unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSA Catanzaro giovedì 30 maggio incontro promosso dalla UIL Calabria sul regionalismo differenziato

A Catanzaro giovedì 30 maggio incontro promosso dalla UIL Calabria sul regionalismo differenziato

Pubblicato in NEWS Lunedì, 27 Maggio 2019 12:43

Non chiamatelo campanile. Regionalismo differenziato, opinioni a confronto”. Sarà questa la traccia portante dell’incontro promosso dalla Segreteria regionale della Uil Calabria che si terrà giovedì 30 maggio, a partire dalle ore 15.30, presso l’Aula P dell’Università della Magna Grecia di Catanzaro (posta al piano zero proprio sopra l’ingresso del Rettorato).
Quello dell’autonomia regionale è un tema di assoluta attualità che coinvolge anche le Organizzazioni sindacali, soprattutto quelle operanti nelle regioni del Mezzogiorno d’Italia che da questa riforma potrebbero essere colpite duramente nelle loro prospettive di sviluppo e, allo stesso tempo, vedrebbero crescere il divario già ampio con il resto del Paese.

Anche la Uil Calabria, guidata dal Segretario generale Santo Biondo, in stretto contatto con la Segreteria nazionale del sindacato, ormai da tempo, sta analizzando le ricadute dirette ed indirette che l’applicazione di questa modifica costituzionale potrebbe apportare al panorama istituzionale italiano.
Proprio per allargare questo dibattito la Uil calabrese ha scelto di organizzare un’iniziativa pubblica, moderata dal Direttore responsabile di “Ten Tv” Attilio Sabato, che vedrà allo stesso tavolo: Santo Biondo, Segretario generale della Uil Calabria; Nicola Irto, Presidente del Consiglio regionale della Calabria; Raffaele Rio, Presidente dell’istituto “Demoskopika” e Gianluca Callipo, Presidente di Anci Calabria.
Il dibattito, infine, godrà dell’apporto scientifico di Antonio Foccillo, Segretario confederale nazionale della Uil.

Cz 27 maggio 2019
Santo Biondo
Segretario generale Uil Calabria

Letto 154 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Regionalismo differenziato, coro unanime dei comitati di azione civile di Pellaro: “Regole uguali, no a guerra nord-sud”

    "Non c'è nulla che sia ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali". E' nel solco del pensiero di don Milani che si è sviluppato il dibattito promosso dai comitati di Azione civile "Ritorno al futuro" nell'arena della Lega Navale di Pellaro. Ad occupare in larga parte il partecipato confronto, che dalle 21 è andato avanti fino quasi a mezzanotte, è stato il discusso tema del regionalismo differenziato. Questione che interessa da vicino la Calabria e che dunque deve trovare un posto di primo piano all'interno dei programmi politici, come ricordato a più riprese dai partecipanti all'iniziativa: l'onorevole Antonio Viscomi, il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, l'assessore alle Politiche comunitarie del Comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, il presidente di Confartigianato Reggio Calabria, Demetrio Battaglia, il presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, Ninni Tramontana, la professoressa dell'Università Mediterranea, Consuelo Nava e l'imprenditore Pino Falduto.

  • Biondo (UIL): la Calabria è ancora in forte ritardo sul fronte della completa depurazione

    Come ogni anno con l’arrivo della stagione estiva si moltiplicano le segnalazioni, da parte di bagnanti preoccupati, sullo stato di salute dei nostri mari. Fra fake news, dati ufficiali dell’Arpacal sulla balneabilità delle acque, una certezza ci deve preoccupare: la Calabria è ancora in forte ritardo sul fronte della completa depurazione delle proprie acque nere. Non siamo noi a dirlo ma i commissari europei che stanno tenendo sotto controllo i dati del Programma operativo regionale: quello che avrebbe dovuto cambiare in meglio, grazie ai finanziamenti europei, il volto della nostra regione.

  • A Palazzo San Giorgio l'ANPI discute di regionalismo differenziato e diseguaglianze

    E' giunto al termine il percorso intrapreso dall'ANPI, in collaborazione con il Comune e la Città Metropolitana di Reggio Calabria, che aveva come tema "Dalla Resistenza alla Costituzione. Dalla dittatura alla Democrazia". A chiudere la programmazione, è stato un dibattito sul tema delle “autonomie regionali differenziate”, tema che diventerà sempre più centrale nei prossimi mesi, e che rischia di aumentare il divario, e le diseguaglianze, non solo tra le varie regioni, ma anche tra le persone.
    E’ quindi ferma convinzione dell’ANPI che procedere sulla strada della differenziazione tra le regioni, e quindi tra i cittadini dei vari territori, rappresenterà un vero e proprio stravolgimento di uno dei valori fondamentali della nostra Carta Costituzionale.

  • ANPI: giovedì 30 maggio incontro a Palazzo San Giorgio sul regionalismo differenziato

    Com’ era largamente prevedibile, subito dopo la conclusione della tornata elettorale del 26 maggio 2019, soprattutto per impulso della Lega di Salvini, resa più determinata dai risultati del voto, riparte in Parlamento la discussione sul tema delle “autonomie regionali differenziate”, tema che diventerà sempre più centrale nei prossimi mesi. E’ ferma convinzione dell’ANPI che procedere sulla strada della differenziazione tra le regioni, e quindi tra i cittadini dei vari territori, rappresenterà un vero e proprio stravolgimento di uno dei valori fondamentali della nostra Carta Costituzionale.

  • A Gioia Tauro, esecutivi unitari CGIL, CSIL e UIL

    Nella sede Cgil di Gioia Tauro, la triplice, si è riunita con esecutivi unitari per dare impulso al percorso comune avviato mesi fa. Celeste Logiacco (Segretario generale Cgil Gioia Tauro) ha fatto gli onori di casa, introducendo i lavori e sottolineando che l’appuntamento odierno è frutto di un lavoro di confronto iniziato da diverso tempo e che è stato possibile grazie alla completa disponibilità di Gregorio Pititto (Segretario generale Cgil RC-Locri), che ha coordinato i lavori della giornata valorizzando l' importanza dell'unitarietà e la piena volontà di lavorare assieme partendo da ciò che unisce le tre sigle confederali metropolitane e mettendo al centro del sentire comune le infrastrutture indispensabili in un territorio poco e male interconnesso che rischia di vedere isolate e conseguentemente abbandonate le preziose aree interne, Rosy Perrone (Segretario generale Cisl Metropolitana) e Nuccio Azzarà (Segretario generale Uil Rc).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.