quest'anno ha tagliato il traguardo della diciottesima edizione. Tanti anche ieri sono tornati per rivivere la magia della Natività tra suoni e colori della tradizione dei nostri territori grazie alla sinergia tra la Pro Loco di Calanna e altre realtà della Vallata del Gallico

  • Calanna, al teatro Vareschi l’artistico presepe di Federico Catalano realizzato in una torre

    A Calanna, dopo 27 anni per la prima volta, il presepe non viene realizzato in chiesa a causa dei lavori di restauro. La location si sposta all’interno del Teatro Vareschi. Una lunga storia che ogni anno si ripete e diventa il centro di attenzione di gente e fedeli, che arrivano anche da altri luoghi, per ammirare il presepe realizzato dall’artista Federico Catalano. Cambia lo scenario, il paesaggio non si dispone più ai piedi di Maria Ss.ma del Rosario, ma in una porzione di chiesa teatro che si identifica in una torre alla sinistra dell’ingresso principale. La manualità dell’arte si nota nella costruzione di viottoli, ponti, arcate, realizzate con malta, mattoni antichi, con il verde del muschio ed i rami d’ulivo che sembrano fermare il tempo e lanciare un messaggio sull’importanza delle antiche tradizioni.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.