unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSIl trasporto pubblico a Reggio Calabria - stato dell'arte e prospettive anche in termini di offerta turistica

Il trasporto pubblico a Reggio Calabria - stato dell'arte e prospettive anche in termini di offerta turistica

Pubblicato in NEWS Mercoledì, 15 Maggio 2019 13:41

Il 17 maggio 2019, alle ore 18,00 presso la sede del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell'Università Mediterranea [Palazzo Zani – via dei Bianchi]– avrà luogo un incontro pubblico sul tema "Il trasporto pubblico a Reggio Calabria- stato dell'arte e prospettive anche in termini di offerta turistica– parliamone con Giuseppe Marino (assessore comunale alla mobilità), Francesco Perrelli (amministratore Unico A.T.A.M.) e Piero Gaeta (Giornalista di Gazzetta del Sud)." In tempo di fake news il Club di Territorio preferisce rivolgersi direttamente alle fonti per ottenere le informazioni sullo stato del trasporto pubblico nella città di Reggio Calabria e nell'area dello Stretto.

Rc 15 maggio 2019

Letto 29 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domani 17 aprile incontro del TCI: "La fondazione di Reggio Calabria, dal mito alla storia"

    Il Club di Territorio di Reggio Calabria del T.C.I. unitamente al Dipartimento di Giurisprudenza Economia e Scienze Umane dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, ed in collaborazione con la delegazione di Reggio Calabria del FAI, con l'associazione Anassilaos, con l'associazione Amici del museo di Reggio Calabria e con il circolo culturale Rhegium Juli, ha organizzato la conferenza del Prof. Felice Costabile sul tema "La fondazione di Reggio Calabria, dal mito alla storia" che avrà luogo mercoledì 17 aprile 2019 alle ore 18,00 presso l'aula magna Quistelli dell'Ateneo nella cittadella Universitaria.

  • Le rondini d'Aspromonte protagoniste dell'Incontro Natura

    La famiglia delle rondini protagonista dell'incontro natura di questa settimana organizzato dal Parco Aspromonte insieme al Touring Club Italiano. Tante curiosità per la fauna della nostra montagna che proprio nel vecchio borgo di Roghudi vede una delle colonie migratorie più grandi d'Europa per la rondine rossiccia

  • “Incontri di Natura”: un ciclo di appuntamenti per conoscere il Parco dell’Aspromonte

    di Tatiana Muraca - Promozione e tutela del territorio, affiancate alla formazione diretta in particolar modo ai giovani: questi gli obiettivi degli “Incontri di Natura”, un programma di dieci eventi divulgativi dedicati alla biodiversità e alla geodiversità dell’Aspromonte, aperti al pubblico con ingresso gratuito. Promotori dell’iniziativa, l’Ente Parco in collaborazione con l’Università Mediterranea ed il Touring Club Italiano, Club di Territorio di Reggio Calabria.
    Durante la conferenza stampa odierna organizzata presso la Cittadella Universitaria, sono stati forniti agli operatori dell’informazione ulteriori dettagli utili: il primo incontro si terrà domani, giovedì 21 marzo in occasione dell’inizio della primavera nella Sala Conferenze del Dipartimento di Giurisprudenza, Economia e Scienze Umane dell’Università Mediterranea, in via Campanella n.38.

  • Domani 20 marzo la presentazione degli "Incontri di Natura"

    Mercoledì 20 Marzo alle ore 10 presso la Direzione del Dipartimento di Giurisprudenza economia e Scienze Umane dell'Università degli Studi Mediterranea alla Cittadella Universitaria - Salita Melissari, si terrà la conferenza stampa di presentazione degli “Incontri di Natura”, ciclo di eventi dedicati alla biodiversità e geodiversita dell’Aspromonte, organizzati dall’Ente Parco in collaborazione con l’Universitá Mediterranea e Il Touring Club territorio di Reggio Calabria.
    Alla conferenza parteciperanno il Prof. Massimiliano Ferrara - Direttore del Dipartimento, l'Avv. Francesco Zuccarello Cimino - Console del TCI per RC e il Direttore del Parco, Sergio Tralongo e la Responsabile Comunicazione Chiara Parisi.

  • Area Integrata dello Stretto, il plauso del TCI di Reggio Calabria e Messina

    I Club di Territorio del TCI di Messina e Reggio Calabria esprimono il loro apprezzamento alla sottoscrizione dell’accordo per l’Area Integrata dello Stretto, avvenuta il 2 marzo u.s. a Palermo. Il TCI nel novembre 2017 con l’organizzazione del Workshop “Lo Stretto di Messina | da terra di frontiera a hub turistico” sottolineava che lo Stretto, in quanto braccio di mare, è percepito come confine e non come connessione, ostacolando così un reale processo di integrazione tra le due comunità residenti sulle due rive. Tale processo rappresenta una sfida ormai ineludibile per le attuali condizioni macro-economiche, le deficienze infrastrutturali e la continua contrazione demografica in entrambe le regioni che si affacciano sullo Stretto.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.