unci banner

:: NEWS

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Alle Finali Nazionali Join The Game di Jesolo doppio successo, in campo femminile, delle squadre romane Alfa Omega Roma e Basket Roma che vincono rispettivamente lo scudetto under 13 e...

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Ha fatto tappa a Reggio Calabria “Nastri gialli contro il degrado” la protesta dell'ANCE sulle incompiute e i cantieri bloccati. Non a caso per la nostra città, come luogo della...

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Con 16 voti favorevoli e uno contrario è stato approvato dal Consiglio Comunale riunitosi in prima seduta il rendiconto di gestione per l’esercizio 2018, come da unico punto previsto all’ordine...

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte con la Guida Noemi Evoli ha fatto parte della delegazione Federparchi– Europarc Italia, guidata dal Presidente Giampiero Sammuri in rappresentanza delle Aree protette italiane, ricevuta...

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

Ancora una volta i ragazzi protagonisti in questo venerdì speciale dedicato al #PlasticFreeGC Dat. Un appuntamento fortemente voluto dalla Guardia Costiera, in prima linea nella difesa del mare e delle...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàCANGIARI al Museo Salvatore Ferragamo per “Sustainable Thinking”

CANGIARI al Museo Salvatore Ferragamo per “Sustainable Thinking”

Pubblicato in Curiosità Martedì, 16 Aprile 2019 11:07

La tradizione del telaio a mano calabrese reinterpretata con filati biologici a Palazzo Spini Feroni: CANGIARI espone alla mostra “Sustainable Thinking”, inaugurata lo scorso venerdì al Museo Salvatore Ferragamo di Firenze. Il progetto espositivo, ideato da Stefania Ricci, direttore del Museo Salvatore Ferragamo e della Fondazione Ferragamo, con il contributo di Giusy Bettoni, Arabella S. Natalini, Sara Sozzani Maino e Marina Spadafora, vuole fornire un contributo artistico-culturale sul tema cruciale della sostenibilità, intesa come “uno sviluppo che soddisfi i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di sopperire alle proprie necessità” (Rapporto Brundtland, 1987).

La mostra ospita opere di artisti e fashion designer internazionali che presentano la propria chiave di lettura sul recupero di un rapporto più meditato con la natura e la sua profonda relazione con la tecnica, l’impiego di materie organiche e il riuso creativo, fino a sottolineare l’importanza di un impegno collettivo, di un modo di pensare consapevole e condiviso.

La sostanza materica diventa il fil-rouge dell’intera rappresentazione: l’itinerario ideale comincia dalla ricerca sui materiali condotta dallo stilista Salvatore Ferragamo, a partire dagli anni Venti del Novecento, tra canapa, cellofan e pelle di pesce, per poi esplorare le storie di materie di pregio che, giunte al termine della loro vita, vengono trasformate in prodotti di qualità, a rappresentazione concreta del concetto di economia circolare.

Installazioni realizzate rievocando le antiche tecniche dell’artigianato vengono raccontate nella duplice veste di protagoniste dell’arte del riciclo e del recupero di tradizioni manuali, aspetti fondamentali della filosofia sostenibile.

Nella sezione “Intrecci”, la mostra ospita quindi il cappotto kimono CANGIARI interamente tessuto secondo la tradizione magnogreca del telaio a mano inserita nella ricerca sui filati biologici.

La mostra “Sustainable Thinking” resterà all’interno del Museo Salvatore Ferragamo fino a domenica 8 marzo 2020 (orario di apertura 10.00 - 19.30). In concomitanza alla mostra sono previsti progetti collaterali, seminari e workshop.

____________________________________

CANGIARI (cambiare in dialetto calabrese) è dal 2009 il primo marchio di moda eco-etica di fascia alta in Italia.

Artigianalità – Si caratterizza per i suoi tessuti prodotti al telaio a mano: l’antica tradizione della tessitura calabrese (di origine magnogreca e bizantina) unita a ricerca e innovazione dà vita a prodotti unici, con preziose rifiniture sartoriali. Grazie al controllo diretto di tutta la filiera produttiva, i capi possono essere altamente personalizzabili.

Sostenibilità ambientale – Tutti i tessuti e i capi CANGIARI sono realizzati con materiali e colorazioni biologiche, per il massimo rispetto dell’ecosistema e del benessere di chi li indossa.

Etica – La filiera di produzione è totalmente Made in Italy, formata dalle cooperative sociali di GOEL – Gruppo Cooperativo che si prendono cura delle fasce più deboli e operano per il riscatto del territorio.

Rc 16 aprile 2019
Josephine Condemi
Redazione GOEL - Gruppo Cooperativo

Letto 86 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L'esperienza di Goel si racconta in Germania

    Reggio Calabria 22/10/2016 - Ieri, Vincenzo Linarello, presidente di GOEL - Gruppo Cooperativo e Fellow di Ashoka (la più grande rete mondiale di innovatori sociali) ha presentato per la prima volta in Germania l'esperienza di GOEL in un incontro pubblico dal titolo “Davide vs. Golia: Fighting the mafia through social economy”, organizzato a Berlino da Ashoka Germania e dall'associazione nazionale “Mafia? Nein, Danke!”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.