unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACaracciolo (FI) su trasporto disabili maggiorenni: Comune se ci sei batti un colpo!

Caracciolo (FI) su trasporto disabili maggiorenni: Comune se ci sei batti un colpo!

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 17 Ottobre 2018 08:52

Ancora nessuna risposta da Palazzo San Giorgio sulla mancata attivazione del servizio di trasporto verso i centri di riabilitazione e/o socio educativi dei disabili maggiorenni, per l'anno 2018.
Nessuna risposta all'interrogazione presentata a inizio settembre in cui si chiedeva all'Amministrazione Falcomatà il perché avesse inspiegabilmente limitato ai soli disabili minorenni e solo per il raggiungimento della scuola, l'assegno di servizio trasporto, nonostante la Legge 104 imponga al Comune di dover assicurare modalità di trasporto per le persone disabili senza limiti di età che non posso servirsi di mezzi pubblici.

Ci saremmo aspettati e avremmo gradito ancor più di una risposta che nei fatti con la riapertura dell'avviso pubblico riguardante l'erogazione dell'assegno di trasporto per il 2018, l'Amministrazione Falcomatà non avesse più limitato l'accesso solo ai soggetti disabili di età compresa tra i 5 e i 18 anni non compiuti e solo per il servizio scolastico, ma avesse ampliato il servizio anche a favore del trasporto verso i centri di riabilitazione e verso i maggiorenni.
Ed invece, il Comune, nonostante anche le sollecitazioni da parte delle Associazioni, chiuso in un silenzio assordante, ha omesso di rispondere a tre semplici quesiti: perché il Comune di Reggio Calabria ha escluso dal servizio di trasporto disabili i soggetti maggiorenni? Perché il Comune di Reggio Calabria ha escluso dal servizio di trasporto disabili il servizio verso i centri di riabilitazione e/o socio-educativi?
E soprattutto quando e secondo quali modalità il Comune di Reggio Calabria garantirà il Servizio di Trasporto alle persone disabili maggiorenni e ai minorenni per il raggiungimento dei centri di socio educativi e socio riabilitativi?
Non ci fidiamo di mere rassicurazioni a mezzo stampa e pretendiamo una risposta puntuale e una data certa, e pertanto ci rivolgeremo anche al Prefetto, poiché non è ammissibile divagare su temi di così grande importanza. Il servizio di trasporto è fondamentale per il raggiungimento dei centri riabilitativi e per le famiglie di disabili maggiorenni, che necessitano talvolta anche in misura maggiore di un aiuto nell’ottica di riduzione degli ostacoli che si frappongono alla loro vita.
Ribadiamo, come già più volte affermato, che la civiltà di una città si misura dall’attenzione nei confronti dei più deboli.
il Consigliere Comunale
Capogruppo di Forza Italia

Rc 17 ottobre 2018

Letto 213 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Mary Caracciolo (FI) interviene sulla questione degli assistenti educativi

    Assurde, incomprensibili e destituite di fondamento le parole dell’Amministrazione Falcomatà in tema di assistenti educativi per i bambini delle nostre scuole.
    Rispetto alla forte e condivisibile battaglia del Garante Marziale, che ha svolto su tutto il territorio regionale, solo il Comune Reggino si è prodigato in una assurda tesi difensiva, anziché dar atto in modo umile dell’oggettiva falla creata e delle azioni individuate per arginare il vistoso problema.

  • Caracciolo su mancato avvio servizio Assistenti educativi

    L’inizio dell’anno scolastico è una grande emozione da vivere in serenità e gioia. Purtroppo a Reggio Calabria non lo è per tutti.
    L’Amministrazione Falcomatà per la sua inefficienza non ha consentito l’avvio del servizio degli assistenti educativi. Inimmaginabili le ripercussioni.
    La rabbia è tanta, ancor più perché ho sollecitato diverse volte il Comune sul servizio, e aldilà dei tanti annunci dell’assessorato che aveva parlato di svolta epocale nel mese di luglio, la realtà è che il servizio non è stato avviato con l’inizio dell’anno scolastico.

  • I consiglieri comunali FI: da Cannizzaro esempio di politica virtuosa

    La buona notizia di ieri riguardante l'aeroporto di Reggio Calabria, annunciata dall'on. Francesco Cannizzaro, esplicita in maniera tangibile quanto sia virtuosa e concreta l'azione politica che il nostro deputato ha saputo mettere in campo fin dal suo insediamento in Parlamento. Il risultato finanziario di cui l'On. Cannizzaro è stato il meritevole artefice nei confronti dell'aerostazione reggina, struttura strategica sempre strumentalizzata dalla politica locale e nazionale, ci pone in una condizione di vantaggio rispetto all'inerzia di chi, palesemente, ha sempre compiuto azioni detrattive dai contenuti vagamente persecutori, sia politicamente che campanilisticamente. Bravo Francesco Cannizzaro ad aver ottenuto una norma finanziaria a cui nessuno ha potuto contrapporre pericolose motivazioni ostative di carattere burocratico, un serio e certosino lavoro profuso con scrupolo normativo e giuridico che ieri, lodevolmente, è stato certificato dalla Cabina di Regia del Fondo Sviluppo e Coesione presieduta dal competente Ministro per il Sud.

  • Caracciolo (FI) su palestre inaccessibili al pubblico: serve una definitiva e congrua riduzione del canone

    Se non è possibile utilizzare la palestra comunale per le gare e per far accedere il pubblico occor-re una riduzione proporzionale del canone.
    Il ragionamento è molto semplice, ma l’Amministrazione Falcomatà stenta a capirlo e per questa ragione propongo una modifica del regolamento delle Tariffe degli impianti sportivi stabilito con la delibera 21 del 2017.
    Una semplice modifica che consentirebbe di tener conto della reale condizione in cui versano mol-ti impianti sportivi comunali e che probabilmente sarebbe anche una spinta per l’Amministrazione comunale per porre l’attenzione nel modo appropriato verso le strutture sportive esistenti, che purtroppo versano in stati disastrosi.

  • Caracciolo (FI) su Campo Ciccarello: troppe le promesse disattese

    Circa un anno fa il Sindaco Falcomatà dichiarava che i lavori del campo di Ciccarello sarebbero terminati per fine anno 2018. Lo dichiarava durante un sopralluogo della struttura, rappresentando che ben presto sarebbero state ultimate le tribune e il campo sintetico.
    La smentita è nei fatti. A distanza di un anno i lavori sono fermi e altro che cronoprogramma rispettato! La dimostrazione dell’ennesimo fallimento di una Amministrazione che ha pensato in questi anni solo a riempire la Città di slogan vuoti nei fatti che si infrangono fragilmente nell’assenza di manutenzione e nella sporcizia che governa la Città.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.