unci banner

:: NEWS

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

La Festa della Varia di Palmi sta per compiersi. Il prossimo 25 agosto nella cittadina calabrese si celebrerà il rito della “scasata”, il trasporto nel centro cittadino dell’enorme carro che...

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Agosto 2019. A fine agosto per molti italiani le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano e tornano a casa, dove ad attenderli c’è l’immancabile frigorifero vuoto. Il rientro rende...

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Si chiuderà sabato 24 agosto all’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro con inizio alle ore 17, il ciclo di “Incontri di Natura” versione estiva, promossi ed organizzati dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte...

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Squadra che vince non si cambia. È su questa base che l'Asd Cataforio Calcio a 5 Reggio Calabria, comunica la composizione del nuovo organigramma societario per il campionato di Serie...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 22 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 22 agosto

Giovedì 22 agosto 2019 la seconda serata di Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello, propone due straordinari progetti accomunati dalla...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàQuestione lavoratori Gicap supermercati, il SUL replica alle polemiche

Questione lavoratori Gicap supermercati, il SUL replica alle polemiche

Pubblicato in Curiosità Mercoledì, 19 Giugno 2019 12:34

Qualche giorno addietro avevamo spiegato i motivi per cui il SUL, con la sola compagnia dell’USB di Reggio Calabria e della CISAL Sicilia, aveva inteso firmare un accordo per favorire il passaggio dei 700 dipendenti (di cui 100 reggini) da GICAP ad APULIA (un importante gruppo di distribuzione). Abbiamo spiegato le nostre ragioni senza voler fare polemica con chi non ha ritenuto di dover sottoscrivere questo accordo, se non per un rilevo sull’assenza dal tavolo delle trattative, luogo nel quale si dovrebbe provare a tutelare i diritti dei lavoratori, a cominciare dalla certezza del posto di lavoro.

Qualcuno degli assenti confederali (le categorie di CGIL,CISL e UIL) ha, invece, ritenuto di dover pubblicare una nota nella quale si prova ad attaccare chi, come noi, ha voluto assumere sulla propria organizzazione sindacale una importante responsabilità.
Ovviamente non risponderemo ad alcuna polemica. Noi esistiamo in quanto i lavoratori scelgono di darci fiducia e finchè dimostriamo di avere un unico punto di vista, cioè l’interesse dei lavoratori. Il resto è fatto di chiacchiere inutili dalle quali rifugiamo.
Solo una informazione è bene dare all’opinione pubblica: l’accordo che prevedeva le conciliazioni individuali ha raggiunto e superato il 95% delle adesioni e delle sottoscrizioni da parte dei dipendenti. Quello stesso accordo firmato esclusivamente da SUL, USB e CISAL Sicilia e non dalle “grandi” organizzazioni sindacali. Per giunta, ci siamo trovati a dover essere parte essenziale delle conciliazioni anche per iscritti a quei sindacati confederali che hanno scelto di essere assenti e di non agevolare la chiusura degli accordi. Lo abbiamo fatto per senso di responsabilità verso tutti i dipendenti, esulando volutamente dal nostro dovere che era quello di rappresentare unicamente gli iscritti ai nostri sindacati.
Prima di aprire gratuitamente polemiche di stampa si rifletta un attimo e si riconosca che il SUL, assieme ad altri, ha interpretato pienamente la volontà pressocchè unanime dei dipendenti. Altri no.
Rimangono da mettere a riparo i 9 punti vendita reggini. APULIA deve concordare, con gli amministratori giudiziari che hanno in tutela questi supermercati, quanto occorre per passare immediatamente alle conciliazioni individuali residue, al piano di riapertura dei punti vendita ed al rientro in servizio di tutti i dipendenti.
A quel punto potremo ritenerci soddisfatti di avere condotto in porto l’operazione di salvataggio di strutture commerciali e dipendenti. Al momento tutti sappiano che resteremo vigili e pronti a qualsiasi battaglia per garantire la certezza del lavoro.

Aldo Libri
Segretario SUL Calabria

Rc 19 giugno 2019

Letto 166 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Libri (SUL) interviene sull'annunciata sospensione del servizio catering negli Ospedali

    L’Azienda Serranò, anche a nome dell’ATI Gerico/Serranò, ha comunicato al SUL che il 31 luglio sospenderà il servizio di catering negli Ospedali a causa delle inadempienze contrattuali dell’ASP, in particolare per i fortissimi ritardi nel pagamento delle fatture.
    Il SUL ritiene che sia un grave errore che si sospenda un servizio essenziale come quello in atto che assicura i pasti ai pazienti ricoverati negli ospedali di buona parte della Provincia. Con questa sospensione vengono, oggettivamente, colpite persone in particolare stato di disagio. Pertanto, chiediamo alle Aziende di voler ripensare le loro decisioni e di recedere dall’intento di non rendere più il servizio.

  • Proclamazione stato di agitazione dipendenti Villa Aurora, l'intervento di Aldo Libri (SUL)

    Dichiarazione di Aldo Libri, Segretario del SUL Calabria: Diverse Organizzazioni Sindacali hanno proclamato lo stato d'agitazione a Villa Aurora, dopo aver inutilmente e ripetutamente provato ad intavolare un confronto che giungesse al pieno rispetto del Contratto Nazionale e delle leggi sul lavoro che sono in vigore. Abbiamo dovuto notare la pervicacia con cui la nuova proprietà aziendale ha evitato di dare risposte, nonostante gli allarmi che questi sindacati hanno più volte lanciato, avvisando l'Azienda che si stava colpevolmente deragliando dal rispetto delle norme per l'accreditamento con la Regione Calabria che permettono di avere i giusti rimborsi per le prestazioni mediche e sanitarie che vengono erogate.

  • Assistenti all'Autonomia ed alla Comunicazione, soddisfazione del SUL dopo l'audizione in commissione senatoriale

    L’audizione alla Commissione Istruzione del Senato del 25 giugno scorso ha prodotto un risultato molto importante, anche se non conclusivo, in direzione della soluzione delle vicende che riguardano gli Assistenti all’Autonomia ed alla Comunicazione. La Commissione doveva dare l’indirizzo sui temi della riforma del decreto legislativo n, 66 sulla inclusione scolastica degli studenti con disabilità.
    La Commissione, infatti, approva un parere su una tematica che è stata una delle richieste più pressanti che il SUL nazionale ha presentato, ossia ottenere il riconoscimento giuridico della figura professionale degli Assistenti, definirne il ruolo e le funzioni, dare loro una veste riconoscibile e operare per unificare i trattamenti economici e normativi su tutto il territorio nazionale, anche, abbiamo detto, con un Contratto nazionale che venga da un lodo del Ministero del Lavoro.

  • Il SUL alla Commissione Istruzione del Senato per l'inclusione scolastica degli studenti con disabilità

    Il 25 giugno si è tenuta presso la Commissione Istruzione del Senato l’audizione sui temi della riforma del decreto legislativo n, 66 sulla inclusione scolastica degli studenti con disabilità.
    Il SUL ha partecipato all’audizione con una sua delegazione formata dal segretario nazionale e da dirigenti territoriali del settore di alcune regioni italiane. Nel corso dell’audizione il SUL ha sostenuto la necessità di dare veste giuridica alla professione degli Assistenti all’Autonomia ed alla Comunicazione, di fornire di un contratto nazionale questi professionisti e di avviare un percorso di stabilizzazione di queste fondamentali esperienza didattico-assistenziali.

  • Questione CORAP, le riflessioni di Aldo Libri (SUL)

    A quanto dice il Direttore Generale del CORAP siamo arrivati al default dell’Ente che non è in grado di andare avanti. Questa situazione non è nuova. Già qualche mese addietro tutte le organizzazioni sindacali rappresentate nel CORAP avevano chiesto alla Regione Calabria ed ai responsabili dell’Ente che si presentasse un chiaro piano di salvezza e sviluppo o che si decidesse di chiudere il CORAP, garantendo il trasferimento di tutti i dipendenti in altri Enti regionali o negli uffici della Regione Calabria. Sono inutilmente trascorsi mesi durante i quali si è presentato un abbozzo di Piano Industriale (chiesto per anni), incompleto e con evidenti errori.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.