unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSAl via "La Calabria che vogliamo", piattaforma di idee e proposte per il futuro del territorio

Al via "La Calabria che vogliamo", piattaforma di idee e proposte per il futuro del territorio

Pubblicato in NEWS Lunedì, 03 Giugno 2019 17:40

Confindustria Reggio Calabria è partner di Fondazione Mediterranea nell'evento in programma mercoledì 5 e giovedì 6 giugno prossimi nella sala Giuditta Levato di palazzo Tommaso Campanella, sede del Consiglio regionale, dal titolo “La Calabria che vogliamo”. Un'iniziativa che, secondo il presidente degli industriali reggini Giuseppe Nucera, “ha il pregio di stimolare un'ampia riflessione sulle prospettive di sviluppo del territorio, attraverso il coinvolgimento della classe dirigente e istituzionale calabrese e nazionale”. La "due giorni" si aprirà con i saluti istituzionali, oltre che di Nucera, del presidente della Fondazione Mediterranea Enzo Vitale, del magnifico rettore dell'Università Mediterranea Marcello Zimbone, del sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà e del presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto.

La prima sessione di lavori (mercoledì 5 ore 11) sarà una tavola rotonda sul regionalismo differenziato, tra opportunità e criticità. Interverranno: Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda; Matteo Olivieri, economista; il presidente di Confindustria Reggio Giuseppe Nucera; Marco Ginanneschi, commercialista e docente della Link Campus University; Nicola Irto, presidente del Consiglio regionale della Calabria; Ettore Rosato, vicepresidente della Camera dei Deputati. Annunciata la partecipazione di Matteo Salvini, Ministro dell’Interno. A coordinare i lavori il direttore de Il Sole 24 Ore, Fabio Tamburini.
Il secondo panel, in programma mercoledì 5 alle ore 15, riguarderà il tema: “Investimenti, infrastrutture e logistica”. Parteciperanno, oltre a Nucera, Oliveri e Ginanneschi, il docente universitario Felice Arena, il segretario generale della Cisl Reggio Calabria Rosi Perrone e gli amministratori delegati di Invitalia Domenico Arcuri, di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti e di Fincantieri Giuseppe Bono.

Giovedì 6 giugno, alle ore 10,30, spazio alla sessione dal titolo: “Agricoltura e turismo, le frontiere del futuro”. Il programma prevede gli interventi di Giorgio Palmucci, Presidente Enit; Giuseppe Zimbalatti, direttore del dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea; Walter Placida, Presidente Confagricoltura Catanzaro; Italo Candoni, delegato Federturismo Policy regionali; Ezio Pizzi, presidente Consorzio del Bergamotto; Natale Carvello, presidente GalKroton; Domenico Pellegrino, presidente AIDIT Federturismo Confindustria; Giuseppe Nucera e Gian Marco Centinaio, Ministro dell'Agricoltura.
Alle 14.30 largo alle “sfide dell'internazionalizzazione” con Nino Foti, Presidente della Fondazione Magna Graecia; Antonio Morabito, Ministro plenipotenziario del Ministero Affari esteri e Cooperazione internazionale; Giorgio Sotira, Amministratore del Porto delle Grazie Roccella Jonica; Samuele Furfaro, past president dei Giovani Imprenditori di Confindustria Reggio Calabria; Enzo Vitale, Presidente Fondazione Mediterranea; Massimiliano Albanese, Presidente di Apices.

Infine, alle 16, coordinati da Klaus Davi, si alterneranno al podio i relatori del panel su “Legalità, sviluppo e reputation”. Ne saranno protagonisti Salvo Presentino, Consigliere Sezione Agroalimentare Unindustria Calabria; Tito Polimeni, Giovani Imprenditori Confindustria Reggio Calabria; Jean Paul de Jorio, Curatore del Codice delle leggi di Pubblica Sicurezza; Santo Marcello Zimbone, Rettore Università Mediterranea; Giuseppe Lombardo, Procuratore aggiunto della Repubblica Tribunale di Reggio Calabria; Antonino Monorchio, Presidente CdA Università per Stranieri; Mauro Alvisi, Presidente Dipartimento Reputazione UCEE (UE) Bruxelles; don Antonio Iachino, già Vicario Generale - Moderatore di Curia. Parteciperà una rappresentanza degli studenti universitari reggini.

Ufficio stampa Confindustria Reggio Calabria
Reggio Calabria, 3 giugno 2019

Letto 167 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Nucera (La Calabria che vogliamo): Polsi simbolo della brava gente calabrese

    L'orgoglio calabrese, che è figlio di un avvertibile risveglio del mezzogiorno e del mediterraneo, alza i toni dopo le clamorose e lesive dichiarazioni rese, in sede parlamentare e in diretta TV davanti a milioni di italiani, dal Presidente della Commissione Antimafia. "Provo sconcerto e amarezza nell'aver ascoltato le parole del Sen. Morra. Accostare i calabresi ed il santuario di Polsi alla simbologia della’ ndrangheta è, ancora una volta, un'azione di denigrazione verso un popolo e un territorio che merita rispetto e giusta considerazione- attacca Giuseppe Nucera già Presidente degli industriali di Reggio Calabria- noi della piattaforma "La Calabria che vogliamo" intendiamo portare avanti una campagna di verità contro i pregiudizi e le false analisi sui calabresi, recuperando la buona reputazione, così fortemente lesa, che è "moneta" fondamentale per il riscatto e la rinascita della nostra amata terra”.

  • "La Calabria che vogliamo", presentata al Senato ricerca su reputation territoriale

    È stato presentato nella sala "Caduti di Nassirya" del Senato il rapporto sul ranking reputazionale della Calabria, curato dal Dipartimento europeo della Reputazione su iniziativa del coordinamento "La Calabria che vogliamo". Alla conferenza stampa, che ha visto la partecipazione di un ricco parterre di stakeholder, hanno preso parte tra gli altri il presidente del Dipartimento europeo, Mauro Alvisi, il presidente della Fondazione Mediterranea Enzo Vitale e il rappresentante di Federturismo Giuseppe Nucera, il quale, durante la sua presidenza di Confindustria Reggio Calabria, ha investito molto sul tema della reputazione internazionale della nostra terra.
    "I dati sono sorprendenti in positivo e dimostrano che in questi anni soprattutto il mondo imprenditoriale ha lavorato bene, con impegno, condividendo la nostra battaglia per diffondere nel mondo l'immagine migliore della Calabria e promuoverne le eccellenze", ha affermato Nucera.

  • Comunali San Luca, Nucera (Confindustria RC): "Lavoro unica via per far ripartire il territorio"

    “E’ stata una bella pagina di democrazia e partecipazione che segna l’avvio di un percorso di riscatto che il territorio, in tutte le sue componenti, intende percorrere con ferma determinazione”. Commenta con soddisfazione il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Giuseppe Nucera, lo svolgimento della recente tornata elettorale che ha visto a San Luca il rinnovo degli organismi elettivi dopo ben undici anni dalle ultime elezioni comunali. Un contesto, quello sanluchese, che sta particolarmente a cuore alla territoriale di Confindustria Reggio Calabria che proprio nel paese che ha dato i natali a Corrado Alvaro, attraverso il proprio sportello Sportello Informa Lavoro&Imprese, ha avviato un ambizioso e importante progetto a sostegno dell’impresa locale, con particolare attenzione all'avvio di nuove attività da parte dei giovani del territorio.

  • Intimidazione Nuccio Azzarà, la solidarietà di Confindustria Reggio Calabria

    “Solidarietà a Nuccio Azzarà, segretario provinciale dell’UIL di Reggio Calabria, destinatario di un inquietante messaggio intimidatorio dinanzi al quale esprimiamo profonda preoccupazione”. Lo afferma il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Giuseppe Nucera, che esprime i sentimenti di “amicizia e stima verso un esponente sindacale impegnato per l’affermazione dei diritti e della legalità. Queste minacce non fermeranno certamente l’azione di Azzarà ma anche di tutti i rappresentanti delle parti sociali e datoriali che lavoranno nella stessa direzione, quella che deve condurre al riscatto della nostra terra e ad affrancare i reggini e i calabresi dal giogo del malaffare e della criminalità organizzata. A nome di tutti gli industriali della provincia di Reggio Calabria - conclude Nucera - rivolgo la vicinanza ad Azzarà e a tutti i dirigenti sindacali che lo affiancano”.

  • Confindustria RC scrive al presidente del Consiglio dei ministri

    Di seguito la lettera del presidente di Confindustria Reggio Calabria, Giuseppe Nucera, al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, condivisa dall'assemblea della stessa Associazione degli Industriali:

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.