unci banner

:: Evidenza

Dieni: «Nessuna irregolarità, ho restituito tutte le somme»

Dieni: «Nessuna irregolarità, ho restituito tutte le somme»

«Ho restituito tutte le somme che mi ero impegnata a versare nel fondo per il microcredito, tutte fino all’ultimo centesimo». È quanto dichiara la deputata...

Scandalo tv a "Le Iene" : l'arcivescovo Nunnari presenta denuncia e scrive al suo popolo

Scandalo tv a "Le Iene" : l'arcivescovo Nunnari presenta denuncia e scrive al suo popolo

Reggio Calabria. Dopo la vicenda raccontata dalla trasmissione tv "Le Iene" di una giovane donna costretta ad abortire su pressione del sacerdote, che l'aveva messa...

Il CTMO del Grande Ospedale Metropolitano effettua il 2000 trapianto di cellule staminali

Il CTMO del Grande Ospedale Metropolitano effettua il 2000 trapianto di cellule staminali

Reggio Calabria. Il Centro Unico Regionale Trapianti di Cellule Staminali e Terapie Cellulari "A. Neri" (CTMO) del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio...

Reggina: nel derby di Cosenza si chiede un cambio di passo

Reggina: nel derby di Cosenza si chiede un cambio di passo

Torna il derby Cosenza-Reggina, uno dei derby più antichi in Calabria, il 72.mo della storia. E si rigioca di sera, come spesso accaduto. All’andata era...

Alziamo il Sipario: Sold Out per Madama Butterfly che conferma il successo dell’opera di Puccini

Alziamo il Sipario: Sold Out per Madama Butterfly che conferma il successo dell’opera di Puccini

L’opera di Giacomo Puccini Madama Butterfly, non tradisce le altissime aspettative del pubblico reggino. La corsa all’acquisto del biglietto, è stata ripagata da uno spettacolo...

Reggio Calabria, casting per il cortometraggio “In Joy and Sorrow”

Reggio Calabria, casting per il cortometraggio “In Joy and Sorrow”

Reggio Calabria. Si porta a conoscenza che martedì 20 febbraio 2018, alle ore 15:00 presso lo Studio Fotografico di Francesco Nucara sito alla via Orange...

Gambarie: aggiornamenti su viabilità e apertura impianti di risalita

Gambarie: aggiornamenti su viabilità e apertura impianti di risalita

Reggio Calabria. Dopo la tanta neve caduta negli ultimi giorni finalmente Gambarie è pronta ad indossare l’abito giusto per accogliere le migliaia di appassionati che...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICACriticità ospedale "Tiberio Evoli": interviene il capogruppo Nicolò (FI)

Criticità ospedale "Tiberio Evoli": interviene il capogruppo Nicolò (FI)

Pubblicato in POLITICA Martedì, 16 Gennaio 2018 12:18

"Determinerà un grave vulnus al diritto alla salute ed una inaccettabile disparità di trattamento nell’accesso alle cure, il mancato inserimento del nosocomio “Tiberio Evoli” di Melito tra le strutture che beneficiano del decreto vergato dal commissario Scura con cui sono state autorizzate 428 nuove assunzioni a tempo indeterminato nelle aziende sanitarie ed ospedaliere della

regione". Lo afferma in un comunicato il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Alessandro Nicolò. "Né a sostegno di questa incomprensibile esclusione ci risulta siano state rappresentate valide argomentazioni - continua il rappresentante azzurro - . Riteniamo che decisioni di questo tenore possano fondarsi esclusivamente sulla necessità di ulteriori valutazioni tecniche per l’emanazione di nuovi decreti autorizzativi. L’unica esimente ammissibile potrebbe essere dunque l’attesa legata all’iter procedurale e ai tempi tecnici per successive deliberazioni che contemplino anche questa struttura. Decisioni che di certo non potranno eludere la valutazione della centralità e dell’essenzialità di una struttura ubicata in un territorio, la fascia jonica, e l’area grecanica complessivamente considerata, sprovviste di adeguate infrastrutture e scarsamente servite da collegamenti viari e ferroviari, condizione che compromette la mobilità dell’utenza, incidendo sulla piena garanzia del diritto alle cure e alla salute. Sebbene sia rilevante la domanda di servizi assistenziali al nosocomio melitese che svolge una funzione importante rispetto all’hub di Reggio e allo spoke di Locri, abbiamo assistito a ridimensionamenti con chiusure di reparti che non rappresentavano di certo inutili ‘orpelli’, ma servizi basilari alla comunità. Per responsabilità di questa maggioranza di centrosinistra, gli ospedali di Melito, Locri e Polistena saranno destinati a comprimere servizi o addirittura a chiudere ambulatori e degenze. E tali criticità - come le condizioni di sofferenza della pianta organica delle strutture, oltre che l’insufficienza dell’offerta sanitaria - sono state fatte oggetto di numerose nostre interrogazioni, interpellanze e mozioni, di atti di verifica, controllo e d’impulso che rientrano nell’esercizio costante dell’attività di sindacato ispettivo che abbiamo sempre interpretato responsabilmente. Da ultimo, l’interrogazione n. 329 del primo dicembre 2017 sulla soppressione nelle ore notturne del servizio di radiologia del nosocomio di Locri e la n. 321 del 13/11/2017 in ordine ad una risoluzione delle problematicità affliggenti la stessa struttura". Se il nosocomio “Evoli” di Melito - conclude Nicolò - garantisce la continuità assistenziale anche in unità delicate e strategiche, come Oncologia e Tac, è solo grazie all’abnegazione e al prezioso apporto di medici e paramedici che vanno incontro a turni faticosi e che si espongono quotidianamente a ritmi di lavoro usuranti per dare corrette risposte sanitarie ai tanti cittadini che si rivolgono allo storico presidio sanitario del centro jonico che serve anche la fascia territoriale pre-aspromontana. Altra problematica non trascurabile, quella afferente il reparto di Ortopedia ancora chiuso a causa della cronica carenza di sanitari ed infermieri, peraltro stabilmente impiegati a coprire i servizi anche nell’ospedale civile di Locri, con disagi a carico degli stessi operatori sanitari, oltre che dei pazienti. Un paradosso in un contesto sanitario già fragile in partenza che viene ulteriormente depotenziato, sebbene necessiti di interventi atti ad implementare e rafforzare i servizi sanitari, anche alla luce della complessa morfologia del territorio. Senza dimenticare le difficoltà logistiche per i cittadini, irragionevolmente costretti a faticosi spostamenti sia per importanti ragioni di salute dove l’urgenza del pronto intervento sanitario risulta peraltro compromessa, che per le ordinarie esigenze. Non vorremmo che dietro la ‘svista’ del mancato inserimento dell’ospedale di Melito nel decreto commissariale, si nascondessero perniciosi disegni politici per una riconversione ‘al ribasso’ della struttura, come avvenuto ai danni di tante realtà, non solo sanitarie, che il centrosinistra ha prima ‘depotenziato’ e ‘declassato’ per rendere poi più agevole il percorso verso la definitiva cancellazione. Tale odiosa disparità di trattamento nella garanzia del diritto alla salute dei cittadini del comprensorio jonico, non può essere in nessun caso tollerata, venendo a determinare la violazione di principi che rivestono rango costituzionale e di valori fondamentali su cui si fonda uno Stato di diritto".

Reggio Calabria 16 gennaio 2018

Letto 33 volte

Articoli correlati (da tag)

  • 'Ndrangheta, Laganà Fortugno: "Aggressione mediatica, denunciato legale assassini di mio marito"

    Reggio Calabria. In seguito all'ennesimo atto diffamatorio perpetrato ai danni dell'onorevole Maria Grazia Laganà Fortugno, con l'affissione di volantini recanti dichiarazioni calunniose nei suoi confronti, l'ex deputata calabrese ha inteso querelare l'autore del manifesto spiegando tale decisione con la dichiarazione che si riporta di seguito integralmente: "All'apice di un'inaudita

  • Scandalo tv a "Le Iene" : l'arcivescovo Nunnari presenta denuncia e scrive al suo popolo

    Reggio Calabria. Dopo la vicenda raccontata dalla trasmissione tv "Le Iene" di una giovane donna costretta ad abortire su pressione del sacerdote, che l'aveva messa incinta, e dell'arcivescovo del tempo, il presule emerito della diocesi di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari rompe il silenzio con una denuncia in Procura e con una lettera aperta rivolta

  • Il CTMO del Grande Ospedale Metropolitano effettua il 2000 trapianto di cellule staminali

    Reggio Calabria. Il Centro Unico Regionale Trapianti di Cellule Staminali e Terapie Cellulari "A. Neri" (CTMO) del Grande Ospedale Metropolitano "Bianchi Melacrino Morelli" di Reggio Calabria esegue il "duemillesimo" trapianto di Cellule Staminali. Il C.T.M.O. ha come obiettivo principale la gestione del programma trapianti e terapie cellulari per uso terapeutico per l’utenza

  • Palmi, inaugurata la rinnovata Piazza I Maggio

    Palmi. Dopo accurati lavori di restyling è stata inaugurata e consegnata alla cittadinanza la bellissima Piazza I Maggio di Palmi. "La piazza torna ad essere la piazza - ha affermato il sindaco Giuseppe Ranuccio. Si riappropria della sua identità e torna ad essere luogo di incontro, confronto, commercio e socializzazione. E ciò, anche grazie ai cittadini coraggiosi e virtuosi che

  • Politiche, Siclari raduna centinaia di amministratori: "Sanità, stop al commissariamento"

    Reggio Calabria. Oltre 200 gli amministratori hanno accolto l’invito del candidato al Senato nel collegio di Reggio Calabria Marco Siclari e, ieri sera, hanno gremito la sala dell’È Hotel insieme a simpatizzanti e militanti di Forza Italia. In supporto è arrivato anche dal vice coordinatore regionale di Forza Italia Nino Foti un messaggio che è stato letto alla platea:«Forza Italia è con

Copyright © 2017 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.