unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomeCURIOSITA'“Riscatto”, l'ultimo singolo del giovane rapper Gambacorta in arte Bede

“Riscatto”, l'ultimo singolo del giovane rapper Gambacorta in arte Bede

Pubblicato in Curiosità Mercoledì, 06 Dicembre 2017 16:21

di Roberta Pino - La sua “erre moscia” non è un limite, ma un punto di forza. Gabriele Gambacorta, 17 anni appena compiuti, scopre la passione per la musica sin da piccolo. Impara a suonare chitarra e violino, ma poi si fa rapire dal rap, tecnica vocale di canto che consiste nell'esecuzione di rime senza note su basi ritmiche. Tutto è successo per caso, quando due anni fa

ha cominciato a praticare il freestyle rap, improvvisa delle rime ed un amico lo invita a metterle per iscritto. “Dopo un anno ho pubblicato il mio primo singolo “Parole amare” un testo contro la mafia girato ad Ecolandia di Arghillà” racconta. Gabriele Gambacorta, in arte Bede, “da piccolo non riuscivo a pronunciare il mio nome” spiega, è di Reggio Calabria e i testi sono un costante richiamo alla sua città d'origine, ai temi sociali, alla sua erre moscia. Il primo singolo attira un'organizzazione musicale di eventi rap che, ascoltando il pezzo, lo invita ad aprire un concerto a Napoli. “Mi sono detto, adesso posso fare sul serio – racconta -poi ho pubblicato altre canzoni, come “Intorno a me”, con il video girato all'interno del parco Baden Powell, in cui parlo della mia storia, delle prime critiche ricevute. Poi sono stato chiamato ad esibirmi in un live a Milano”. Ecco che la sua passione assume contorni più importanti, da conciliare con l'impegno scolastico di studente del Liceo Scientifico dell'istituto San Vincenzo de Paoli. Produce, così, altri testi come “Sound metropolitano”, scritto con l'amico Pierluigi, “una canzone che mi ha fatto capire che nel rap non per forza bisogna comporre testi impegnati, ci si può anche slegare dal messaggio sociale a me molto caro – e sottolinea - il rap mi piace molto proprio perché si può dire tutto”. Dopo Napoli e Milano, Gabriele detto Bede approda a Torino per un altro concerto, a giugno esce “Fuoco a fuoco” l'ultimo singolo sulla scia di “Sound metropolitano”. Bede ha al suo attivo moltissime canzoni ed il prossimo 8 dicembre è in uscita “Riscatto” “scritto e prodotto da me – spiega - ho descritto quello che prova un normale ragazzo che vive a Reggio Calabria, il senso di riscatto sociale, il traguardo del diploma e poi il via da questa città, mi sentivo in dovere di scrivere un pezzo del genere”, dichiara.
“Partiamo dal presupposto Se scrivo queste cose sai non c'è niente di strano e non è colpa mia se sono nato in un posto dove mafia e corruzione sono messi in primo piano” è la chiusura della prima strofa della canzone di un testo che “contiene parole amare” afferma. Ma non solo, si scorgono anche messaggi di speranza. “Camminerò da solo anche con le gambe tagliate” nel senso di continuare ad operare in questa città, malgrado tutte le difficoltà, “come camminare a piedi nudi sulle pietre – aggiunge - un messaggio di speranza con lo stile arrabbiato”. “Non abbiamo combattuto ma abbiamo battaglie perse” afferma un altro passo della canzone di Bede “perché, in questa città molti giovani non combattono per i propri diritti ma dicono di aver già perso”. Un futuro che sembra già delineato per i giovani di Reggio Calabria costretti ad emigrare in altri luoghi, così, forse, sarà anche per il nostro giovane rapper Gabriele, in arte Bede, i cui singoli si trovano ancora su You tube, ma da poco ha iniziato a collaborare con la ZeroMoneta production, un'etichetta che distribuisce la sua musica, e le canzoni usciranno su tutte le piattaforme digitali, itunes, spotify. Un futuro ricco di speranza professionale si intravede per il nostro Gabriele Gambacorta, un messaggio che vuole estendere a tutti i giovani reggini, “se ognuno di noi si impegnasse ogni giorno per costruire qualcosa, sono certo che riusciremmo ad ottenere dei risultati”.

Reggio Calabria 6 dicembre 2017

Letto 402 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggina. Il portiere Matevz Vidovsek vestirà la maglia amaranto

    Reggio Calabria. La Reggina 1914 ha acquisito le prestazioni sportive di Matevz Vidovsek. Il portiere classe ‘99 arriva in prestito secco dall’Atalanta Bergamasca Calcio.

  • Estate lontana dallo stress, i turisti scelgono i conventi. A Caulonia l'Eremo di Sant'Ilarione

    Reggio Calabria. Cresce sempre di più tra gli italiani il desiderio di voler trascorre le proprie vacanze estive in compagna del silenzio e della meditazione, lontani dallo stress e dalla routine che scandisce prepotentemente il ritmo delle giornate. Si scappa dal frastuono per una full immersion in luoghi dall'equiparabile bellezza, in veri e propri paradisi naturali che garantiscono la

  • Politica regionale, l'analisi del consigliere Alessandro Nicolò (FdI)

    Reggio Calabria. “La mancanza, per l’ennesima volta, del numero legale in occasione dell’ultima seduta di Consiglio regionale, è copione ormai logoro per la Calabria e i calabresi, ai cui occhi è palese la disgregazione e lo sfilacciamento di una maggioranza in caduta libera, ridotta ai minimi termini e che non riesce più neppure a governare l’aula, oltre a non essere in grado di

  • Strage di Via d'Amelio. Bindi: "Ci fu depistaggio, accertare responsabilità istituzionali e giudiziarie"

    Roma. "La strage di Via d'Amelio è una pagina tra le più oscure e inquietanti della storia repubblicana, sulla quale va fatta piena verità e giustizia a partire dalle recenti acquisizioni. A 26 anni dal tragico eccidio è evidente, come avevamo già scritto nella nostra relazione conclusiva, il depistaggio operato fin dalle primissime indagini e il carattere anomalo dell'improvvisa

  • Nasce Scuola DemenzAlzh: pagina Facebook di sostegno alle famiglie dei malati di demenze

    Reggio Calabria. Prosegue e si rafforza, da parte della Ra.Gi. Onlus, il percorso di sostegno ed aiuto alle famiglie delle persone malate di demenze e ai caregiver, che si trovano a doverli accudire, cercando di gestire i comportamenti insoliti di chi non è più la persona di un tempo. Nasce la “Scuola DemenzAlzh”, una semplice pagina Facebook alla quale chiunque può

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.