unci banner

:: NEWS

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

Reggio Calabria e il suo Lungomare saranno protagoniste, domenica 18 agosto alle ore 22, dello speciale “I Tesori del Mediterraneo” in onda Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e in...

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

E’ stata annullata ieri ad Acquaro di Cosoleto la tradizionale processione di San Rocco. La decisione del parroco dopo che Polizia e Carabinieri avevano accertato che gran parte dei portatori...

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Ferragosto da record per il MArRC che nella giornata di ieri ha registrato il “tutto esaurito” con ben 7760 ingressi. La scelta dell’apertura nella giornata festiva con ingresso gratuito a...

Premio Anassilaos Arte Cultura Economia e Scienze 2019 31^ Edizione

Premio Anassilaos Arte Cultura Economia e Scienze 2019 31^ Edizione

Sabato 17 agosto alle ore 19,00, nell’ambito delle manifestazioni “Autore in vetrina” promosse dalla Libreria Nuova Ave e in occasione della presentazione del volume “Sospesi tra due infiniti. Una nuova...

Al castello Ruffo di Scilla Maria Barresi, con Daniela Marra e i Mattanza, racconta "L'essenza della Felicità"

Al castello Ruffo di Scilla Maria Barresi, con Daniela Marra e i Mattanza, racconta "L'essenza della Felicità"

"La felicità che ci viene donata ogni giorno non sempre ha radici nel nostro presente ma va ricercata nel nostro passato, rivolgendoci ed essa per proiettarla nel nostro futuro". Il...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàIntelligence: costituito osservatorio sulla sicurezza marittima all’Università della Calabria

Intelligence: costituito osservatorio sulla sicurezza marittima all’Università della Calabria

Pubblicato in Curiosità Giovedì, 07 Febbraio 2019 10:18

RENDE (7.2.2019) - Si rafforzano all’Università della Calabria le attività sulla cultura dell’intelligence come strumento per la salvaguardia degli interessi nazionali. Infatti, nell’ambito del Laboratorio sull’Intelligence dell’Ateneo calabrese, diretto da Mario Caligiuri, è stato istituito l’Osservatorio sulla Sicurezza Marittima (O.S.M.). Presidente è stato nominato l’ammiraglio in ausiliaria Francesco Chiappetta, Coordinatore lo studioso di sicurezza Andrea Sberze e responsabile della segreteria scientifica l’assistente di ricerca Francesca Sterzi.

Hanno accettato di fare parte del Comitato Scientifico l’ammiraglio ispettore in riserva Fabio Caffio, il professore dell’Università della Calabria Domenico Talia, il Direttore Generale di Confitarma Luca Sisto, il Vice Presidente Esecutivo dell’European Center for Advanced Cyber Security Paolo Lezzi, il saggista e docente universitario Antonio Selvatici e l’armatore e Presidente di Terminal Napoli Salvatore Lauro.
“L ’Italia è un Paese marittimo per natura, economia, storia e cultura - ha dichiarato Mario Caligiuri - ma molto spesso non riusciamo a valorizzare in modo compiuto questa vocazione nell’interesse nazionale. Appunto per questo anche le Universitá devono svolgere il proprio ruolo e noi intendiamo farlo approfondendo questo tema alla luce dell’intelligence, che è una disciplina nella quale il nostro ateneo è all’avanguardia. Infatti, in termini di sviluppo economico e sicurezza globale il tema del mare e della portualità sono centrali per il nostro Paese e la nostra regione”. Anche il Rettore Gino Crisci ha inteso apprezzare questa iniziativa ringraziando il Presidente, il coordinatore e i componenti del Comitato Scientifico dell’Osservatorio e spiegando che “l’università della Calabria si lega sempre di più alle necessità del territorio e alle tendenze di sviluppo economico e sociale a livello globale”. Per il direttore del Dipartimento di Culture, Educazione e Società Roberto Guarasci “questo ulteriore tassello rafforza la ricerca e l’offerta formativa sull’Intelligence che sta avendo nel Master di Secondo livello e nel corso di laurea magistrale in intelligence e analisi del rischio i suoi punti di forza”. Nelle prossime settimane è prevista una manifestazione di presentazione dei programmi operativi.

Letto 346 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Elezioni Rettore Unical, Caligiuri: il problema di fondo è come si pagheranno i nostri stipendi tra dieci anni

    Si sono presentate le candidature per l’elezione a Rettore dell’Università della Calabria, una struttura strategica per il futuro della regione. Sono elezioni decisive perché i prossimi sei anni di mandato saranno il preludio di un rilancio o la deriva della decadenza. Le elezioni del Rettore devono essere un’occasione di profonda riflessione sul futuro dell’Ateneo e quindi della Calabria. Non serve schierare opposte – ed inutili – tifoserie, fare professioni di fede oppure proporre soluzioni di dettaglio a questioni gigantesche. Di fronte a problemi epocali non si può ricorrere a soluzioni burocratiche ma occorre misurarsi su una visione di ampio respiro, non perpetuando una sorta di “manutenzione del dolore” che parte dall’esistente. Va quindi coinvolta tutta la società regionale poiché l’Università è talmente importante da non poterla affidare solo agli addetti ai lavori.

  • Liceo Classico: domani 17 maggio il professor Caligiuri conclude il corso su "Intelligence e Cittadinanza attiva"

    Venerdì 17 maggio, alle ore 9.30, nell’Aula Magna del Liceo Classico “T. Campanella”, il prof. Mario Caligiuri, Direttore del Master in Intelligence dell’Università della Calabria, relazionerà sul tema “L’INTELLIGENCE DEL FUTURO”.
    La relazione del prof. Caligiuri sarà introdotta dal Dirigente Scolastico Maria Rosaria Rao e concluderà la programmazione del corso su Intelligence e Cittadinanza attiva, che ha visto la partecipazione degli studenti delle classi 5aB e 5aD del Liceo Classico “Tommaso Campanella”, nell’ambito delle attività di Alternanza scuola-lavoro, ad nutrita serie di lezioni con illustri relatori ed alle attività seminariali promosse dal Laboratorio sull’Intelligence dell’Università della Calabria, diretto dallo stesso professore.

  • “Balbuzie: un disturbo di linguaggio?” Lezione aperta all’Università della Calabria

    COSENZA (Cs) – Balbuzie e buona comunicazione saranno al centro della lezione aperta che terrà la dott.ssa Chiara Comastri, Psicologa ed ex balbuziente, presso il Dipartimento di Culture, Educazione e Società dell’Università della Calabria.
    L’incontro è ospitato all’interno del Corso di Psicologia della disabilità la cui docenza è affidata alla Prof.ssa Angela Costabile.
    Venerdì 10 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 11.00, studenti e persone interessate all’argomento, potranno partecipare al seminario dal titolo “BALBUZIE: UN DISTURBO DI LINGUAGGIO? Psicodizione: un approccio innovativo per la terapia della balbuzie”,
    durante il quale saranno affrontati aspetti di rilievo relativi a un disturbo ancora poco conosciuto, a volte mal compreso. Un disturbo che colpisce il 4-5% della popolazione e che condiziona le scelte e la vita delle persone che ne soffrono.

  • Ai Caffè letterari dell'ITIS Polistena: “Il pericolo viene dal Mare” di Mario Caligiuri e Andrea Sberze

    “Il pericolo viene dal mare” (Rubbettino) è un testo scritto a quattro mani da Mario Caligiuri e Andrea Sberze e segna il secondo degli appuntamenti della stagione numero otto de “I caffè letterari del ITIS di Polistena”, che si terrà giovedì 7 febbraio 2019 alle ore 10.30 in Auditorium.
    A confronto il prof. Mario Caligiuri e gli studenti del focus di lettura studentesco guidato dal dipartimento di Lettere dell´Istituto di Via dello Sport di Polistena.

  • Unical sul podio dei grandi atenei, Oliverio: "Decisivo il nostro contributo"

    L'Università della Calabria al secondo posto tra i grandi atenei statali. E' quanto fotografa la classifica del Censis. Il balzo in avanti, con una valutazione finale media di 92 punti per l'Unical che arriva sul podio alle spalle della sola università di Perugia, è frutto di un lavoro sinergico tra la Regione e le Università calabresi avviato dall'esecutivo Oliverio fin dal suo insediamento. In pochi anni è stato invertito il trend, quindi, che vedeva le Università calabresi tra le ultime regioni italiane con una progressiva riduzione del finanziamento statale come effetto della scarsità di fondi regionali. Dal 2015 si è agito sulle leve che determinano la componente premiale con cui la Calabria riesce a drenare risorse dal fondo integrativo statale (FIS), ripartito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.