unci banner

:: NEWS

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a...

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Una parata di stelle per il gran finale del Kaulonia Tarantella Festival 2019. La kermesse di musica e cultura etnica chiuderà i battenti martedì 20 agosto con grandi ospiti tra...

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

Dopo 'VOLIRI VOLARI', inno storico della Varia, la band palmese dei RAGAINERBA dedica ancora un altro pezzo dal titolo 'MBUTTATURI' dedicata proprio ai 200 portatori che nel giorno della Festa...

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Al reggino Emilio Buttaro il premio "Stelle di Calabria"

Il prestigioso premio "Stelle di Calabria" giunto alla quinta edizione sarà assegnato al giornalista reggino Emilio Buttaro, collaboratore di diverse testate italiane e straniere e presentatore di eventi nazionali. La...

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Gli scrittori che vorranno partecipare alla settima edizione del concorso di narrativa “Italo Falcomatà” avranno un po’ di tempo in più per lavorare alla propria opera. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”,...

compra calabria

Sei qui: HomeCuriositàReparto Prevenzione Crimine: la task force della Polizia di Stato

Reparto Prevenzione Crimine: la task force della Polizia di Stato

Pubblicato in Curiosità Giovedì, 15 Dicembre 2016 08:56

Reggio Calabria 15/12/2016 - I Reparti Prevenzione Crimine sono una giovane articolazione della Polizia di Stato, nata nella metà degli anni ’90 con l’obiettivo di disporre di una “task force di pronto intervento” che possa intervenire in modo veloce nei teatri operativi più impegnativi a livello nazionale, andando a rafforzare i dispositivi locali di prevenzione e controllo del territorio. Sono oltre 1800 uomini e donne, che lavorano nei 20 Reparti dislocati in modo capillare su tutto il territorio nazionale,

ma che si muovono rapidamente grazie ad cabina di regia a Roma, presso il Servizio Controllo del Territorio, che li gestisce in base alle esigenze rappresentate dalle Questure e le indicazione del Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. Diversi sono gli scenari in cui il cittadino può incontrare i Reparti: dalla prevenzione sulle strade ai “grandi eventi” (come l’Expo 2015 o il Giubileo della Misericordia), agli interventi per le gravi calamità naturali, quali terremoti o alluvioni, in cui, oltre ad una prima assistenza di soccorso pubblico, occorre una presenza qualificata nell’attività di “antisciacallaggio”.


I Reparti sono una risorsa strategica per i Questori delle 103 province italiane, che li impiegano sul territorio coordinandoli con tutti gli altri uffici della Polizia di Stato (Volanti, Squadre Mobili, Polizia Amministrativa e dell’Immigrazione), oltre che con le altre forze di polizia e con le polizie locali.
Partecipano ai servizi c.d. ad “alto impatto”, nell’ambito dei piani coordinati con le altre forze di polizia, per fronteggiare situazioni di criminalità, sia comune che organizzata, che determinano un grave allarme sociale. Con tale finalità, nel 2016, l’impegno dei Reparti è stato concentrato anche in Sicilia ed in Calabria, nell’ambito dei piani di rinforzo denominati “Trinacria” e “Focus N’drangheta”, nonché nelle città di Napoli e Caserta e nelle provincie di Bari e Foggia, aree interessate da forme di criminalità assai radicate, dove è in atto, da tempo, un potenziamento del dispositivo di controllo ordinario del territorio.


Il popolo dei vacanzieri vede poi i poliziotti dei Reparti Prevenzione Crimine impegnati durante il periodo estivo o festivo, nelle zone turistiche particolarmente affollate per garantire la sicurezza dei cittadini italiani e stranieri. Le caratteristiche di duttilità e mobilità che appartengono al DNA dei Reparti fa sì che i poliziotti partecipino a continui cicli formativi presso la Scuola per il Controllo del Territorio di Pescara, in cui vengono realizzati corsi specialistici teorico-pratici all’avanguardia. Oltre alla formazione tradizionale tipica di ogni operatore della Polizia di Stato, il personale dei Reparti viene guidato attraverso un percorso addestrativo moderno, che va dall’acquisizione delle nuove tecnologie e tecniche operative, a nozioni di anatomia e di psicologia per gestire in sicurezza soggetti in stato di alterazione psico-fisica. Videoconferenze, formazione on-site e formazione on-line completano il pacchetto formativo con l’obiettivo di qualificare il personale con strumenti concreti, utili nell’attività quotidiana di prossimità alle più disparate richieste di intervento del cittadino.


Mercurio è il nuovo sistema di bordo installato sulle autovetture dei Reparti Prevenzione Crimine di Puglia, Campania, Sicilia e Calabria, grazie al progetto P.O.N. Sicurezza, nonché sull’intero parco veicolare del Reparto di Roma e su tre auto dei restanti R.P.C., con i fondi stanziati per la sicurezza del Giubileo della Misericordia. Tale tecnologia rappresenta un punto di svolta nell’attività di controllo del territorio per le straordinarie potenzialità: il sistema consente, infatti, oltre alla localizzazione dei veicoli, l’interrogazione delle diverse banche dati utili alle operazioni di polizia attraverso un tablet, sia a bordo che fuori del veicolo, lo scambio telematico delle schede di pronto intervento, la registrazione di filmati in tempo reale e il contestuale invio delle immagini alla sala operativa, il controllo automatizzato dei veicoli in transito e molte altre funzionalità.


Entro la fine di dicembre 2016, i Reparti saranno dotati di 79 nuovissime autovetture per il controllo del territorio Jeep Renegade che saranno distribuite tra i 20 Reparti Prevenzione Crimine e che si uniranno al parco veicolare esistente garantendo una performance sempre più operativa e sicura. Nel 2016 i risultati conseguiti dalle donne e dagli uomini dei Reparti Prevenzione Crimine sono stati più che positivi e in crescita rispetto all’anno precedente, con oltre 1.300 arresti, 3.795 denunce, e quasi 1.000.000 di persone e 540.000 veicoli controllati.

 

Persone controllate 991.641
Persone arrestate d'iniziativa 701
Persone arrestate in esecuzione 634
Persone denunciate all'A.G. 3.795
Controllo arresti domiciliari 5.918
Perquisizioni domiciliari 3.232
Perquisizioni personali 7.341
Esercizi pubblici controllati 8.352
Contravvenzioni al Codice della Strada 26.336
Contravvenzioni al T.U.L.P.S. e LL.FF. 1.076
Veicoli controllati 538.055
Controlli automatizzati targhe con sistema Mercurio 5.387.650
Veicoli controllati rinvenuti 760
Patenti ritirate 1.695
Carte di circolazione ritirate o sequestrate 3.172
Accesso al portale D.A.C. 80.000

Letto 352 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Grande sinergia e partecipazione per l'iniziativa "Dona il sangue, salva una vita"

    Ha riscosso grande partecipazione di pubblico l’iniziativa di ieri a Reggio Calabria “Dona il sangue, salva una vita “. Istituzioni, cittadini, giovani insieme per un unico grande obiettivo: diffondere e condividere l’importanza di donare il sangue. Hanno donato, infatti, il Prefetto dr Massimo Mariani, il Questore dr Maurizio Vallone, il Sindaco della Città Metropolitana Dr Giuseppe Falcomata’. Presente un folto numero della Capitaneria di Porto guidata dal C.A. (CP)Giancarlo Russo. Alla donazione e all‘evento hanno partecipato anche rappresentanti dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza.

  • L'elicottero del V Reparto Volo fondamentale ieri nella ricerca del sub i difficoltà

    Nella mattinata di ieri, la Capitaneria di Porto di Reggio Calabria ha richiesto l’intervento di un velivolo del V° Reparto Volo della Polizia di Stato di Reggio Calabria, al fine di rintracciare un sub che risultava disperso, da circa tre ore, nelle acque antistanti la località Marinella di Palmi. L’elicottero si è immediatamente alzato in volo per raggiungere la zona di ricerca e, dopo pochi minuti, la professionalità e l’esperienza degli operatori a bordo dell’elicottero hanno consentito di individuare il sub in difficoltà.
    La posizione dell’uomo è stata segnalata alla motovedetta della Capitaneria di Porto di Gioia Tauro, impegnata nelle ricerche, mediante l’utilizzo di due fumogeni.

  • Violenza di genere e stalking: presentato a Palazzo Campanella il nuovo protocollo L.I.A.N.A.

    E’ stato presentato questa mattina all’Auditorium Nicola Calipari di Palazzo Campanella il nuovo protocollo “L.I.A.N.A.” per combattere i fenomeni della violenza di genere e dello stalking. Per l’occasione anche la presenta di Vittorio Rizzi, Vice Capo ella Polizia che ha evidenziato come il nuovo protocollo faccia seguito a quello E.V.A. proprio in virtù dei risultati ottenuti grazie alla sua applicazione. Come ha spiegato il Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone che grandi energie sta spendendo in tale direzione, questo genere di reati spesso lancia nel tempo dei campanelli d’allarme ben precisi. Un tempo le procedure di denuncia diretta erano l’unico modo per tutelare la vittima, oggi si parla invece di un percorso di accompagnamento e allerta già standardizzato ed efficiente. 

  • Reggio Calabria. Spari contro le saracinesche di un negozio appena inaugurato. Indagini in corso

    Reggio Calabria. Ieri sera ignoti hanno esploso diversi colpi d'arma di fuoco contro il negozio "Intrecciamento parrucchieri", inaugurato nella stessa giornata. Sul posto, nel popoloso quartiere di Santa Caterina, sono intervenuti gli agenti delle Volanti e della Polizia Scientifica per i rilievi del caso. Sono stati repertati numerosi bossoli cal. 7.65. Indagini in corso per risalire

  • Villa S.Giovanni. Maltrattamenti e minacce in famiglia: padre e figlio arrestati dalla Polizia

    Reggio Calabria. Ieri, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Villa San Giovanni hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare nei confronti di Z.M., 48enne e di Z.F., 29enne, padre e figlio di Villa San Giovanni, responsabili, a vario titolo, dei reati di maltrattamenti in famiglia, minaccia, lesioni personali aggravate e violenza privata.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.