unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAA Palazzo Alvaro il Consiglio metropolitano: quattordici punti discussi

A Palazzo Alvaro il Consiglio metropolitano: quattordici punti discussi

Pubblicato in POLITICA Martedì, 06 Agosto 2019 16:52

Ha avuto luogo oggi in seconda convocazione la prevista seduta del Consiglio metropolitano. Quattordici i punti all’esame dell’Aula, discussi in un clima sereno e di grande collaborazione. Su richiesta del vicesindaco Riccardo Mauro, operata un’inversione all’ordine del giorno che ha attribuito priorità a quattro dei punti da vagliare: istituzione della sezione Piano contemporaneo di Palazzo Crupi; ratifica della delibera del sindaco n. 69 dell’8 luglio scorso sull’iniziativa di microcarsharing “C’entro” per i Comuni di Villa San Giovanni, Scilla, Motta San Giovanni, Montebello Jonico e Melito Porto Salvo, con variazione al bilancio di previsione 2019/2021 adottata in via d’urgenza; ratifica della delibera del sindaco n. 70 dell’8 luglio scorso sull’assegnazione di risorse ex art. 1 comma 1028 della legge di Bilancio dello Stato 2019, con variazione al bilancio di previsione 2019/2021 adottata in via d’urgenza; ratifica della delibera del sindaco n. 71 dell’8 luglio scorso con variazione al bilancio di previsione 2019/2021 adottata in via d’urgenza.

Prima della trattazione nel merito d’ogni argomento, riguardo alle questioni preliminari è intervenuto il consigliere metropolitano Pierpaolo Zavettieri perorando il rispetto degli impegni presi affinché l’impresa che sta realizzando l’Istituto alberghiero di Condofuri, riceva i Sal entro i prossimi 30 giorni, consentendo così di fatto che proseguano i lavori. Il sindaco Giuseppe Falcomatà ha confermato gli impegni presi, evidenziando le ricadute dell’opera pubblica sotto il versante formativo e più in genere per la cittadinanza, nei confronti dell’impresa e delle relative maestranze.

Primo dei punti esaminati, l’istituzione della sezione Piano contemporaneo di Palazzo Crupi, approvata all’unanimità. Come evidenziato dalla responsabile del “Palazzo della Cultura” Annamaria Franco esistono fin qui tre percorsi possibili per il visitatore, cioè le opere confiscate, la collezione “Calarco” (opere ereditate dall’ex Ente autonomo soggiorno e turismo) e le opere d’artisti contemporanei. Terminata la fase di start-up, come proposto dalla Commissione artistica istituita dal Consiglio metropolitano è adesso istituito al terzo piano dello stabile il “Pico”, cioè “Piano contemporaneo” (il nome è però anche una suggestione che rimanda alla creatività di Pico della Mirandola), che potrà anche ospitare mostre a cura dell’Ente.

Approvati rapidamente i verbali relativi alle sedute precedenti, è arrivato un “disco verde” a voti unanimi anche sul microcarsharing, integrato dall’auspicio di Zavettieri che questo servizio di mobilità, in atto circoscritto ai Comuni della costituenda Area dello Stretto, possa essere esteso a tutti i centri del Reggino, così come ribadito dal sindaco metropolitano.

Tra le variazioni al bilancio di previsione, oltre due milioni e mezzo di euro sono stati inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche per interventi sui torrenti Bonamico e Bruzzano: la Città metropolitana è Ente attuatore, come precisato dal consigliere Antonino Nocera, mentre per la progettazione definitiva ed esecutiva avranno luogo incarichi esterni.
Varato (con due astensioni) pure l’assestamento di bilancio 2019: evidenziato come questa misura sia importante per tenere in ordine i conti dell’Ente e in quanto proiezione significativa rispetto ai programmi dell’Amministrazione in carica, il consigliere delegato Antonino Castorina ha posto in rilievo il parere conforme rilasciato dai revisori dei conti e l’importante lavoro svolto dal dirigente del settore 4 Avvocatura Attilio Battaglia. Licenziato a maggioranza anche il Programma triennale delle opere pubbliche 2019/2021, con interventi per 40 milioni di euro quasi integralmente finanziati dal Miur e tramite altre economie esterne.
Riconosciuta poi una serie di debiti fuori bilancio, da una fornitura da 4.500 euro per Palazzo Crupi ai compensi per avvocati patrocinatori – comunque al 50% delle tariffe minime professionali –, debiti questi ultimi cui si è fatto fronte attingendo ai 400mila euro del Fondo rischi e ai 160mila dell’accantonamento per il Contenzioso e che non potranno comunque riformarsi alla luce del Regolamento varato di recente.

Da ultimo, approvati - anche in questo caso con due astensioni – pure Regolamento e Albo del volontariato di Protezione civile che, come osservato dal consigliere delegato Castorina, mettono ordine in un delicato settore.

Rc 6 agosto 2019

Letto 96 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Consiglio metropolitano, 2.5milioni da spendere per viabilità, edilizia scolastica, impiantistica sportiva e ambiente

    Varo definitivo in Consiglio metropolitano per il rendiconto di gestione relativo all’esercizio finanziario 2018. Ieri in Aula era arrivata la prima approvazione; mancato raggiungimento del numero legale questa mattina per la Conferenza dei sindaci, sono stati gli 11 consiglieri presenti a dare il definitivo “via libera” all’unanimità. Quanto agli altri punti all’ordine del giorno, approvato coralmente il verbale della sessione consiliare del 17 giugno scorso; “disco verde” all’unanimità per lo schema di convenzione coi Consorzi ricadenti nel territorio metropolitano «per la realizzazione di lavori nei settori idraulico-fluviale e della difesa del suolo».

  • Si riunisce in seconda convocazione il Consiglio metropolitano

    Ha avuto luogo, in seconda convocazione, il Consiglio metropolitano previsto per giovedì 27 giugno. Approvati i verbali relativi alle sedute d’Aula del 23 maggio scorso, è stata ratificata la variazione al Bilancio di previsione 2019/2021 adottata in via d’urgenza con delibera sindacale n. 55 del 30 maggio scorso. Confermata anche la deliberazione adottata dalla Conferenza metropolitana del 26 giugno in materia di rifiuti, in particolare quanto all’approvazione delle tariffe di conferimento della frazione organica e del verde e all’approvazione della firma dei contratti con Ecocal e Calabriamaceri per fronteggiare le criticità nell’immediato.
    Questi ultimi due provvedimenti sono stati approvati con 8 voti a favore e l’astensione del consigliere Luigi Dattola.

  • I lavori del Consiglio della Città Metropolitana

    Breve, densa sessione di lavori del Consiglio metropolitano di Reggio Calabria, nel pomeriggio di oggi a Palazzo Alvaro. Andata deserta la prima convocazione, con la presenza di 6 consiglieri l’assise s’è riunita in seconda convocazione con tre punti all’ordine del giorno, presieduta dal vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro (assente il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, in missione istituzionale a Oslo). Dopo la rapida approvazione corale del verbale della seduta consiliare immediatamente precedente del 9 maggio scorso, posto all’attenzione dei consiglieri metropolitani il secondo punto all’ordine del giorno: l’istituzione del Registro delle Eredità immateriali (Rei) della Città metropolitana di Reggio Calabria, insieme all’approvazione del relativo Regolamento.

  • A Palazzo Corrado Alvaro è tornato a riunirsi il Consiglio metropolitano

    Presenti 10 consiglieri, oggi pomeriggio s’è svolto in prima convocazione il previsto Consiglio metropolitano. Varata a maggioranza con 7 voti a favore e 3 astensioni l’approvazione definitiva del bilancio d’esercizio finanziario anni 2019/2020/2021, unico punto originariamente all’ordine del giorno; nella seduta immediatamente precedente era stato approvato il relativo schema. Sono stati quindi brevemente esaminati e approvati all’unanimità i tre punti che incarnavano l’integrazione dell’ordine del giorno: l’approvazione del verbale del Consiglio metropolitano tenutosi il 12 aprile scorso; la parziale modifica della deliberazione numero 41 del 25 luglio 2018 circa gli “Interventi di mitigazione rischio idrogeologico.

  • I lavori del Consiglio metropolitano 12 aprile 2019

    Il Consiglio della Città Metropolitana, presieduto dal sindaco Giuseppe Falcomatà, nella seduta odierna ha approvato, con nove voti favorevoli e due contrari, il bilancio previsionale per il triennio 2019/2021 ed il relativo schema del Documento Unico di Programmazione. Sui due punti, inseriti all’ordine del giorno e discussi fra i primi in virtù di una modifica dei lavori ratificata dall’assemblea, ha relazionato il consigliere delegato Antonino Castorina.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.