unci banner

:: NEWS

Comune e Città Metropolitana di Reggio Calabria aderiscono alla mobilitazione promossa da Anpi

Comune e Città Metropolitana di Reggio Calabria aderiscono alla mobilitazione promossa da Anpi

Il Comune e la Città Metropolitana di Reggio Calabria aderiscono alla mobilitazione promossa dall'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia che ha indetto un sit-in previsto per sabato mattina alle ore 9.30 a...

A Piazza Castello tornano le "Letture viandanti"

A Piazza Castello tornano le "Letture viandanti"

Sabato 19 ottobre alle 16:00, a Piazza Castello, tornano le "Letture viandanti", l'iniziativa promossa dall'associazione Reggio tra le righe per portare la lettura e i libri tra la gente, renderli...

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàMons. Giorgio Costantino e Giuseppe Livoti presentano la statua processionale della Madonna del Divino Soccorso

Mons. Giorgio Costantino e Giuseppe Livoti presentano la statua processionale della Madonna del Divino Soccorso

Pubblicato in Curiosità Venerdì, 30 Agosto 2019 15:00

L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, si prepara per accogliere al Cortile delle Muse, tra i suoi spazi, in occasione della Settimana Mariana della parrocchia S. Maria del Divino Soccorso, la sacra statua che da anni percorre le vie di Reggio Calabria Sud.
Ancora un momento di alto valore religioso ma anche storico – dichiara Giuseppe Livoti – presidente Muse -, poiché fino agli anni precedenti approdava alle Muse l’ottocentesca, pregevole e monumentale scultura della Madonna, opera lignea in stile napoletano, che appartiene alla storia della zona sud di Reggio Calabria.

Una visita che si rinnova puntualmente, ma, in questo caso assume un valore innovativo. Essendo la statua dall’alto valore storico-artistico ed attualmente in restauro, con i festeggiamenti 2019, viene sostituita da un’altra pregevole copia.
Mons. Giorgio Costantino, parroco al Soccorso di Reggio Calabria, spiega questa scelta dovuta al fatto che la scultura più antica va protetta e conservata nel tempo e così si è pensato non proprio ad una sostituzione ma una copia, in scala, molto più agevole nel trasporto ed al tempo stesso fedele all’originale. Io sono un devoto non solo a Padre Pio, sempre presente nella mia vita, nelle gioie e nel dolore, ma anche alla Madonna del Soccorso e così continua mons. Giorgio, ho pensato a farne realizzare una identica che, al momento del mio pensionamento potrò portare con me, ricordando il mio apostolato tra la gente di Gebbione.
La copia - ricorda Giuseppe Livoti - è stata ordinata nel mese di maggio 2019 e consegnata da poche settimane e siamo noi i primi a mostrare la sua realizzazione, avvenuta nel Laboratorio dei Fratelli Stuflesser ed esattamente Filip e Robert che con orgoglio e grandi visioni continuano una tradizione dell’arredo sacro presente nella loro famiglia da ormai più di 140 anni. La quarta generazione è iniziata a metà degli anni '70, quando Ferdinando Stuflesser, primogenito di Ferdinand II, gestì lo studio. Ferdinando, educato in scuole d’arte in Italia, Germania ed in Inghilterra, è noto per la sua continua ricerca e perfezionamento.
Ferdinando fu l’ideatore del nome Ars Sacra 1875 Ferdinando Stuflesser- Scuola di Ortisei. Nel 2014 fu realizzata una scultura del Santo Papa Giovanni Paolo II, la quale fu consegnata personalmente da Filip e Robert Stuflesser all’attuale Santo Padre Papa Francesco, nel 2013 un pastorale decorato con oro autentico il quale fu consegnato ad un vescovo africano a Roma. Filip e Robert in quest‘occasione hanno potuto consegnare un regalo per il Santo Padre Benedetto XVI: un altare da casa con la rappresentazione di San Benedetto. In data 23 settembre 2007 il Santo Padre Benedetto XVI ha celebrato messa a Velletri nei pressi di Roma su un altare di bronzo firmato Ferdinando Stuflesser 1875.
La Madonna del Soccorso da sempre appartiene alla zona denominata –orto di Reggio-, un tempo ricco di alberi di bergamotto, lontano ricordo dopo il boom edilizio degli anni ‘70 che ha fatto cambiare radicalmente volto alla zona.
Il Consiglio Direttivo de Le Muse ringrazia mons. Giorgio Costantino che ancora una volta apre la parrocchia alla cultura, all’associazionismo, facendo si, che ci possa essere un momento di incontro tra arte, musica, fonti documentali, “insieme” per creare con la fede una occasione unica anche attraverso la celebrazione eucaristica di martedi alle ore 19, animata dal Coro delle Muse e dal Coro Giovanile Laudamus diretto dai maestri Enza e Marina Cuzzola accompagnati al pianoforte dal maestro Fabio Migiano. Martedi la processione partirà alle ore 18,30 dalla chiesa del Soccorso ed avrà come portatori speciali gli “Artisti delle Muse”, ed arriverà alla sede alle ore 19 per una Messa Solenne. Il rientro della statua è previsto alle ore 21. Prima infatti la Madonna sosterà presso l’epigrafe marmorea realizzata nel dicembre 2014 opera dello scultore Giuseppe Gattuso, che ricorda il passaggio della statua nel passato, proprio all’incrocio tra la via Sbarre Inferiori e Via San Giuseppe.

Rc 30 agosto 2019

Letto 165 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domenica 27 apre l'anno sociale delle Muse che festeggia il suo ventennale

    Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente, ultime settimane di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il "Laboratorio delle Arti e delle Lettere - Le Muse" di Reggio Calabria che inaugura come è ormai tradizione nell’ultima settimana di ottobre il suo Anno Sociale “invernale” ed esattamente domenica 27 alle ore 18,00 presso la storica sede di via San Giuseppe 19 nei suoi spazi del Cortile delle Muse e della Sala d’Arte.
    E così prende avvio il VENTENNALE MUSE poiché sono proprio 20 anni dalla fondazione della nota associazione che partì anni fa con semplici incontri in un noto locale della città divenendo nel tempo una importante realtà calabrese - ricorda con enfasi e memoria il presidente Giuseppe Livoti.

  • Giornata del Contemporaneo: Arte Club Accademia e Le Muse insieme per l'arte povera

    A Catanzaro importante impegno per l’Associazione culturale “Le Muse” di Reggio e Arte Club Accademia di Catanzaro in occasione della Giornata del Contemporaneo. È, questo, un evento che l’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) dal 2005 dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. I musei e le gallerie d’arte associate, accanto a tutte le istituzioni del nostro Paese che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per un’iniziativa ricca di eventi, mostre, conferenze e laboratori con un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte di oggi.

  • Le Muse patrocinano a Staiti (Santa Maria de’ Tridetti) il vespro in rito bizantino - cattolico

    Ancora una manifestazione fuori porta per il sodalizio de “Le Muse - Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria che domani, domenica 29 settembre alle ore 16, promuove il rito organizzato dall’amministrazione comunale di Staiti presso il suggestivo tempio di Tridetti. Giuseppe Livoti – presidente Muse, ricorda come l’evento si terrà presso quello che viene definito il comune meno popolato della Calabria, Staiti, borgo che detiene un centro storico ed un patrimonio che lo identifica tra i luoghi piu’ ricco di fascino dell’Italia del Sud.

  • Alle Muse storiografia per scoprire inediti aspetti della ‘ndrangheta dalle fonti d’archivio

    “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” al Cortile delle Muse di Via San Giuseppe 19, ha organizzato il penultimo appuntamento estivo della programmazione in occasione della presentazione di un periodo storico molto particolare: 1880 – 1956 da Santo Stefano d’Aspromonte a New York, una storia d’affari, crimini e politica, ovvero “Quando la ‘ndrangheta scoprì l’America”, racconto della mutazione della ‘ndrangheta in terra americana e del processo di avvio che ha portato l’organizzazione malavitosa ad essere una delle mafie più potenti e pervasive del mondo.

  • Alle Muse: Quando la 'ndrangheta scoprì l'America

    “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” va verso la conclusione della sua programmazione estiva-autunnale ed il Cortile delle Muse di Via San Giuseppe 19, domani sabato 21 settembre alle ore 18 si aprirà al racconto di un periodo storico molto particolare: 1880 – 1956 da Santo Stefano d’Aspromonte a New York, una storia d’affari, crimini e politica.
    Raccontare la mutazione della ‘ndrangheta in terra americana e il processo di avvio che ha portato l’organizzazione malavitosa ad essere una delle mafie più potenti e pervasive del mondo: questo l’obiettivo di “Quando la ‘ndrangheta scopri l’America”, libro, edito da Mondadori, scritto da Antonio Nicaso, Maria Barillà e Vittorio Amaddeo e che vede la prefazione del Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.