unci banner

:: NEWS

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

"I Tesori del Mediterraneo" portano Reggio Calabria su Sportitalia

Reggio Calabria e il suo Lungomare saranno protagoniste, domenica 18 agosto alle ore 22, dello speciale “I Tesori del Mediterraneo” in onda Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre e in...

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Roccella Jazz Festival: Rumori Mediterranei XXXIX edizione dal 21 al 24 agosto 2019

Dopo il successo della prima parte - andata in scena dal 12 al 16 agosto al Porto delle Grazie e a Largo Colonne Rita Levi Montalcini - la XXXIX Edizione...

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

Aquaro di Cosoleto, stop alla processione dopo le verifiche delle forze dell'ordine

E’ stata annullata ieri ad Acquaro di Cosoleto la tradizionale processione di San Rocco. La decisione del parroco dopo che Polizia e Carabinieri avevano accertato che gran parte dei portatori...

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Il MArRC aperto a Ferragosto fa il "botto" di presenze

Ferragosto da record per il MArRC che nella giornata di ieri ha registrato il “tutto esaurito” con ben 7760 ingressi. La scelta dell’apertura nella giornata festiva con ingresso gratuito a...

Al castello Ruffo di Scilla Maria Barresi, con Daniela Marra e i Mattanza, racconta "L'essenza della Felicità"

Al castello Ruffo di Scilla Maria Barresi, con Daniela Marra e i Mattanza, racconta "L'essenza della Felicità"

"La felicità che ci viene donata ogni giorno non sempre ha radici nel nostro presente ma va ricercata nel nostro passato, rivolgendoci ed essa per proiettarla nel nostro futuro". Il...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACannizzaro: non si arretra sul Porto di Gioia Tauro

Cannizzaro: non si arretra sul Porto di Gioia Tauro

Pubblicato in POLITICA Sabato, 02 Marzo 2019 10:17

Il Governo oggi ha risposto solo parzialmente in Aula alla mia interpellanza sulla paradossale vicenda del Porto di Gioia Tauro. Attraverso il Sottosegretario all'Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, On. Salvatore Micillo, l'esecutivo nazionale ha dichiarato di prestare particolare attenzione alla vicenda e di aver fatto sue, almeno sulla carta, alcune delle rimostranze che nell'istanza parlamentare avevo ben chiarito e che stamane, durante la relazione espositiva, ho avuto modo di ribadire con ferma determinazione.

Non si discute che l'intenzione generale è di preservare i livelli occupazionali attraverso un incremento dei volumi di traffico operativi del porto e che, chiaramente, devono essere consequenziali ad investimenti mirati e ad una politica di crescita commerciale lungimirante. Purtroppo, però, già dal tavolo ministeriale della scorsa settimana, l'elemento di maggiore preoccupazione che è emerso è il fattore tempo: non si può dare un solo giorno di più a chi non si presenta neanche ad un incontro fondamentale per la vita di cinquecento famiglie, evitando, di fatto, il confronto diretto e la ricerca di una soluzione. La mia interpellanza ha chiaramente fornito un input importante al Ministro Toninelli che, opportunamente, e come confermato in Aula dal On. Micillo, ha avviato nei confronti dei due azionisti del Terminal calabrese per il tramite dell'autorità portuale, il procedimento di decadenza della relativa concessione demaniale delle banchine del porto di Gioia Tauro. Un'azione che ho inteso precisare non sia solo formale, mi auguro, proprio per tutelare i lavoratori ma anche per garantire la continuità operativa della struttura che, per rimanere nella rete “core”, necessita del volume di traffico container previsti dalla normativa europea. Il Sottosegretario però, nella replica garbata e solo per pochi aspetti positiva, non ha chiarito come attivare una gestione strategica maggiormente supportata dal Governo proprio in virtù di quanto ho fatto notare più volte, e cioè che i porti stranieri del Mediterraneo di concorrenza diretta per grandezza e capacità di trasbordo, godono di attenzioni costanti dagli stati di appartenenza. Avevo anche chiesto di manifestare subito le caratteristiche di un eventuale “Piano B”, se la situazione dovesse volgere al peggio, ma anche su questo, tranne espressioni di buona volontà, di concreto nulla. Dunque, il Governo ha ascoltato ma non ha risposto completamente, ed il tempo non è sicuramente nostro alleato. Da parte mia posso solo ribadire quanto in Aula ho espresso, dando seguito alle mie richieste fino a quando non finirà la vergognosa consuetudine di anteporre gli interessi economici di società private alla vita reale dei calabresi.

Roma 2 marzo 2019

Letto 163 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cannizzaro, Giovanni Calabrese esempio emblematico di legalità e trasparenza

    L'OPERAZIONE di polizia che nella locride ha permesso di colpire la storica cosca dei "Cordì", ha sicuramente posto un importante freno all'ingerenza della malavita locale nella quotidianità della laboriosa ed onesta comunità jonica. La brillante attività investigativa di Carabinieri e Guardia di Finanza, ed il coordinamento scrupoloso degli inquirenti della Procura, ai quali rivolgo un premuroso quanto sentito ringraziamento, ha sicuramente trovato nella figura del primo cittadino di Locri, Giovanni Calabrese, l'Istituzione necessaria per svolgere al meglio le relative indagini e, soprattutto, emettere i provvedimenti di custodia cautelare di cui oggi apprendiamo.

  • Cannizzaro e Carfagna: Maria Antonietta deve avere giustizia

    "Aiutatemi ad avere giustizia": con queste parole scolpite nella mente Francesco Cannizzaro e Mara Carfagna hanno voluto onorare l'impegno preso durante la visita a Bari con Maria Antonietta Rositani ed oggi, come ampiamente anticipato, I DUE DEPUTATI hanno depositato a firma congiunta un'interpellanza parlamentare che provi a chiarire questa triste vicenda. L'intento, infatti, è quello di fare luce sui tanti aspetti che hanno permesso il realizzarsi di un gesto omicida pur avendo avuto in tempo utile una serie di elementi chiari ed inequivocabili che avrebbero dovuto consentire un'azione in grado di anticipare e, quindi, neutralizzare tale vile aggressione.

  • Hospice, Siclari (FI) non è ottimista sulle notizie che arrivano da Roma

    Ennesimo "nulla di fatto" del Governo che certificherà la perdita di una struttura di eccellenza. Il Sottosegretario Armando Bartolazzi risponde all'interrogazione parlamentare del collega Francesco Cannizzaro senza dare alcuna nuova notizia dichiarando soltanto che sarà mantenuta la continuità dell'Hospice tramite la ASP ed è proprio ciò che occorre scongiurare. Mi domando: come fa la ASP di RC che sta dichiarando "il dissesto della stessa" a gestire l'Hospice garantendo la stessa qualità assistenziale che viene data adesso ai pazienti e alle loro famiglie? Bartolazzi dichiara che il commissario ad acta ha comunicato di aver convocato uno specifico tavolo tecnico per il prossimo 23 luglio, già calendarizzata da giorni, che ha pagato l'ordinario ma non fa alcun cenno ai pagamenti dei costi extra budget sostenuti e Documentati dalla Fondazione e per i quali la Fondazione rischia di chiudere.

  • Cannizzaro: l'Hospice "Via delle Stelle" non chiuderà

    L'Hospice  “Via delle Stelle” non chiuderà e, come auspicato dall'intera comunità reggina e non, continuerà la propria encomiabile attività sotto la gestione della Fondazione.  Alle mie ferme richieste il Governo è stato costretto ad intervenire in aula alla Camera. Infatti, questa mattina, nel corso della discussione dell'interpellanza presentata al Ministero competente sulla nota questione, ha risposto esaustivamente ai quesiti il Sottosegretario di Stato al Ministero della Salute Armando Bartolazzi, al quale sono grato per l'attenzione e l'intesa che in questi ultimi giorni  ha voluto riservarmi sulla vicenda.

  • I consiglieri comunali FI: da Cannizzaro esempio di politica virtuosa

    La buona notizia di ieri riguardante l'aeroporto di Reggio Calabria, annunciata dall'on. Francesco Cannizzaro, esplicita in maniera tangibile quanto sia virtuosa e concreta l'azione politica che il nostro deputato ha saputo mettere in campo fin dal suo insediamento in Parlamento. Il risultato finanziario di cui l'On. Cannizzaro è stato il meritevole artefice nei confronti dell'aerostazione reggina, struttura strategica sempre strumentalizzata dalla politica locale e nazionale, ci pone in una condizione di vantaggio rispetto all'inerzia di chi, palesemente, ha sempre compiuto azioni detrattive dai contenuti vagamente persecutori, sia politicamente che campanilisticamente. Bravo Francesco Cannizzaro ad aver ottenuto una norma finanziaria a cui nessuno ha potuto contrapporre pericolose motivazioni ostative di carattere burocratico, un serio e certosino lavoro profuso con scrupolo normativo e giuridico che ieri, lodevolmente, è stato certificato dalla Cabina di Regia del Fondo Sviluppo e Coesione presieduta dal competente Ministro per il Sud.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.