unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSAll'Università Mediterranea incontro su: "L'educazione alla Legalità: la mafia teme più la scuola o la giustizia?"

All'Università Mediterranea incontro su: "L'educazione alla Legalità: la mafia teme più la scuola o la giustizia?"

Pubblicato in NEWS Venerdì, 17 Maggio 2019 12:39

Martedì 21 maggio alle ore 12.00, presso l’aula Magna Quaroni di Architettura dell’Università Mediterranea, si svolgerà l’evento dal titolo “L’educazione alla Legalità: la mafia teme più la scuola o la giustizia?” con l’intervento del Direttore della DIA, Giuseppe Governale. Buona parte dei problemi che minacciano la convivenza pacifica o la tutela dell’ambiente, sono attribuibili non solo a fattori economici, naturali, storici, ma anche ad azioni che trascurano l'interesse della collettività per privilegiare interessi particolari.

Educare alla legalità è fondamentale per diffondere la cultura dei valori civili, il rispetto delle regole di vita sociale, dei valori della democrazia e dei diritti fondamentali. Gli sforzi maggiori si devono concentrare sui ragazzi per aumentare la consapevolezza che valori fondamentali quali la libertà, la solidarietà e la sicurezza devono essere perseguiti e consolidati ogni giorno. L’incontro è aperto a tutta la comunità universitaria ed agli Istituti Scolastici Superiori di secondo grado.

Rc 17 maggio 2019

Ufficio stampa

Università Mediterranea

Letto 75 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Siglato protocollo d'intesa per la creazione di un Campus tecnologico

    Università Mediterranea di Reggio Calabria, Ferrovie dello Stato Italiane (FS), FS Sistemi Urbani, TIM, Huawei, CONSEL Consorzio ELIS, NTT Data, Engineering e Aubay hanno siglato un protocollo di intesa per l’avvio di uno studio di fattibilità finalizzato alla creazione di un Campus ove sviluppare progetti ad alto contenuto tecnologico, formare nuove figure professionali e promuovere la nascita di imprese attraverso un incubatore/acceleratore di Startup e Spin Off Universitari.

  • L'Università Mediterranea ha conferito la laurea honoris causa al prof. Hojjat Adeli

    Si è svolta questa mattina la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa al prof. Hojjat Adeli presso l’Aula magna di Ingegneria “Italo Falcomatà” dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.
    Il rettore, Santo Marcello Zimbone, presidente della Commissione di laurea, ha consegnato la pergamena di laurea magistrale in Ingegneria Civile ad honorem, in riconoscimento della straordinaria competenza interdisciplinare nel campo dell’Ingegneria che ne fa un modello di ingegnere evoluto, in cui la forte competenza settoriale non limita le competenze di carattere generale: singolare scienziato che ha raggiunto risultati rilevanti in quasi tutti gli ambiti dell’Ingegneria, dal Civile all’Industriale, alla Biomedica e all’Informazione.

  • Al Dipartimento d'ArTe della Mediterranea incontro con l'architetto-antropologo Gian Piero Frassinelli

    Martedì 11 giugno 2019 presso il Dipartimento Arte e Architettura (d’ArTe) dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria alle ore 15.00 evento con l’architetto-antropologo Gian Piero Frassinelli. Componente di Superstudio (Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo Di Francia, Gian Piero Frassinelli, Alessandro Magris, Roberto Magris e Alessandro Poli), gruppo di architetti protagonista principale dell’Architettura Radicale, che negli anni ’60 e ’70 caratterizzò il dibattito nazionale e internazionale sulla condizione urbana contemporanea, ancora è punto di riferimento per le nuove generazioni di architetti.

  • Alla Mediterranea una giornata dedicata allo Tsunami nello Stretto del 1908 con il professor Stephan Grilli

    Giornata di studi d’eccezione all’Università Mediterranea con il prof. Stephan Grilli e la prof.ssa Annette Grilli docenti presso il Department of Ocean Engineering della Rhode Island University. Il prof Grilli, che si distingue a livello internazionale per la sua ricerca nel campo della generazione e propagazione dell’onda di tsunami, l’impatto sulle coste nonché l’analisi di rischio, si è recentemente occupato dello studio del maremoto sullo Stretto di Messina del 1908, insieme con il prof Giuseppe Barbaro del DICEAM, nell’ambito della tesi di ricerca dell’ing. Maria Donatella Gangemi, che ha conseguito il titolo di dottore in ricerca nel corso del XXIX ciclo di dottorato in “Ingegneria idraulica, costruzioni idrauliche e marittime, idrologia e energia dalle acque”.

  • Università Mediterranea. Lo tsunami sullo Stretto e l'energia del mare secondo i prof. Stephan e Annette Grilli

    Il 6 giugno l’Università Mediterranea ospiterà il prof. Stephan Grilli e la prof.ssa Annette Grilli docenti presso il Department of Ocean Engineering della Rhode Island University per un ciclo di seminari che si rivolgono agli studenti laureandi e della scuola di dottorato, nel settore dell’ingegneria marittima. Il prof Grilli, che si distingue a livello internazionale per la sua ricerca nel campo della generazione e propagazione dell’onda di tsunami, l’impatto sulle coste nonché l’analisi di rischio, si è recentemente occupato dello studio del maremoto sullo Stretto di Messina del 1908, insieme con il prof Giuseppe Barbaro del DICEAM, nell’ambito della tesi di ricerca dell’ing. Maria Donatella Gangemi, che ha conseguito il titolo di dottore in ricerca nel corso del XXIX ciclo di dottorato in “Ingegneria idraulica, costruzioni idrauliche e marittime, idrologia e energia dalle acque”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.