unci banner

:: NEWS

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Contrasto ai cambiamenti climatici, Parco Aspromonte presenta 21 progetti sostenibili al Ministero

Sono ben ventuno i progetti presentati dal Parco Nazionale dell’Aspromonte al Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del maxi fondo di 85 milioni messo a...

Scilla, c’è anche la corrente “Vision board” nella mostra internazionale “Viaggi”

Scilla, c’è anche la corrente “Vision board” nella mostra internazionale “Viaggi”

Uno sguardo nello sguardo. Un occhio attento che riesce a cogliere i cambiamenti dell’anima, traslazioni rispecchiate perfettamente nell’arte. Mentre la rassegna “Scilla jazz festival 2019” ha chiuso i battenti per...

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Kaulonia Tarantella Festival: gran finale con Paola Turci, Mimmo Cavallaro e la KTF Orchestra

Una parata di stelle per il gran finale del Kaulonia Tarantella Festival 2019. La kermesse di musica e cultura etnica chiuderà i battenti martedì 20 agosto con grandi ospiti tra...

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

I Ragainerba dedicano il nuovo singolo agli Mbuttaturi della Varia di Palmi

Dopo 'VOLIRI VOLARI', inno storico della Varia, la band palmese dei RAGAINERBA dedica ancora un altro pezzo dal titolo 'MBUTTATURI' dedicata proprio ai 200 portatori che nel giorno della Festa...

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Concorso di narrativa "Italo Falcomatá" del DLF, prorogato al 30 settembre il termine di partecipazione

Gli scrittori che vorranno partecipare alla settima edizione del concorso di narrativa “Italo Falcomatà” avranno un po’ di tempo in più per lavorare alla propria opera. Infatti, l’associazione “Dopolavoro ferroviario”,...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACandeloro Imbalzano contrario all'accorpamento degli ospedali Spoke e quelli Hub

Candeloro Imbalzano contrario all'accorpamento degli ospedali Spoke e quelli Hub

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 18 Marzo 2019 10:43

“La proposta di legge della Giunta Regionale mirata all’accorpamento di alcuni ospedali “Spoke” ai tre “Hub” Calabresi è quanto di più illogico, autolesionistico e demenziale si potesse partorire da una maggioranza da tempo priva di sostegno ed in lenta agonia da troppi mesi, che non ha mai avuto evidentemente nessun contatto con la realtà sanitaria calabrese ed incapace a tutti i livelli, a partire dagli stessi ospedali “Hub”, di assicurare livelli decenti di gestione manageriale e di assistenza ai cittadini”.
E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, autorevole esponente di Forza Italia e già Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale.

“Una proposta, totalmente disancorata dalla realtà ed assunta sulla carta senza alcun confronto con i territori, che i gruppi del centro-destra dovrebbero giudicare irricevibile e da rinviare al mittente, perché la sua eventuale attuazione peggiorerebbe di molto la già drammatica condizione degli stessi nosocomi “Spoke” ed “Hub” esistenti. Una proposta frutto di una irresponsabile superficialità, la medesima che si è registrata peraltro in questi quattro anni per tanti altri comparti della Regione stessa, che raderebbe al suolo quel poco che ancora resta dell’attuale rete di emergenza, già in una condizione assai precaria ”, aggiunge Candeloro Imbalzano.
“Ma è possibile che non ci si sia chiesto quali danni provocherebbe l’accorpamento degli ospedali di Castrovillari,di Corigliano-Rossano e di Cetraro-Paola a quello di Cosenza e , soprattutto, cosa significherebbe una gestione unitaria degli ospedali di Locri e di Polistena con gli Ospedali Riuniti di Reggio? Ma ci vuole una mente sopraffina per capire che la sanità della Locride e della Piana, al contrario, se si vuole una sua reale ripresa, ha necessità di autonomia gestionale, oltre che sanitaria, sia pure nei limiti dei budget di spesa stabiliti complessivamente per la sanità calabrese?, continua ancora l’esponente di Forza Italia.
“E’ proprio per questa convinzione, ampiamente suffragata dall’attuale drammatica condizione degli ospedali di Locri e di Polistena nonché delle altre strutture ospedaliere della Piana, che occorre pensare ad uno scorporo dalla mega Asp5 di Reggio della sanità Locridea e Pianigiana, opportunamente accorpate, come quella del comprensorio di Castrovillari e Corigliano-Rossano da quella di Cosenza, atteso che la provincia di Catanzaro ha oggi, al contrario delle altre due (Reggio e Cosenza), tre Aziende sanitarie, considerato che a quella del Capoluogo di Regione debbono aggiungersi quelle di Vibo e Crotone. Ed è quello che ci ripromettiamo di proporre nella prossima consiliatura con un apposito progetto di legge, stante l’impossibilità di garantire, con l’attuale organizzazione regionale, i Livelli Minimi di Assistenza”, aggiunge ancora Candeloro Imbalzano.
“Quanto al tragicomico, se veramente ventilato da qualcuno, “Patto di fine legislatura” con la non- maggioranza, ancora più grave se ipotizzato da qualche consigliere del centro-destra, forse sarebbe meglio chiamarlo “Patto per la conservazione del Posto” o per la “Sopravvivenza”. Il Consiglio deve prendere atto che, indipendentemente dalle vicende giudiziarie del presidente Oliverio, questa legislatura, di cui non resterà traccia nella storia della Regione, è finita da un pezzo, dopo aver prodotto danni devastanti per la Calabria ed i Calabresi. Basti pensare alla risibile spesa comunitaria al 31.12.2018 del 12% dopo 4 anni e mezzo ed una agonia straziante che dovrebbe indurre tutti i consiglieri regionali a stipulare subito un altro patto: quello delle dimissioni immediate e generalizzate”.

Candeloro Imbalzano
già Presidente della Commissione “Bilancio , Attività
Produttive e Fondi Comunitari”

Rc 18 marzo 2019

Letto 153 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Candeloro Imbalzano: “si ponga fine all’intollerabile agonia del Consiglio regionale”

    “Dopo aver esautorato in questa legislatura il Consiglio Regionale da qualsiasi funzione; dopo aver prodotto alla Calabria danni devastanti con le sue Giunte non politiche a geometria variabile, con assessori, spesso improvvisati e privi di qualsiasi esperienza amministrativa, tant’è che progressivamente e puntualmente venivano esautorati; privo di qualsiasi maggioranza politica e sostenuto soltanto dalla preoccupazione di tanti consiglieri di dover lasciare anzitempo e definitivamente lo scranno consiliare, il presidente Oliverio ha iniziato le danze nel misero tentativo di orchestrare uno dei suoi balletti per postergare di alcune settimane la data delle elezioni regionali”.

  • Pasquale e Candeloro Imbalzano (FI): illogiche, scriteriate e dannose le iniziative della giunta su isole pedonali e ztl

    “Decisa, dopo ben quattro anni e prima della sua uscita di scena, ad inventarsi comunque qualcosa nel periodo estivo, l’Amministrazione Falcomatà attua contro tutto e contro tutti modifiche scriteriate e illogiche alla circolazione, finendo col provocare fatalmente gravi danni a commercianti inviperiti ed al traffico cittadino, già abbondantemente compromesso, ignorando che decisioni così delicate vanno contestualizzate e non calate dall’alto, comunque CONCERTATE con Associazioni di categoria, cittadini e ATAM stessa”.
    E’ quanto affermano Candeloro e Pasquale Imbalzano, rispettivamente già Assessore per anni alle Attività Produttive del Comune e Consigliere Comunale di opposizione.

  • Plauso Imbalzano (FI) per la nomina dei coordinatori Mara Carfagna e Giovanni Toti

    “La nomina dell’on. Mara CARFAGNA e del Presidente Giovanni TOTI a Coordinatori Nazionali Organizzativi di Forza Italia è una scelta quanto mai intelligente, saggia e funzionale alle esigenze politiche del Partito su tutto il territorio nazionale. Essa conferma ancora una volta la generosità e la lungimiranza del Presidente Berlusconi e la sua illuminata volontà di rilanciare nel Paese un Partito che, col suo radicamento in tutte le regioni, ha fatto la storia dell’Italia negli ultimi 25 anni, iniettando le giuste dosi di fiducia, per riaffermarne il suo insostituibile, consolidato - e tutt’altro che da meteora -, ruolo di pilastro operativo di tutto il Centro-Destra”.

  • G.O.M., plauso di Candeloro e Pasquale Imbalzano per le decisioni prese dal Commissario Cotticelli

    “Esprimiamo particolare apprezzamento per le responsabili e tempestive decisioni del Commissario Regionale al Piano di Rientro della Sanità, Gen. Di C.A. Saverio COTTICELLI, di assicurare piena agibilità, in una fase delicata come quella estiva, al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, aderendo soprattutto alle esigenze manifestate sia dal personale Medico e Paramedico del nosocomio ed in particolare dagli Utenti di tutta l’Area Metropolitana”.
    E’ quanto affermano Candeloro e Pasquale Imbalzano, rispettivamente già Presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale e Consigliere Comunale al Comune di Reggio Calabria.

  • Candeloro Imbalzano (FI): sul nuovo precariato calabrese urge soluzione concorsuale nazionale condivisa

    “Sul precariato formatosi in questi anni per effetto dei vincoli alla finanza pubblica e conseguente impossibilità di effettuare concorsi definitivi nelle diverse Amministrazioni centrali e periferiche è venuto il momento di individuare una soluzione a livello Conferenza Stato-Regioni per evitare che a partire delle prossime scadenze degli attuali rapporti di lavoro a tempo determinato si verifichi il solito palleggiamento di responsabilità, tenendo i lavoratori stessi in una condizione di permanente disagio. Si tratta di collaboratori ormai ottimamente inseriti nelle rispettive Amministrazioni ove prestano servizio e le cui prestazioni sono ormai indispensabili per garantire l’efficienza degli Enti. Naturalmente previa parallela stabilizzazione dello storico bacino dei lavoratori LSU-LPU, che in Calabria ammontano a migliaia di persone.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.