unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACannizzaro e Carfagna: Maria Antonietta deve avere giustizia

Cannizzaro e Carfagna: Maria Antonietta deve avere giustizia

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 02 Agosto 2019 19:06

"Aiutatemi ad avere giustizia": con queste parole scolpite nella mente Francesco Cannizzaro e Mara Carfagna hanno voluto onorare l'impegno preso durante la visita a Bari con Maria Antonietta Rositani ed oggi, come ampiamente anticipato, I DUE DEPUTATI hanno depositato a firma congiunta un'interpellanza parlamentare che provi a chiarire questa triste vicenda. L'intento, infatti, è quello di fare luce sui tanti aspetti che hanno permesso il realizzarsi di un gesto omicida pur avendo avuto in tempo utile una serie di elementi chiari ed inequivocabili che avrebbero dovuto consentire un'azione in grado di anticipare e, quindi, neutralizzare tale vile aggressione.

Un atto parlamentare dovuto nei confronti della sfortunata ma coraggiosissima Maria Antonietta, donna di eccezionale spirito e grande tempra, della sua straordinaria famiglia ma, soprattutto, perchè sia compreso come il nostro sistema di sicurezza e vigilanza non debba mai più presentare possibili "smagliature", potenzialmente pericolose per l'incolumità delle tante "Maria Antonietta" d'Italia. Domande alle quali il Ministro dell'Interno ed il Ministro della Giustizia dovranno porvi grande attenzione e ferma risolutezza, affinché possa essere soddisfatta pienamente la legittima richiesta di giusitizia da parte della donna reggina. Cannizzaro ha posto fin da subito l'accento su questa assurda e straziante vicenda, incontrando ed ascoltando più volte soprattutto il padre e Maria Antonietta stessa di cui, durante l'ultima visita, ha ricordato più volte la mano affettuosa e le parole piene di coraggio e dignità pronunciate dalla giovane donna. Di sicuro, l'aver condotto Mara Carfagna con se a Bari, ha permesso al deputato reggino di ottenere l'appoggio e la condivisione in un percorso particolarmente intenso all'interno del Parlamento, della figura politica femminile di maggior spessore all'interno del panorama Nazionale per la lotta della difesa dei diritti delle donne. Mara Carfagna infatti, dal suo scranno di Vice Presidente della Camera dei Deputati e ancora prima da Ministro delle Pari Opportunità, non ha mai fatto mancare, alle volte con dura fermezza, il proprio contributo diretto per la realizzazione e l'approvazione di norme a difesa delle donne, vittime come Maria Antonietta della furia cieca di quelli che una volta erano i propri "compagni" di vita.

Roma 2 agosto 2019

Letto 97 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Crisi di Governo, Siclari e Cannizzaro intervengono sulle dichiarazioni di Morra

    "Il Crocifisso l'ho sempre portato sin da piccolo e credo lo porti anche Morra, il Senatore calabrese M5S che, come avete ascoltato in diretta TV, ha dichiarato che "La #Madonna e il Rosario in Calabria sono utilizzati per mandare messaggi alla 'ndranegherà". Sono certo, mi auguro di non essere smentito, che il Senatore (Presidente della Commissione Bicamerale Antimafia) non voleva affermare quanto ha dichiarato, oggi, in aula del Senato. Non ci credo e non voglio crederci!"
    È questa la considerazione amareggiata che il senatore forzista Marco SICLARI ha lasciato sui social dopo aver ascoltato in aula l'intervento del senatore 5stelle, anche lui calabrese, Morra.

  • Cannizzaro, Giovanni Calabrese esempio emblematico di legalità e trasparenza

    L'OPERAZIONE di polizia che nella locride ha permesso di colpire la storica cosca dei "Cordì", ha sicuramente posto un importante freno all'ingerenza della malavita locale nella quotidianità della laboriosa ed onesta comunità jonica. La brillante attività investigativa di Carabinieri e Guardia di Finanza, ed il coordinamento scrupoloso degli inquirenti della Procura, ai quali rivolgo un premuroso quanto sentito ringraziamento, ha sicuramente trovato nella figura del primo cittadino di Locri, Giovanni Calabrese, l'Istituzione necessaria per svolgere al meglio le relative indagini e, soprattutto, emettere i provvedimenti di custodia cautelare di cui oggi apprendiamo.

  • Hospice, Siclari (FI) non è ottimista sulle notizie che arrivano da Roma

    Ennesimo "nulla di fatto" del Governo che certificherà la perdita di una struttura di eccellenza. Il Sottosegretario Armando Bartolazzi risponde all'interrogazione parlamentare del collega Francesco Cannizzaro senza dare alcuna nuova notizia dichiarando soltanto che sarà mantenuta la continuità dell'Hospice tramite la ASP ed è proprio ciò che occorre scongiurare. Mi domando: come fa la ASP di RC che sta dichiarando "il dissesto della stessa" a gestire l'Hospice garantendo la stessa qualità assistenziale che viene data adesso ai pazienti e alle loro famiglie? Bartolazzi dichiara che il commissario ad acta ha comunicato di aver convocato uno specifico tavolo tecnico per il prossimo 23 luglio, già calendarizzata da giorni, che ha pagato l'ordinario ma non fa alcun cenno ai pagamenti dei costi extra budget sostenuti e Documentati dalla Fondazione e per i quali la Fondazione rischia di chiudere.

  • Cannizzaro: l'Hospice "Via delle Stelle" non chiuderà

    L'Hospice  “Via delle Stelle” non chiuderà e, come auspicato dall'intera comunità reggina e non, continuerà la propria encomiabile attività sotto la gestione della Fondazione.  Alle mie ferme richieste il Governo è stato costretto ad intervenire in aula alla Camera. Infatti, questa mattina, nel corso della discussione dell'interpellanza presentata al Ministero competente sulla nota questione, ha risposto esaustivamente ai quesiti il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute Armando Bartolazzi, al quale sono grato per l'attenzione e l'intesa che in questi ultimi giorni  ha voluto riservarmi sulla vicenda.

  • I consiglieri comunali FI: da Cannizzaro esempio di politica virtuosa

    La buona notizia di ieri riguardante l'aeroporto di Reggio Calabria, annunciata dall'on. Francesco Cannizzaro, esplicita in maniera tangibile quanto sia virtuosa e concreta l'azione politica che il nostro deputato ha saputo mettere in campo fin dal suo insediamento in Parlamento. Il risultato finanziario di cui l'On. Cannizzaro è stato il meritevole artefice nei confronti dell'aerostazione reggina, struttura strategica sempre strumentalizzata dalla politica locale e nazionale, ci pone in una condizione di vantaggio rispetto all'inerzia di chi, palesemente, ha sempre compiuto azioni detrattive dai contenuti vagamente persecutori, sia politicamente che campanilisticamente. Bravo Francesco Cannizzaro ad aver ottenuto una norma finanziaria a cui nessuno ha potuto contrapporre pericolose motivazioni ostative di carattere burocratico, un serio e certosino lavoro profuso con scrupolo normativo e giuridico che ieri, lodevolmente, è stato certificato dalla Cabina di Regia del Fondo Sviluppo e Coesione presieduta dal competente Ministro per il Sud.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.