unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSImmigrazione e territorio dopo il DL Sicurezza, corso di alta formazione alla Fondazione Scopelliti

Immigrazione e territorio dopo il DL Sicurezza, corso di alta formazione alla Fondazione Scopelliti

Pubblicato in NEWS Giovedì, 02 Maggio 2019 15:53

"Immigrazione e territorio, dalla realtà sociale alle tecniche difensive dopo l'entrata in vigore del D.l. Sicurezza" è il titolo del programma del corso di alta formazione promosso dalla Fondazione Antonino Scopelliti insieme all'Associazione nazionale forense (ANF), Consiglio nazionale forense (CNF) e Ordine degli avvocati di Reggio Calabria. Il corso è suddiviso in quattro date e si svolgerà sempre nella sala biblioteca di Palazzo Alvaro (palazzo della Città metropolitana): 3 maggio dalle ore 15.00 alle 19.00 con argomenti trattati:

decreti di espulsione e sicure di esecuzione (avv. Ivan Pupetti, foro di Roma), patrocinio a spese dello Stato (avv. Danilo Sarra, cons. Ordine avvocati Reggio Calabria), Caratteristiche e criticità del fenomeno migratorio (Questura di Reggio Calabria); 4 maggio dalle ore 10.00 alle 14.00: udienza di convalida e di proroga delle espulsioni davanti al Giudice di pace (avv. Alessandra Zagarella, GdP Milano), Normativa e procedure italiane ed europee in materia di immigrazione (dr. Ugo Ferruta, GdP Roma), il sistema di accoglienza Sprar/Siproimi (dr. Davide Grilletto Sprar Approdi Mediterranei); 10 maggio dalle ore 15.00 alle ore 19.00: diritto penale dell'immigrazione (avv. Giuliana Barberi foro di Reggio Calabria, commissione formazione CNF), i minori stranieri non accompagnati, legge Zampa, casi pratici (avv. Adriano Scardaccione, foro di Roma), ingresso e soggiorno in territorio nazionale, ricorsi alla giustizia amministrativa (avv. Luigi Migliaccio, foro di Napoli); 11 maggio dalle ore 10.00 alle ore 14.00: la protezione internazionale, gli istituti sostanziali e le competenze dell'AGO (dr. Carlo Alberto Indellicati, giudice presso la sez. spec. immigrazione del Tribunale di Catania), asilo e protezione internazionale (avv. Luigi Migliaccio, foro di Napoli), l'iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo dopo l'entrata in vigore del d.l. 113/2018 (avv. Francesco Penna, foro di Reggio Calabria).

Rc 2 maggio 2019
Maria Cantone
Project Manager
Fondazione Antonino Scopelliti

Letto 146 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Protocollo d’intesa tra la Fondazione Antonino Scopelliti e l'ANP

    La Fondazione Antonino Scopelliti, ente no profit antimafia intitolata al giudice vittima di mafia, e l’ANP Associazione Nazionale Dirigenti Pubblici e Alte Professionalità della Scuola hanno sottoscritto oggi, 20 settembre 2019, un protocollo d’intesa finalizzato alla realizzazione di percorsi di legalità destinati agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado e degli Atenei; in particolare, il primo progetto sarà un bando di concorso letterario ed artistico, diffuso a livello nazionale, per l’assegnazione della Borsa di Studio “Antonino Scopelliti”.

  • Calabria In Campus 2019, primo giorno di impegno per i ragazzi

    Con un primo tour fotografico nei luoghi più simbolici di Reggio Calabria e' iniziata oggi l'attività di #CalabriaInCampus 2019, la manifestazione promossa dalla Fondazione Antonino Scopelliti che coinvolgerà circa 40 giovani fino al 9 agosto tra Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Campo Calabro. I gruppi di lavoro, formati dagli alunni dell'Istituto comprensivo Italo Falcomatà di Reggio Calabria, delle scuole di Rosarno e Bovalino, il gruppo scout di Roggiano Gravina e i ragazzi del Tribunale per minorenni di Reggio Calabria, sono stati accolti da Rosanna Scopelliti presidente della Fondazione e da Maria Cantone coordinatrice del Campus. I ragazzi saranno impegnati nella realizzazione di una mappa virtuale dei luoghi della cultura e simboli della testimonianza di impegno e sacrificio contro le mafie.

  • Calabria in Campus 2019: le giornate di impegno per il riscatto in nome del Giudice Antonino Scopelliti

    Si svolgerà dal 6 all'9 agosto l'edizione 2019 di #CalabriaInCampus la manifestazione promossa ed organizzata dalla Fondazione "Antonino Scopelliti" per ricordare la figura del giudice scomparso nel 1991. Anche quest'anno, secondo le indicazioni del presidente Rosanna Scopelliti, saranno i giovani i protagonisti attivi del Campus che avrà diverse location: Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Campo Calabro, il Parco nazionale d'Aspromonte e Piale al Museo delle Memorie. Coerentemente con il percorso intrapreso dalla Fondazione durante il 2018, quest’anno al tema della 'Calabria di chi resta' si legano anche quelli dell'identità e del riscatto, sviluppati dagli studenti attraverso percorsi che implicano l’utilizzo delle arti visuali. "Il prodotto da restituire al territorio - ha dichiarato Rosanna Scopelliti - sarà una mappa virtuale dei luoghi culturali di Reggio Calabria e provincia, oltre che di quelli simbolo di testimonianza, impegno e sacrificio contro le mafie.

  • Al campus della legalità della Fondazione A Scopelliti partecipano anche gli alunni dell'ic Falcomatà Archi

    Reggio Calabria – Aperto agli studenti calabresi, proseguirà anche ad agosto con il "campus della legalità" di quattro giornate di attività tra Reggio e Campo Calabro, il progetto finalizzato a sensibilizzare i ragazzi sui temi della solidarietà e dell'inclusione attraverso percorsi didattici di cittadinanza attiva e di formazione artistica. Denominato "Differenze in gioco" il progetto è organizzato dalla Fondazione "Antonino Scopelliti", stilato dalla dottoressa Anna Maria De Luca dirigente scolastico e responsabile scuola della stessa Fondazione, e vede la partecipazione anche dell'istituto comprensivo Falcomatà Archi diretto dalla dottoressa Serafina Corrado.

  • Alle battute finali le attività di cittadinanza attiva collegate al progetto "Differenza in gioco" dell'IC Falcomatà Archi

    Reggio Calabria - Con le mostre dei lavori effettuati dagli alunni delle classi seconde nei plessi Pirandello e Klearchos dell'ic Falcomatà Archi, si è conclusa lunedì 20 maggio 2019 scorso, l'attività laboratoriale organizzata nell'ambito del progetto "Differenze in gioco" proposto dalla Fondazione Antonino Scopelliti. Il progetto, che ha preso avvio giorno 11 Febbraio nel plesso Pirandello dell'I.C. Falcomatà-Archi, diretto dalla dottoressa Serafina Corrado, mira ad attivare percorsi di legalità e cittadinanza, contribuire a formare una coscienza civica condivisa e sensibilizzare gli alunni sui temi della solidarietà e dell'inclusione.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.