unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAAlitalia, Dieni: «Nuova programmazione per lo sviluppo»

Alitalia, Dieni: «Nuova programmazione per lo sviluppo»

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 24 Marzo 2017 11:57

Reggio Calabria 24/03/2017 - «La Regione Calabria e il comune di Reggio sono arrivati all’incontro con Alitalia con l’acqua alla gola, a poche ore dall’annunciato addio della compagnia all’aeroporto dello Stretto. Il risultato è che il governatore Oliverio e il sindaco Falcomatà saranno costretti a cedere su tutta la linea e ad assecondare ogni richiesta pur di scongiurare la chiusura del “Tito Minniti”». Così la deputata del M5S Federica Dieni. «Ancora una volta –

aggiunge la parlamentare –, si tenta di raddrizzare la situazione al fotofinish e fuori tempo massimo. L’aeroporto di Reggio, invece, avrebbe bisogno di una programmazione seria, più che di una costante improvvisazione. Ora l’obiettivo principale è assicurare un futuro a un’infrastruttura fondamentale per l’intera provincia di Reggio e per quella di Messina. L’auspicio è che Alitalia voglia infine rivedere la sua decisione e si impegni per garantire la continuità territoriale, le principali tratte nazionali e nuovi servizi per i collegamenti con Messina e le isole Eolie». «Regione Calabria, Comune di Reggio e Sacal, dal canto loro – conclude Dieni –, devono rivedere radicalmente il loro approccio e lavorare fin da subito per mettere in campo finanziamenti e politiche di sviluppo che consentano di far crescere uno scalo che, grazie a una programmazione illuminata, potrebbe svolgere un ruolo di primo piano in tutto il Mediterraneo, valorizzando al contempo le ricchezze locali».

Letto 261 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Aeroporto, Bombino (Cultura e Identità): ecco cosa avrebbero dovuto fare Amministrazione comunale e Sacal

    “Che Blu Panorama Airlines avrebbe anticipato la chiusura della rotta Reggio Calabria – Milano Bergamo non è per nulla una sorpresa. La compagnia aerea, infatti, da circa due anni, da quando, cioè, si è insediato il nuovo management, aveva comunicato l’intenzione di diversificare l’offerta dei propri servizi privilegiando la charteristica. Non a caso, la nuova proprietà ha recentemente acquistato 8 aeromobili dislocandoli in Polonia.
    E Reggio Calabria …? Come mai la città più baricentrica e avanzata nello spazio euro-mediterraneo non è stata considerata nel piano di sviluppo di Blu Panorama Airlines? Sapete perché? Semplicemente perché né l’Amministrazione Falcomatà, né tantomeno la SACAL hanno mai negoziato alcunché per la nostra Città.

  • Aeroporto dello Stretto, le riflessioni di Tilde Minasi

    Le recenti notizie riguardanti l’aeroporto, e cioè l’abbandono di Blue Panorama, rappresentano l’ultimo tassello di una tragedia annunciata, mentre Sacal, quasi come fosse uno scherzo, dichiara di essere soddisfatta per l’incremento dei voli di Alitalia. Certamente saranno soddisfatti i reggini, soprattutto coloro che lavorano e che purtroppo devono raggiungere Roma o Milano per problemi di salute a dover scegliere tra un paio di collegamenti a prezzi proibitivi e ad orari particolari o a raggiungere Lamezia che, guarda caso, sotto la stessa gestione vede crescere il proprio volume a livello di offerta e passeggeri.

  • Ripepi (FdI): per lo scalo aeroportuale reggino un futuro sempre più nero

    Mi chiedo come Giuseppe Falcomatà non provi anche un po’ di vergogna a fare certe dichiarazione in difesa dell’aeroporto dello Stretto e della nefanda gestione SACAL dopo che lui stesso l’ha svenduto ai competitor lametini dichiarando che la gestione unica degli scali calabresi sarebbe stata l’unica salvezza del nostro scalo.
    Mi chiedo ancora coma faccia lo stesso Sindaco a meravigliarsi della scorrettezza del nostro competitor, il quale, dopo avere avuto in regalo il cuore della nostra Città, non lo invita alla conferenza stampa di presentazione delle opere che si realizzeranno con il finanziamento di 25 milioni di euro targato centro destra.

  • Confindustria Reggio Calabria interviene sulla questione Aeroporto dello Stretto

    "Investire bene, investire subito sull'aeroporto dello Stretto. Deve essere questo l’imperativo categorico della classe dirigente e politica cittadina e calabrese dopo lo stanziamento di 25 milioni di euro a favore dello scalo, un finanziamento che può dare davvero l’opportunità al 'Tito Minniti' di intraprendere la strada dello sviluppo infrastrutturale e dunque della crescita sul mercato”. E’ quanto dichiara il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Domenico Vecchio, dopo la conferenza stampa tenuta dal viceministro dell’Economia Laura Castelli, dal deputato reggino Francesco Cannizzaro, dal presidente di Enac Nicola Zaccheo e dal presidente di Sacal Arturo De Felice.

  • Il consigliere regionale Arruzzolo interviene sull'Aeroporto dello Stretto

    "L' Aeroporto dello Stretto si avvia ad una nuova stagione di rilancio e di ammodernamento strutturale" Lo afferma in una dichiarazione il consigliere regionale Giovanni Arruzzolo.
    "Il cospicuo finanziamento del Parlamento- 25 milioni di euro- su cui ha lavorato intensamente l'on.le Francesco Cannizzaro - sottolinea Arruzzolo - è il prodromo di un nuovo percorso che porterà il "Tito Minniti" nel novero degli aeroporti più sicuri d' Italia, superando così molte delle clausole tecniche ostative che hanno di fatto bloccato l' operatività di alcuni vettori nazionali ed internazionali, che hanno contribuito all' affermazione economica di altri aeroporti, come quello di Lamezia Terme.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.