unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAA Vinitaly 2018 Joe Bastianich loda e apprezza i vini calabresi

A Vinitaly 2018 Joe Bastianich loda e apprezza i vini calabresi

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 16 Aprile 2018 08:08

I vini rossi calabresi sono ormai noti in tutto il mondo e in particolare negli Stati Uniti, ma quello che negli ultimi tempi mi ha piacevolmente stupito sono i bianchi, molto puliti e freschi". Così Joe Bastianich ha lodato i vini calabresi oggi in visita allo stand della Regione Calabria alla 52esima edizione di Vinitaly inaugurata oggi alla Fiera di Verona. Bastianich ha assaggiato un Magliocco Rosso e un Montonico bianco, sottolineando come i vini calabresi siano capaci più di altri di esprimere le caratteristiche del territorio dove vengono prodotte le uve. "Io vivo in Friuli – ha aggiunto il giudice di Masterchef – e quindi sono un bianchista: devo dire che i bianchi calabresi mi hanno davvero impressionato per la loro qualità, hanno grande struttura".

Il noto volto della ristorazione internazionale ha ricordato come quella dei vini calabresi negli Stati Uniti sia una presenza ormai consolidata, almeno nei cinque maggiori stati americani dove il vino italiano è presente (New York, California, Illinois, Minnesota, Winsconsin), così come confermato dall'indagine di Nomisma wine monitor presentata in mattinata all'inaugurazione della manifestazione, dato che gli Usa sono il Paese target di questa edizione della rassegna scaligera. E gli Stati Uniti rappresentano la destinazione extra europea più importante per il vino calabrese con il 30% delle spedizioni totali di questo segmento. L'obiettivo è comunque aumentare la quota di mercato anche penetrando nelle aree interne degli Usa. La Calabria vitivinicola, grazie al supporto della Regione, punta dritto ai consumatori statunitensi, sempre più affascinati da rossi e bianchi del territorio che fu degli Enotri. Oggi lo spazio espositivo della Calabria al padiglione 12 è stato visitato anche dal presidente della Regione Mario Oliverio: «C'è una crescita di attenzione verso il vino calabrese, come testimonia lo spazio espositivo ampliato all'interno di Vinitaly e la crescita del numero di aziende presenti – ha detto Oliverio – segno che c'è una vitalità del settore, anche per l'ingresso di giovani viticoltori e poi c'è un'espansione. Abbiamo già fatto diverse iniziative promozionali a New York e in altri stati americani e continueremo a farne – ha aggiunto Oliverio – perché i nostri imprenditori si stanno impegnando molto per migliorare sempre di più la qualità dei nostri prodotti». Questo il calendario degli appuntamenti di oggi (lunedì 16 aprile) allo stand della Regione Calabria: Alle 11, luoghi, vini suggestivi, dimenticati e recuperati saranno al centro dell'appuntamento su "La Calabria attraverso Mario Soldati" nel suo viaggio del 1975. Rilettura narrata da Matteo Gallello, caporedattore e organizzatore dell'attività didattica di Porthos, che porterà il pubblico in un viaggio romantico alla scoperta di quei saperi enologici e di quella Calabria che l'autore torinese descrisse nella celebre pubblicazione "Vino al Vino". Un itinerario, non didascalico, appassionato, che vedrà anche la partecipazione e la testimonianza diretta dei produttori. Alle 12:30 sarà presentato il progetto ideato da Magna Grecia LifeStyle sulla candidatura a Patrimonio dell'Umanità/Unesco dell'Alberello con palo secco che ha rappresentato una rivoluzione epocale introdotta dagli Enotri ancora prima della nascita della Magna Grecia. L'evento vedrà coinvolti Massimo Tigani Sava, direttore Local Genius e ideatore di Magna Grecia LifeStyle e Salvatore Gaetano, ceo di Magna Grecia LifeStyle. Alle 14:30 il critico enoico e storico dell'arte, Armando Castagno, terrà il seminario "Luce, ombre, verità e phatos nella pittura di Mattia Preti e nell'espressione dei rossi calabresi". L'incontro si articolerà in due indagini parallele: una sul percorso artistico e umano del "cavaliere calabrese" Mattia Preti (1613-1699), tra i più originali interpreti del linguaggio caravaggesco, e l'altra su sei grandi vini rossi di Calabria, degustati con speciale attenzione alla loro capacità di evocazione dei contrasti delle opere del grande autore calabrese. f.d.

Catanzaro 16 aprile 2018

Letto 88 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

    E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale, protetta nel suo Parco Nazionale, che ha preso il via "Gente in Aspromonte", la tre giorni voluta dalla Giunta Regionale, dal suo presidente Mario Oliverio, per offrire una nuova narrazione della Calabria. Nel recuperato rifugio Carrà, poca distanza dalle rovine del vecchio paese abbandonato che ancora si erge nel silenzio, immerse in un paesaggio poderoso, le riflessioni, a più voci, su più registri e tematiche, sui cambiamenti in atto, le direzioni, i risultati positivi di una regione e della sua guida politica e amministrativa, su tutto quanto sta emergendo nel campo della letteratura, del cinema e del giornalismo.

  • Presentato il bando a sostegno dell'impiantistica sportiva

    Oltre settanta milioni di euro per l'impiantistica sportiva calabrese. A tanto ammontano le risorse stanziate dalla Regione Calabria, suddivise in conto capitale e in conto interessi, attraverso un bando in pubblicazione entro la prossima settimana, che è stato presentato questa mattina dal Presidente della Giunta Mario Oliverio davanti a centinaia di ospiti in rappresentanza di comuni, federazioni, associazioni e società sportive. All'incontro nella Sala Verde della Cittadella regionale sono anche intervenuti l’Assessore regionale alle infrastrutture Roberto Musmanno, il Consigliere delegato allo sport Giovanni Nucera, il Direttore Generale del Dipartimento Lavori Pubblici, Luigi Zinno e il delegato del Coni Calabria Giampaolo Latella.

  • Migranti, Oliverio:"La politica della destra è disumana e illusoria"

    Il presidente della Regione, Mario Oliverio, è intervenuto questa mattina al convegno promosso dalla Fiom-Cgil che si è tenuto presso la sala consiliare del Comune di Lamezia Terme sul tema: "Il Cammino della speranza. Migranti: accoglienza, dignità, lavoro". Una manifestazione molto partecipata, che ha messo a confronto diverse esperienze di accoglienza e integrazione dei migranti e ha discusso della situazione dei flussi nel Mediterraneo e in Europa, anche alla luce del montante clima di avversione che si sta creando nel nostro Paese e in Europa rispetto al fenomeno migratorio.

  • Il cordoglio di Oliverio per la scomparsa di Casalinuovo

    “La scomparsa di Mario Casalinuovo priva la Calabria di un prezioso punto di riferimento, tra i padri del riformismo più impegnato sul terreno del cambiamento e della difesa dei diritti. Mario è stato primo presidente del Consiglio regionale della Calabria e nella sua lunga carriera politica e istituzionale ha visto nascere e tramontare stagioni ed epoche, mantenendo alta la sua tensione ideale.

  • I lavori della Giunta regionale 13 luglio 2018

    La Giunta regionale, riunitasi oggi pomeriggio nelle sede della Cittadella a Catanzaro, presieduta dal presidente Mario Oliverio, ha deliberato una serie di provvedimenti in materia di bilancio, infrastrutture, istruzione. Su proposta del presidente Oliverio, l’Esecutivo ha approvato il Piano per il diritto allo studio universitario 2018 che mira a garantire, sul piano sostanziale, la partecipazione nel processo formativo, rimuovendo gli ostacoli, specie di ordine economico, e l’operare a favore dell’equilibrio territoriale e della più ampia copertura possibile di borse di studio per gli studenti privi di mezzi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.