Sei qui: HomeLeggi tutto

Riapre i battenti il Teatro Loreto. Nei giorni 27-28-29 novembre prossimi il gruppo artistico Blu Sky Cabaret andrà in scena con un capolavoro del teatro mediterraneo dal titolo "Generosi si nasce" scritto da Pippo Scammacca. Il lavoro tratteggia, tra situazioni grottesche e battute esilaranti, la vita di un uomo divorato dall'avarizia. Il Blu Sky evidenzia come anche quest'anno il cartellone prevede sette spettacoli in abbonamento, tutti rigorosamente in vernacolo e un concerto napoletano fuori abbonamento. Sul palcoscenico del teatro Loreto ci saranno: Angela Costantino, Alessandra Gattuso, Mimmo Raffa, Antonio Scorziello, Antonella Camera, Mariella Fonte, Grazia Barbieri, Domenico Chindemi, Alessandra Lotronto, Francesca Geria, Pietro Morena e Anna Adamczyk. Le scenografie saranno curate da Giuseppe De Gregorio e le luci da Silvana Marrapodi. 

Convocato dal Prefetto Claudio Sammartino, si terrà il prossimo 2 ottobre presso Palazzo del Governo il Consiglio Territoriale per l’Immigrazione. La seduta sarà dedicata all’ulteriore approfondimento della situazione degli immigrati presenti in provincia, con particolare riferimento a quelli dimoranti nella Piana di Gioia Tauro anche in relazione alla prossima campagna agrumicola, nonché alla individuazione di iniziative finalizzate all’integrazione e all’accoglienza dei cittadini stranieri extracomunitari. L’occasione consentirà di verificare lo stato degli interventi messi in atto dagli Enti locali, dalla Regione, dagli altri Soggetti istituzionali e dalle Associazioni a vario titolo coinvolti, anche alla luce degli impegni assunti nella precedente riunione svoltasi lo scorso 12 gennaio. All’incontro sono stati invitati oltre ai componenti del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, l’Assessore regionale alla Scuola, Lavoro, Welfare e Politiche Giovanili, il Presidente della Provincia, i Commissari Straordinari di San Ferdinando e Rosarno, il Questore, i Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Direttore Territoriale del Lavoro, il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, i rappresentanti dell’Azienda Sanitaria Provinciale, nonché le Associazioni di volontariato di settore, il Presidente dell’Associazione Civitas, i Rappresentanti delle Diocesi di Reggio-Bova, Locri - Gerace e Oppido Mamertina – Palmi, le Caritas Diocesane. (fonte Prefettura)

Nei giorni 24-25 settembre 2015 si terrà a Reggio Calabria, presso il Dipartimento DIIES dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria il Workshop “Variational inequalities, Nash equilibrium problems and applications”. 
Sono previste cinque conferenze generali tenute dai proff. S. Adly (Université de Limoges), B. Dacorogna (École Polytechnique Fédérale de Lausanne), A. Maugeri (Università di Catania), L. Santos (University of Minho), F. Scarcello (Università della Calabria).Scopo del Workshop è presentare lo stato dell’arte e risultati recenti relativi alle disequazioni variazionali, ai problemi di equilibrio di Nash e alle loro applicazioni, riunendo esperti di tali tematiche e giovani ricercatori, al fine di scambiare e condividere le proprie esperienze e i risultati di ricerca sugli aspetti sia teorici che computazionali e individuare nuove prospettive di ricerca. Per ulteriori informazioni, si prega di consultare il sito www.vinepa2015.unirc.it/ La sede del Convegno sarà l'Aula A5, III piano Corpo Centrale, Ingegneria. Per programma completo ed abstract:http://www.unirc.it/comunicazione/articoli/14981/24-25-settembre-variational-inequalities-nash-equilibrium-problems-and-applications

Quello che sta succedendo presso il Consorzio di Bonifica Alto Ionio Reggino sta superato ogni limite di sopportazione.  Per l’ennesima volta questo Ente pur avendo, come tutti gli altri Enti gestori di Forestazione, ricevuto le risorse per i salari di Luglio dei lavoratori idraulico forestali, continua a non pagare o pagare in ritardo, creando agli stessi lavoratori una condizione di estrema precarietà. Nei mesi scorsi, anche attraverso una nota inviata direttamente al Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio avevamo sollecitato un intervento risolutivo da parte della Regione Calabria rispetto alla gestione delle Ente consortile, ma sembrerebbe senza ottenere grandi risultati.   Inoltre, nonostante tutte le nostre denunce a mezzo stampa e le interlocuzioni informali avute non riusciamo a capire il silenzio dell’URBI Calabria che non interviene rispetto alla gestione del Consorzio di Bonifica. Dalle assemblee svolte sui cantieri in questi giorni, viene un forte grido di allarme da parte di tutti i lavoratori rispetto, ormai, alla loro precaria ed incerta situazione economica personale e familiare causata da questo metodo unilaterale di gestione della progettazione, delle risorse e dell'ente che temiamo possano sfociare in seri problemi di natura di ordine pubblico. La preoccupazione dei lavoratori, che ovviamente facciamo nostra, è legata in modo particolare alle insistenti voci messe in campo relativamente all’ipotesi del pagamento di un acconto della mensilità o ancor peggio di una ipotetica delibera di deputazione (trasmessa anche al Dipartimento competente) dove è prevista una trattenuta del 20% sulle prossime mensilità. Ci auguriamo che si tratti solo di voci infondate e che si provveda subito al pagamento dei salari come già fatto dagli altri Enti, altrimenti senza alcun tentennamento provvederemo a denunciare ogni eventuale abuso alle autorità competenti e proclameremo la mobilitazione dei lavoratori, prevedendo un sit in di protesta contemporaneamente presso la sede dello stesso consorzio di bonifica e davanti alla nuova sede della Regione Calabria a Germaneto, dove chiederemo al Presidente Oliverio di scegliere tra il commissariamento del Consorzio di Bonifica Alto Ionio Reggino e il trasferimento della forza lavoro forestale presso l’Azienda Calabria Verde con effetto immediato.  - u.s. Flai Cgil Reggio Calabria

Si è tenuto nelle scorse ore un’importante riunione operativa organizzata dall’assessore ai Lavori pubblici Angela Marcianò, su richiesta della consigliera PD Nancy Iachino, avente ad oggetto le procedure relative alla realizzazione del ponte di attraversamento del torrente Valanidi.

Al tavolo tecnico coordinato dall’assessore Marcianò e dal funzionario sovraordinato prefettizio (ex art.145 Tuel) ing. Marcello Romano hanno preso parte la consigliera Iachino, il rup ing. Richichi e il direttore dei lavori e progettista ing. Cuzzola.

L’opera è di fatto ferma da anni, tempi così lunghi hanno scoraggiato gli abitanti delle frazioni al di là del torrente circa la possibilità di vedere conclusi i lavori in tempi accettabili. Per tale motivo, nonostante al tavolo tecnico sia seguito l’immediato incontro con una delegazione spontanea di cittadini di tali frazioni, sentiamo l’esigenza di condividere quanto appreso circa lo stato di avanzamento delle procedure relative al completamento della indispensabile opera.

Innanzitutto ci preme segnalare che l’opera è stata inserita con priorità assoluta nel piano triennale delle opere pubbliche per la ferma volontà dei consiglieri scriventi e del sindaco Giuseppe Falcomatà di vedere conclusi i lavori nei tempi più brevi possibili.

Nel corso degli ultimi mesi si è proceduto ad una approfondita ricognizione e si è giunti a ridisegnare un percorso chiaro.  

Il tavolo tecnico ha definito un cronoprogramma dei lavori così articolato: entro il prossimo mese di novembre varo delle travi del viadotto e avvio dei lavori della rampa di accesso in dx orografica del torrente. L’ultimazione delle opere del viadotto e della rampa destra è previsto entro aprile 2016. 

Intanto nel mese di ottobre sarà inoltrato alla SUAP il progetto della rampa sinistra orografica. L’appalto dei lavori della suddetta rampa è previsto entro gennaio 2016 e l’ultimazione dei lavori entro giugno 2016. 

Al fine di assicurare il rispetto dei tempi il tavolo tecnico confida nella collaborazione dei cittadini e nella benevola accettazione di accordi binari per la cessione delle aree destinate alla occupazione delle rampe di accesso al viadotto. Ricordiamo infatti che le procedure di esproprio precedentemente avviate non hanno più alcun valore, non essendosi concluse entro i 5 anni previsti dalle norme vigenti.

L’opera è in parte finanziata da mutui Cassa depositi e prestiti preesistenti e in parte da risorse poste nel programma triennale, prima annualità (2015). 

La realizzazione dell’opera comporterà finalmente la cessazione del potenziale grave pericolo per la pubblica incolumità assicurando la vicinanza al centro cittadino di una comunità grande e viva.

I consiglieri Sera e Iachino sentono il dovere di porgere un particolare ringraziamento ad Angela Marcianò che lavorando instancabilmente e fra le innumerevoli emergenze che quotidianamente si trova a fronteggiare, non perde di vista le grandi opere, nutrendo una speranza che in molti era ormai perduta.

Ciò avviene nella più totale trasparenza e senza mai trascurare il rapporto diretto con i cittadini, come oggi, che per l’ennesima volta, hanno visto aprirsi le porte dell’assessorato per la partecipazione ad un incontro di così grande importanza.

Sappiamo bene che questo percorso verso la normalità è lungo e molto faticoso, ma anche illuminato dalla fiducia fondata sulla consapevolezza di essere nelle mani giuste.

Nota congiunta dei consiglieri di maggioranza Nancy Iachino e Giuseppe Sera.

Comunicare bene il Bene, questo l’obiettivo.Parliamo di Comunicazione Sociale - spiega il Presidente del Centro Servizi al Volontariato dei Due Mari, Giuseppe Ignazio Bognoni - e crediamo che vi sia tutta la necessità di farlo nella nostra Città e nella nostra Provincia in questo dato momento storico. Sentiamo il dovere di raccontare tutto il positivo, tutte le cose buone, tutte quelle belle esperienze che permeano il nostro territorio quotidianamentee che accadono nel silenzio e lontano dai riflettori”.

Con queste parole, il Presidente del CSV reggino lancia un progetto a trecentosessanta gradi che mira a valorizzare e raccontare tutte le realtà di volontariato presenti nella provincia dello Stretto. Gli strumenti per rendere concreta questa intenzione sono la Radio ed i Social Network, un connubio strettissimo tra vecchi e nuovi media. Assieme a Radio Antenna Febea si svilupperà un percorso informativo, che si auspica sia, di primissimo livello: approfondimenti, rubriche, riflessioni, incontri sui temi di maggiore attualità che ben aderiscono con le realtà del CSV. “Cittadini, per esempio”, questo lo slogan scelto e il titolo della trasmissione.

Importante lo spazio a disposizione in Fm (100.3/100.6 a Reggio Calabria, 107 in Provincia) ed in streaming (www.antennafebea.it) a partire dal prossimo 23 settembre e per tutta la stagione.

Due radiogiornali sociali, il mercoledì, un approfondimento pomeridiano (giovedì dalle 14.00 alle 15.00) e una rubrica all’interno del nuovo magazine informativo “Si Vede dal Mattino” (venerdì dalle 7.30 alle 9.00) ideato e condotto da Federico Minniti con Giuseppe Imbalzano ed in collaborazione con la squadra di Antenna Febea.

«Siamo ben felici di questa nuova partnership - afferma Pino Marra, editore della storica emittente radiofonica reggina - e posso affermare che l’idea di essere strumento di Comunicazione Sociale, ci inorgoglisce e ci stimola a fare bene. Per la nostra stessa natura di radio libera, nata negli anni ’80, non vediamo l’ora di andare incontro alla gente e di sentire le loro storie, soprattutto se positive per il nostro territorio».

Ma non solo etere: tutti i contenuti sviluppati dalla “redazione” del CSV, saranno rintracciabili anche sul web e nella fattispecie sui social network. È già online la pagina Facebook del CSV dei Due Mari che riporterà gli approfondimenti, gli appuntamenti in agenda ed i podcast delle trasmissioni radiofoniche.

«È una sfida importante - sottolinea Giuseppe Pericone, direttore del CSV di Reggio Calabria poiché, anche sul versante della comunicazione, intendiamo proporci come punto di riferimento per le associazioni quale vetrina e cassa di risonanza delle diverse realtà ed iniziative che spesso non trovano spazio nei media locali. Un posto speciale, poi, lo vorremmo dedicare alle storie, alle esperienze di vita, alla concretezza della quotidianità, certi come siamo che solo così si possa veramente comunicare un nuovo modello di comunità e nuovi stili di vita». Appuntamento alla radio e sui social network, quindi, con l’auspicio che non sia solo uno spazio a disposizione di tutto il volontariato, ma soprattutto uno strumento nella costruzione di una comunità più coesa e solidale.

"La legge sullo scioglimento dei comuni è uno strumento legislativo indispensabile". Queste le parole del senatore Nico D' Ascola, nel corso del convegno sul tema  “Scioglimento dei comuni. Strumento necessario che deve essere migliorato a garanzia dei cittadini", svoltosi presso i locali ex mercato  coperto - Melito Porto Salvo. “La norma è diretta ad accertare l' esistenza di condizionamenti negli enti territoriali che certifichino collegamenti con associazioni criminali. Il provvedimento non evidenzia la responsabilità o  l' attribuzione dello stato di cose ad un determinato soggetto. Se il condizionamento è tale da mettere l' ente territoriale nelle condizioni di non funzionare, è necessario intervenire affinchè lo stesso possa tornare ad essere al servizio dei cittadini. La legge, però, deve essere integrata. Gli amministratori devono avere la capacità di svolgere i propri compiti e la società civile deve fare la sua parte. Non possiamo non intervenire se un ente è  infiltrato, ma vanno rispettati gli interessi dei territori e dunque, è necessario avere una visione più  ampia e non unilaterale. Questo costituisce la base per il rispetto della democrazia, i cittadini hanno votato per una amministrazione che lavori per gli interessi della comunità. Il modello di responsabilità – ha proseguito D' Ascola -   che riguarda tutti i settori del diritto è quella forma, richiamata dalla legge 231 del 2001, che concerne  le  organizzazioni complesse. Ci si riferisce alla responsabilità semi oggettiva di un soggetto che amministra e che non  ha adottato tutti gli strumenti di vigilanza e di controllo necessari ad evitare possibili infiltrazioni, affinchè l' ente non diventi uno strumento per lo svolgimento di atti illeciti". All’ incontro hanno partecipato l’avv. Tonino Curatola, membro direttivo Camera Penale e Antonio De Bernardo, Sostituto Procuratore della Repubblica DDA.

 

Daniela Gangemi

Ufficio stampa

Gli uomini della Compagnia della Guardia di Finanza di Melito Porto Salvohanno intensificato in questi giorni i controlli sul territorio di competenza, al fine di contrastare la detenzione e l’illecita vendita di materiale esplodente e giochi pirici pericolosi, nell’ambito delle specifiche indicazioni diramate sul tema dal Comandante Provinciale di Reggio Calabria.

All’esito di tali controlli sono stati sequestrati 72.5 chilogrammi di fuochi d’artificio tutti rientranti nella categoria IV e V in quanto detenuti e trasportati abusivamente. Inoltre, gran parte del materiale sequestrato è risultato sprovvisto sulla confezione dell’etichettatura contenente le informazioni generali riportanti gli estremi del provvedimento del Ministero dell’Interno che ne autorizza il commercio e, pertanto, ritenuto “pericoloso” non essendo garantita né la sua provenienza né le caratteristiche costruttive e di funzionamento.

I prodotti, ritenuti particolarmente pericolosi per l’incolumità pubblica, erano costituiti da manufatti fabbricati artigianalmente.

Il soggetto ritenuto responsabile è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere delle ipotesi di reato di fabbricazione abusiva ed omessa denuncia di materiale esplodente in conseguenza della violazione delle disposizioni di cui agli artt. 47 e 53 del T.U.L.P.S..

Si conferma, pertanto, l’attenzione rivolta dalle Fiamme Gialle Reggine per arginare l’increscioso fenomeno del commercio illegale di materiale esplodenteche ogni anno arreca grave nocumento all’incolumità pubblica.

Cari amici e simpatizzanti, per la prima volta Slow Fish si svolge sulle sponde dello Stretto di Messina. Una bellissima iniziativa dedicata al mare e a chi lo vive. Siamo felici di invitarvi insieme agli amici della L.N.I. sez. di Reggio Calabria Sud, per discutere di pesca sostenibile, tutela dell’ambiente e regole che disciplinano le attività ittiche. Si comincia venerdì 25 settembre alle ore 17.30 sul lungomare di Pellaro, alla presenza di Roberto Burdese (presidente onorario Slow Food Italia) e Carla Coccolo (responsabile eventi Slow Food Italia). Seguirà una degustazione “buona, pulita e giusta”

Vi aspettiamo numerosi.

Cristina Ciccone

Fiduciario Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica

 

Questo il programma:

Venerdì 25 settembre Calabria Sede della Lega Navale sez. di Reggio Calabria Sud (lungomare Pellaro RC)

17.30 -  Workshop-confronto inaugurale sul tema: “Mangiamoli Giusti”.

  • Istituzioni, associazioni di categoria e operatori si confronteranno sui temi: Le normative, i modelli di legalità applicati alla filiera del pesce, l’Interazione come progetto comune.

  • La montagna sullo Stretto, un possibile progetto sinergico tra il Parco Nazionale d’Aspromonte e il Parco Horcynus Orca.

  • Le esperienze e i progetti dei GAC in Calabria

  • Slow Food Sicilia, Slow Food Calabria, La Lega Navale di Reggio Calabria presentano il Progetto: “SLOWIND” una vela buona, pulita e giusta, per conoscere lo Stretto.

19.30  -  Attività, progetti, esperienze delle Condotte Calabresi

20.30 - Laboratorio-Degustazione sui temi di “Mangiamoli Giusti”: Dalla Stroncatura alle ricette della tradizione gastronomica familiare del “pescato povero”, un esemplare mix tra il consumo consapevole e le pratiche anti-spreco, fondamento della Dieta Mediterranea di Riferimento.

Sabato 26 settembre Sicilia Parco Horcynus Orca - Messina

10.00 -  Laboratorio del Gusto “Il pescato dello Stretto di Messina”

11.00 - Presentazione di attività da parte dell’istituto Comprensivo “Villa Lina Ritiro”

16.00 - Laboratorio del gusto diversità gastronomiche delle acciughe dei mari siciliani:

l’acciuga di Aspra (Bagheria), del Furiano (Acquedolci), di Sciacca, la Masculina da Magghia (Catania) e la sarda sulla canna di Selinunte.

18.00 - Laboratorio del Gusto sul totano rosso eoliano

19.00 - Workshop: la biodiversità ittica, una ricchezza sottovalutata, anche dalla ristorazione.

21.00 - Degustazione sui temi di Mangiamoli giusti

Domenica 27 settembre Sicilia Parco Horcynus Orca - Messina

12.00 - Laboratorio del Gusto “Archestrato da Gela, precursore dei tempi” ed un’antica ricetta “U pruppu

‘nta butti”

17.00 - Attività delle condotte e dei GAC siciliani Dibattito: Il pesce e la salute

18.00 - Workshop: Modelli di legalità applicati alla filiera del pesce

19.30 - Laboratorio del Gusto pesci d’ombra (Lampughe e ‘nfanfuli)

21.00 - Degustazione sui temi di Mangiamoli giusti

Presso L’Horcynus Orca sarà allestita una mostra fotografica e di sculture sui temi dello Stretto di Messina

Alle ore 10.21 del 23 Settembre si verifica l’equinozio d’autunno: termina l’estate astronomica e si entra ufficialmente in autunno.

In occasione di tale evento, il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria organizza, nella serata di Mercoledì 23 alle ore 21.00, un incontro speciale.

Andrea Camilleri, in “Racconti di vita quotidiana” dedica uno di questi al galateo delle stagioni e scrive: “C’è stata un’epoca, che appare sempre più remota, nella quale le stagioni erano oneste, non baravano, non folleggiavano, scrupolosamente mantenevano gli impegni millenari presi con l’uomo… Tutta l’agricoltura si è basata sul regolare succedersi del ciclo annuale delle stagioni, addirittura nell’ottavo secolo avanti Cristo in Beozia, un saggio agricoltore che era anche un poeta, Esiodo, scrisse in versi un trattatello per il fratello Perse sulla coltivazione dei campi. Bene, questo trattatello occorrerebbe farlo rileggere alle stagioni d’oggi, farle, diventare rosse per la vergogna…”

Scrive Esiodo: “Quando le Pleiadi sorgono, figlie di Atlante, la mietitura incomincia; l'aratura al loro tramonto; esse infatti quaranta notti e quaranta giorni stanno nascoste, poi, volgendosi l'anno, appaiono dapprima quando è il momento di affilare gli arnesi. Questa dei campi è la legge.”

Il Planetario Provinciale Pythagoras raccoglie la provocazione di Camilleri e, per celebrare l’arrivo dell’Autunno, ha invitato l’astronomo dott. Elio Antonello a parlare proprio delle stagioni di Esiodo.

Il dott. Elio Antonello, astrofisico, esperto internazionale di archeoastronomia, grande conoscitore dell’astronomia classica partendo dalle lettura delle “Opere e Giorni” di Esiodo metterà in relazione i fenomeni descritti dal poeta greco con le leggi che regolano l’alternarsi delle stagioni.

Il Sole, nel suo moto annuo lungo l'eclittica, viene a trovarsi esattamente sull'equatore celeste.

L’Equinozio d’Autunno celebra proprio il momento in cui il Sole attraversando l’equatore celeste segna l'inizio della “metà scura” dell'anno. Molti sono i miti legati a questo evento astronomico: nel tempo dei Misteri Eleusini l'equinozio d'autunno era il momento della discesa di Persefone nell'Ade e del dolore di Demetra; nella mitologia celtica l’Equinozio d’autunno è indicato col nome di Mabon; legata ai significati dell’Equinozio è anche la festa dell’Arcangelo Michele. La serata sarà allietata dalla “Magia delle macchine parlanti” del dott. Giuseppe Nicolò, esperto di musica e collezionista di grammofoni.

PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 23 SETTEMBRE, ORE 21,00

PLANETARIO PROVINCIALE PYTHAGORAS – VIA SALITA ZERBI, 1 - REGGIO CALABRIA

PRESENTAZIONE DELL’INIZIATIVA

Prof.ssa Angela Misiano - Responsabile Scientifico Planetario Pythagoras

SALUTI DELLE AUTORITÀ

LA PORTA DEL BUIO: L’AUTUNNO E LE ALTRE STAGIONI IN ESIODO

Dott. Elio Antonello - Astronomo Osservatorio Astronomico di Brera Milano

LA MAGIA DELLE MACCHINE PARLANTI

Dott. Giuseppe Nicolò - Esperto di musica e collezionista di grammofoni

IL CIELO DI AUTUNNO AL PLANETARIO

Spettacolo sotto la Cupola del Planetario a cura dello Staff del Planetario

Rosario Borrello, Marica Canonico, Carmelo Nucera

Presso il Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, la presentazione del “Concerto per la vita- Uto Ughi e i Filarmonici di Roma” che eseguiranno le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi. Il concerto, organizzato dal Club Kiwanis e con il patrocinio del comune di Reggio Calabria, si terrà giorno 28 settembre presso il Teatro Francesco Cilea alle ore 21 ed il ricavato sarà devoluto alla Croce Rossa Italiana comitato locale di Reggio Calabria.

Protocollo d’intesa tra l’Amministrazione comunale e il Club di Territorio di Reggio Calabria del Touring Club Italiano. L’idea di fondo è quella di una cooperazione nell’ambito della valorizzazione e del miglioramento della fruizione del patrimonio culturale della nostra città, ma anche di sensibilizzazione dei cittadini e dei visitatori nei confronti della sua conservazione e trasmissione alle generazioni future.

Archiviata con successo la prima stagione di attività, riparte dal Csoa Cartella il percorso di (L)imitazione, il collettivo di musicisti, amanti delle arti e della musica nato nel settembre scorso con l’ambizione di dare spazio e voce a quanto di culturale si muova in città. Un obiettivo che rimane identico anche per i mesi a venire – dicono dal collettivo – ma che quanto meno nelle ambizioni del Jattermaister – gatto che si finge cervo divenuto volto di (L)imitazione – non si limiterà alla musica. “Continuiamo ad essere convinti che la proposta artistica originale, quale che sia la forma in cui si esprima, non riceva la sufficiente attenzione in città, per questo - dicono dal collettivo - continua ad essere necessario che dal basso ci si organizzi per dare alla cultura quello spazio che oggi le è sottratto”. Non a caso è proprio un’assemblea “aperta alle tante realtà sensibili presenti in città che sia fucina delle iniziative dei prossimi mesi” a dare il via alle attività del collettivo per la stagione 2015-2016. “Musicisti, grafici, fotografi, writer, artigiani, chiunque abbia voglia di mettere la propria arte al servizio della comunità, o anche semplicemente crede che sia giusto dare spazio a un movimento culturale che il città c’è ma non ha spazio, sarà il benvenuto”, spiegano dal collettivo. Ma il programma del Jattermaister per sabato 26 non finisce qui. A testimonianza di un percorso limpido che punta sulla cooperazione dal basso per la crescita collettiva, dopo l’assemblea ci sarà una cena sociale i cui proventi saranno devoluti alla ricostruzione del centro sociale, quindi toccherà agli (AllMyFriendzAre)DEAD “inaugurare” la stagione, con la presentazione del loro terzo nuovissimo album “Wonders from the Grave”, coprodotto con Overdrive Records ed il supporto di LamorfaLab e terzo album della discografia della band reggina. Nati nel 2006 “da quella Reggio (Peggio?) Calabria in cui tanto si crea e tanto si distrugge”, gli (AllMyFriendzAre)DEAD - FranTz (voce) - Succo (batteria) - MeltedMan (basso) - El Pez (chitarra) - Gicass (chitarra) - Elmore Penoise (chitarra) - uniscono il Rock al Rockabilly, all’ Horror Rock ai 50’s al garage con attitudine punk e suoni valvolari. Nel 2010 sfornano il loro primo album “HELLCOME”, coprodotto da Musica per Organi Caldi, Narcolettica Records e Speed Up, accompagnato dal videoclip del singolo “What Madonna You Want?” che li porta in tour per i due anni a seguire. Nel 2012 la collaborazione con Overdrive Records porta all’uscita di “BLACK BLOOD BOOM”, il secondo full lenght edito in versione deluxe: vinile 12” + CD + digital download. L’uscita è anticipata dal videoclip di “Donnie B. Good”, prodotto da Made On ed inserito nella rassegna “CampusCinema100” dedicata al poliziottesco all’italiana di Umberto Lenzi e Fernando Di Leo. Il 2015 è l’anno del terzo album “WONDERS FROM THE GRAVE”, ancora una volta coprodotto con Overdrive Records e con la partecipazioendi LAmorfaLab Studio. Il disco vuole essere un punto importante per la band, come ogni terzo disco, fissando l’approccio diretto, quasi fisico, con la musica e la crescita in fase compositiva acquisita nei quasi 10 anni insieme. Di loro, ” Franco Lys Dimauro per Black Milk Magazine scrive “Tarantiniani quanto basta per non diventare una statua di sabbia di Tito & Tarantula e figli di puttana quanto serve per trasformare la loro terra nel Messico della Repubblica Italiana”, mentre su Loud Notes si commenta “Coltello fra i denti, la pistola in fondina, il plettro in taschino eun'idea fissa in testa: riportare il rock'n'roll alle origini, bagnarlo di surf e fango psych, sporcarlo di high-energy punk rock e attitudine garage e mandare candidamente tutto affanculo”. Loro non commentano, ma il Jattermaister che li conosce dice che “La banda è pronta alla sfida!”.

Dopo tanta attesa finalmente riapre la struttura del Parco Caserta. Sport innanzitutto ma anche uno spazio verde per i cittadini che vivrà anche di sociale, arte, integrazione. grande soddisfazione a Palazzo San Giorgio per il raggiungimento dell'obiettivo. Ai nostri microfoni l'assessore allo sport del Comune, Nino Zimbalatti

 

REGGIO CALABRIA, 14 settembre 2015

REGGIO CALABRIA, 14 agosto 2015

REGGIO CALABRIA, 26 luglio 2015

MetroItalie 18 Giugno 2015 - Innovazione Sociale e sostenibilità territoriale

 

Interventi di Demetrio Naccari Carlizzi - Giuseppe Falcomatà - Paolo Malara - Antonio Viscomi - Diego Teloni - Domenico Concolino - Mario Cucinella

 

MetroItalie 25 Giugno 2015 - Sviluppo economico ed economia della conoscenza

 

Interventi di Demetrio Naccari Carlizzi - Giuseppe Raffa - Agata Quattrone - Filippo Bova - Mimmo Marino - Andrea Pillon - Francesca Moraci - Luca Meldolesi - Mario Abis

 

ACCEDI AL CANALE YOUTUBE DI P4C  CLICCA QUI

METROITALIE LE FOTO DEI PROTAGONISTI

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 

REGGIO CALABRIA, 16 luglio 2015

REGGIO CALABRIA, 7 luglio 2015

REGGIO CALABRIA, 12 giugno 2015

REGGIO CALABRIA, 9 giugno 2015

REGGIO CALABRIA, 8 giugno 2015

REGGIO CALABRIA, 3 giugno 2015

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.