unci banner

:: NEWS

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Alle Finali Nazionali Join The Game di Jesolo doppio successo, in campo femminile, delle squadre romane Alfa Omega Roma e Basket Roma che vincono rispettivamente lo scudetto under 13 e...

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Ha fatto tappa a Reggio Calabria “Nastri gialli contro il degrado” la protesta dell'ANCE sulle incompiute e i cantieri bloccati. Non a caso per la nostra città, come luogo della...

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Con 16 voti favorevoli e uno contrario è stato approvato dal Consiglio Comunale riunitosi in prima seduta il rendiconto di gestione per l’esercizio 2018, come da unico punto previsto all’ordine...

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte con la Guida Noemi Evoli ha fatto parte della delegazione Federparchi– Europarc Italia, guidata dal Presidente Giampiero Sammuri in rappresentanza delle Aree protette italiane, ricevuta...

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

Ancora una volta i ragazzi protagonisti in questo venerdì speciale dedicato al #PlasticFreeGC Dat. Un appuntamento fortemente voluto dalla Guardia Costiera, in prima linea nella difesa del mare e delle...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACandeloro Imbalzano contrario all'accorpamento degli ospedali Spoke e quelli Hub

Candeloro Imbalzano contrario all'accorpamento degli ospedali Spoke e quelli Hub

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 18 Marzo 2019 10:43

“La proposta di legge della Giunta Regionale mirata all’accorpamento di alcuni ospedali “Spoke” ai tre “Hub” Calabresi è quanto di più illogico, autolesionistico e demenziale si potesse partorire da una maggioranza da tempo priva di sostegno ed in lenta agonia da troppi mesi, che non ha mai avuto evidentemente nessun contatto con la realtà sanitaria calabrese ed incapace a tutti i livelli, a partire dagli stessi ospedali “Hub”, di assicurare livelli decenti di gestione manageriale e di assistenza ai cittadini”.
E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, autorevole esponente di Forza Italia e già Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale.

“Una proposta, totalmente disancorata dalla realtà ed assunta sulla carta senza alcun confronto con i territori, che i gruppi del centro-destra dovrebbero giudicare irricevibile e da rinviare al mittente, perché la sua eventuale attuazione peggiorerebbe di molto la già drammatica condizione degli stessi nosocomi “Spoke” ed “Hub” esistenti. Una proposta frutto di una irresponsabile superficialità, la medesima che si è registrata peraltro in questi quattro anni per tanti altri comparti della Regione stessa, che raderebbe al suolo quel poco che ancora resta dell’attuale rete di emergenza, già in una condizione assai precaria ”, aggiunge Candeloro Imbalzano.
“Ma è possibile che non ci si sia chiesto quali danni provocherebbe l’accorpamento degli ospedali di Castrovillari,di Corigliano-Rossano e di Cetraro-Paola a quello di Cosenza e , soprattutto, cosa significherebbe una gestione unitaria degli ospedali di Locri e di Polistena con gli Ospedali Riuniti di Reggio? Ma ci vuole una mente sopraffina per capire che la sanità della Locride e della Piana, al contrario, se si vuole una sua reale ripresa, ha necessità di autonomia gestionale, oltre che sanitaria, sia pure nei limiti dei budget di spesa stabiliti complessivamente per la sanità calabrese?, continua ancora l’esponente di Forza Italia.
“E’ proprio per questa convinzione, ampiamente suffragata dall’attuale drammatica condizione degli ospedali di Locri e di Polistena nonché delle altre strutture ospedaliere della Piana, che occorre pensare ad uno scorporo dalla mega Asp5 di Reggio della sanità Locridea e Pianigiana, opportunamente accorpate, come quella del comprensorio di Castrovillari e Corigliano-Rossano da quella di Cosenza, atteso che la provincia di Catanzaro ha oggi, al contrario delle altre due (Reggio e Cosenza), tre Aziende sanitarie, considerato che a quella del Capoluogo di Regione debbono aggiungersi quelle di Vibo e Crotone. Ed è quello che ci ripromettiamo di proporre nella prossima consiliatura con un apposito progetto di legge, stante l’impossibilità di garantire, con l’attuale organizzazione regionale, i Livelli Minimi di Assistenza”, aggiunge ancora Candeloro Imbalzano.
“Quanto al tragicomico, se veramente ventilato da qualcuno, “Patto di fine legislatura” con la non- maggioranza, ancora più grave se ipotizzato da qualche consigliere del centro-destra, forse sarebbe meglio chiamarlo “Patto per la conservazione del Posto” o per la “Sopravvivenza”. Il Consiglio deve prendere atto che, indipendentemente dalle vicende giudiziarie del presidente Oliverio, questa legislatura, di cui non resterà traccia nella storia della Regione, è finita da un pezzo, dopo aver prodotto danni devastanti per la Calabria ed i Calabresi. Basti pensare alla risibile spesa comunitaria al 31.12.2018 del 12% dopo 4 anni e mezzo ed una agonia straziante che dovrebbe indurre tutti i consiglieri regionali a stipulare subito un altro patto: quello delle dimissioni immediate e generalizzate”.

Candeloro Imbalzano
già Presidente della Commissione “Bilancio , Attività
Produttive e Fondi Comunitari”

Rc 18 marzo 2019

Letto 94 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Candeloro Imbalzano (FI): sul nuovo precariato calabrese urge soluzione concorsuale nazionale condivisa

    “Sul precariato formatosi in questi anni per effetto dei vincoli alla finanza pubblica e conseguente impossibilità di effettuare concorsi definitivi nelle diverse Amministrazioni centrali e periferiche è venuto il momento di individuare una soluzione a livello Conferenza Stato-Regioni per evitare che a partire delle prossime scadenze degli attuali rapporti di lavoro a tempo determinato si verifichi il solito palleggiamento di responsabilità, tenendo i lavoratori stessi in una condizione di permanente disagio. Si tratta di collaboratori ormai ottimamente inseriti nelle rispettive Amministrazioni ove prestano servizio e le cui prestazioni sono ormai indispensabili per garantire l’efficienza degli Enti. Naturalmente previa parallela stabilizzazione dello storico bacino dei lavoratori LSU-LPU, che in Calabria ammontano a migliaia di persone.

  • Candeloro Imbalzano: sul candidato sindaco del centrodestra niente fughe in avanti

    “Comprendiamo bene che nell’imminenza delle Elezioni Europee ogni partito tenti di motivare i propri militanti, incoraggiando le rispettive e personali aspirazioni, per conseguire il miglior risultato possibile. Ritengo però che questo obiettivo, del tutto interno alle singole formazioni politiche, non debba interferire con l’omogeneità di una coalizione, quella del centro-destra reggino, che ormai ha conquistato tra i cittadini reggini e della città metropolitana, un credito crescente e che si accinge ad affrontare al meglio le sfide che l’attendono dopo l’ormai prossima tornata elettorale comunale, che la vedrà sicuramente vincente”.

  • Candeloro Imbalzano (FI): la Regione sostenga con maggiore convinzione l’agricoltura biologica

    “Mentre in tutto il Pianeta l’agricoltura si orienta sempre più verso le produzioni biologiche, con ritmi crescenti annuali dell’8%, sancendo la “buona alleanza” tra agricoltori e consumatori, necessaria per produrre cibi sani e rispettosi dell’ambiente, in Calabria, tanto per cambiare, con il Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020, si stenta a comprendere quale deve essere la direzione di marcia delle nostre coltivazioni che accompagnano l’alimentazione umana”.
    E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, autorevole esponente di Forza Italia, e già relatore in Consiglio Regionale dell’attuale Programmazione Comunitaria.

  • Candeloro Imbalzano: “sui fondi strutturali europei una irresponsabilità senza fine”

    “Sulla spesa relativa ai Fondi Strutturali Europei, nonostante la nostra esperienza, tutto potevamo prevedere ma mai immaginavamo un default così devastante per la nostra Regione. Non solo una spesa irrisoria e fino a qualche mese fa solo del 7,7% della Programmazione Comunitaria 2014-2020, con danni gravissimi alla economia della nostra Regione, ma ora apprendiamo che di questa percentuale , pari ad appena 168 milioni su oltre due miliardi dei fondi FESR e FSE e della precedente 2007-2013, la Comunità Europea ha deciso di congelare per sei mesi l’erogazione di ben 130 milioni, per scarsi controlli su imponenti somme erogate in questa legislatura, con danni incalcolabili per imprese e famiglie della nostra Calabria”.

  • Candeloro Imbalzano su rotazione deleghe Giunta regionale

    “A pochi mesi della fine di questa sciagurata, per la Calabria e per i Calabresi, consiliatura regionale, assistiamo all’ennesimo balletto orchestrato maldestramente dal Presidente Oliverio di deleghe assegnate e “mischiate” nel disperato tentativo di recuperare una parte, sia pure minima, del disastro politico-amministrativo di questa maggioranza di centro sinistra, incapace e del tutto inadeguata di dare in quattro anni la benché minima risposta alla crisi devastante della nostra Regione, nonostante le risorse quasi illimitate disponibili”.
    E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, già Presidente della Commissione Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale ed esponente di “Forza Italia”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.