unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSANPI: giovedì 30 maggio incontro a Palazzo San Giorgio sul regionalismo differenziato

ANPI: giovedì 30 maggio incontro a Palazzo San Giorgio sul regionalismo differenziato

Pubblicato in NEWS Mercoledì, 29 Maggio 2019 08:17

Com’ era largamente prevedibile, subito dopo la conclusione della tornata elettorale del 26 maggio 2019, soprattutto per impulso della Lega di Salvini, resa più determinata dai risultati del voto, riparte in Parlamento la discussione sul tema delle “autonomie regionali differenziate”, tema che diventerà sempre più centrale nei prossimi mesi. E’ ferma convinzione dell’ANPI che procedere sulla strada della differenziazione tra le regioni, e quindi tra i cittadini dei vari territori, rappresenterà un vero e proprio stravolgimento di uno dei valori fondamentali della nostra Carta Costituzionale.

Con questa consapevolezza l’ANPI di Reggio Calabria, condividendo pienamente le valutazioni espresse nei documenti approvati dall’ANPI Nazionale, ha deciso di realizzare iniziative di informazione, di discussione e di approfondimento sull’intero territorio della Città Metropolitana, facendo appello a tutte le associazioni, le organizzazioni, i movimenti e tutte le Istituzioni per creare consapevolezza sul rischio di alimentare ulteriori diseguaglianze territoriali e tra i cittadini.

Giovedì 30 maggio 2019 alle ore 17.00, presso la Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, il tema sarà affrontato ed approfondito nel corso dell’iniziativa programmata da Città Metropolitana, Comune di Reggio Calabria ed ANPI, con le adesioni di numerose organizzazioni ed associazioni.

L’ANPI invita i cittadini a partecipare al dibattito.

Reggio Calabria 29 maggio 2019

Letto 162 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La Cgil Reggio - Locri aderisce al presidio Anpi per la Democrazia e la Costituzione

    La Cgil Reggio Calabria – Locri raccoglie l’appello dell’ANPI che ha chiamato a raccolta le forze democratiche del territorio per una mobilitazione che si pone l’obiettivo di contrastare il pericoloso progetto di realizzazione delle “autonomie regionali differenziate” e, pertanto, nell’ambito della propria campagna denominata “Cento Piazze”, parteciperà al “Presidio per la Democrazia e la Costituzione” di sabato 19 ottobre 2019 che si terrà dalle ore 9,30 alle ore 12,00 in piazza Italia a Reggio Calabria.

  • Appello dell’ANPI per un “presidio di Democrazia e Costituzione”

    L’ANPI di Reggio Calabria rivolge un appello a tutti i cittadini, alle Istituzioni, ai movimenti, alle associazioni ed alle organizzazioni sindacali e politiche per una mobilitazione ed un forte impegno al fine di contrastare il pericoloso progetto di realizzazione delle “autonomie regionali differenziate”, che renderebbe ancora più marcate ed intollerabili le disuguaglianze, già oggi inaccettabili, tra regioni e tra cittadini.

  • Fridays For Future: il messaggio dell'ANPI RC

    Grazie Greta, Grazie alle ragazze ed ai ragazzi che, insieme ad altri milioni di ragazzi e ragazze, di donne e di uomini di tutte le età, a Reggio Calabria ed in tutte le città del pianeta (dove manifestare è possibile, così come "scioperare") percorreranno le vie e le piazze per rivendicare il "diritto al futuro", messo a rischio dalle responsabilità di chi inquina, distrugge e devasta e dalle irresponsabilità e dalle complicità di quanti governano e decidono.
    Grazie alle ragazze ed ai ragazzi che venerdì 27 settembre a Reggio Calabria si ritroveranno alle ore 9.30 in Piazza De Nava ed insieme all'ANPI di Reggio Calabria (ed ai movimenti, alle associazioni, alle organizzazioni sindacali) percorreranno il Corso Garibaldi fino a piazza Vittorio Emanuele (Piazza Italia) per ascoltare, confrontarsi e parlare di sogni e di futuro, di futuro del pianeta.

  • Fridays for future a Reggio Calabria: crescono le adesioni

    Venerdì 27 settembre 2019 sarà la giornata conclusiva dell’iniziativa “Fridays for future” che prevede su scala planetaria una settimana di mobilitazione dal 20 settembre per chiedere impegni concreti sulla questione dell’emergenza climatica.
    L’iniziativa sull’emergenza climatica nacque nell’agosto 2018, quando la giovanissima svedese Greta Thunberg decise di “scioperare” ogni venerdì davanti al Parlamento della Svezia.
    Grazie anche all’iniziativa di Greta l’allarme sui cambiamenti climatici e sulle conseguenze catastrofiche per l’intero pianeta si è diffuso e si sono costituiti in moltissimi Paesi gruppi di cittadini, molti dei quali giovani e giovanissimi, che stanno organizzandosi per imporre alle Istituzioni e ai Governi misure concrete ed efficaci per contrastare gli effetti delle emissioni nocive sul clima e sull’ambiente.

  • Regionalismo differenziato, coro unanime dei comitati di azione civile di Pellaro: “Regole uguali, no a guerra nord-sud”

    "Non c'è nulla che sia ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali". E' nel solco del pensiero di don Milani che si è sviluppato il dibattito promosso dai comitati di Azione civile "Ritorno al futuro" nell'arena della Lega Navale di Pellaro. Ad occupare in larga parte il partecipato confronto, che dalle 21 è andato avanti fino quasi a mezzanotte, è stato il discusso tema del regionalismo differenziato. Questione che interessa da vicino la Calabria e che dunque deve trovare un posto di primo piano all'interno dei programmi politici, come ricordato a più riprese dai partecipanti all'iniziativa: l'onorevole Antonio Viscomi, il presidente del Consiglio regionale, Nicola Irto, l'assessore alle Politiche comunitarie del Comune di Reggio Calabria, Giuseppe Marino, il presidente di Confartigianato Reggio Calabria, Demetrio Battaglia, il presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria, Ninni Tramontana, la professoressa dell'Università Mediterranea, Consuelo Nava e l'imprenditore Pino Falduto.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.