unci banner

compra calabria

Sei qui: HomeNEWSATTUALITA'Ex bùling: il punto sui lavori, il 12 tutti a Mortara

Ex bùling: il punto sui lavori, il 12 tutti a Mortara

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 24 Maggio 2016 13:12

Reggio Calabria 24/05/2016 – di Giusi Mauro. È stato presentato, questa mattina presso l'hotel Miramare, il resoconto dei lavori di riqualificazione che stanno interessando, dallo scorso anno, l’ex bowling di proprietà di Gioacchino Campolo; il bene confiscato al re dei videopoker nel 2008, nel 2015 è stato assegnato all’Arci di Reggio Calabria. Su cosa fosse prima il bùling, è cosa nota ai più. Su cosa, invece, l’immobile sia adesso e su cosa diventerà , l’hanno ampiamente ribadito, con le varie campagne di comunicazione, ricorderete tutti, l’invasione dei birilli per tutta la città, la campagna, Straich!, che ha incuriosito e reso noto alla città l’intento di “spazzare via la ‘ndrangheta come si fa coi birilli”.

Oggi, in modo più usuale, a raccontarci in cosa si voglia trasformare l’immobile di via Cuzzocrea, sono Davide Grilletto, presidente Arci provinciale di Reggio Calabria, Elena Trunfio, Arci Reggio Calabria e Francesco Spanò, referente territoriale Libera Reggio Calabria. Spogliato dei vecchi abiti, per mano dei ragazzi dell’Itc, “Panella –Vallauri”, che dallo scorso anno collaborano con Arci per togliere tutto l’arredo rimasto all’interno dell’edificio, si attende solo il via da parte dell’agenzia dei beni confiscati per smaltire le macchinette da gioco, i biliardi, per indossare nuovi abiti, fatti di legalità e voglia di ricominciare. I ringraziamenti, di Grilletto, in apertura di conferenza, sono ovviamente per il “tribunale e per l’agenzia nazionale dei beni confiscati che li ha supportati in questi mesi e li sta seguendo nei lavori”, per poi sottolineare il loro “voler essere controtendenza nell’iniziare un lavoro e, solo dopo averlo completato, annunciarlo ufficialmente”. Li dov’è situato l’ex bowling, “ è diventato, e sta diventando, da punto d’incontro dell’illegalità, un avamposto di legalità; li –ricorda- oltre a noi c’è la sede di Sole insieme, la casa della Cultura, tutti segni e simboli di un cambiamento. Noi vogliamo che questo posto, diventi, un luogo di aggregazione e unione cittadina”. A spiegare cosa sarà realizzato all’interno è Elena Trunfio, che annuncia, “stiamo attendendo solo alcuni via libera, ma crediamo di riuscire, ad aprire anche solo la parte dedicata agli eventi culturali, già per i primi di settembre. Mi preme ringraziare – continua- soprattutto i ragazzi dell’istituto Itc Panella-Vallauri, per il lavoro fatto. Il bùling, diventerà un centro civico polivalente rivolto in particolare ai giovani, in grado di ospitare attività di diverso tipo, dalla formazione permanente, alla biblioteca/sala studio, botteghe dell’equosolidale, insomma, un punto di incontro per tutti, dove condividere momenti, esperienze e formazione”. Un progetto al quale, Libera, sottolinea Spanò “non poteva non aderire e condividere. È il primo esempio –facendo riferimento alla campagna di sensibilizzazione- di unione e condivisione tra cittadinanza e istituzioni”; ed è proprio alle istituzioni che Spanò si rivolge, “non dobbiamo aspettare che i beni confiscati ci cadano dal cielo, questo è un esempio di voglia di fare da prendere ad esempio, ed è necessario che le istituzioni, recuperando fondi, inizino a rendere più veloci i tempi di assegnazione dei beni e, soprattutto, cerchino di consegnarli in condizioni migliori perché, chi vuole fare c’è. Chi prende in gestione un bene confiscato –conclude- non lo toglie alla città, anzi, lo restituisce ad essa”. Il lavoro non finisce qui, anzi, continuano, alcuni importanti appuntamenti da ricordare; a breve, ricorda Elena Trunfio, “continua la campagna per recuperare arredi destinati all’oblio che potrete donarci. Poi da ricordare il 12 giugno, primo evento a Mortara, per la raccolta fondi, un evento al quale già molti artisti locali hanno dato la loro adesione; e poi ancora, continueranno i campi estivi della legalità in collaborazione con Libera, e a settembre riprenderanno i laboratori formativi per i ragazzi”.

Letto 318 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.