unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICADalla Regione oltre 12,5milioni di euro per università e ricerca

Dalla Regione oltre 12,5milioni di euro per università e ricerca

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 16 Marzo 2018 21:23

Stanziate dalla Regione importanti risorse alle Università calabresi per innalzare il livello della produzione scientifica di dottorandi e favorire il reclutamento nel sistema della ricerca regionale di giovani brillanti con esperienze internazionali. Prendendo atto del lavoro della Commissione di valutazione, il Dipartimento Presidenza ha approvato, infatti, la graduatoria che decreta in esecuzione del Progetto strategico CalabriAltaFormazione un investimento da circa 12,5 milioni di euro per i quattro atenei regionali. A valere su risorse del POR 14-20, asse 12 "Istruzione e Formazione", sono previste due linee d'azione complementari e strutturalmente integrate in una più ampia strategia di internazionalizzazione degli atenei beneficiari rientranti nelle attività post lauream:

la mobilità internazionale per dottorandi; gli assegni di ricerca/ricercatori a tempo determinato. La gestione, previa stipula di apposita convenzione, è affidata direttamente alle Università. Per "mobilità internazionale" si intende un periodo di formazione presso organismi internazionali di riconosciuto prestigio scientifico, accompagnati da periodi di rientro nelle Università. Ogni mobilità è regolamentata da un manifesto di selezione che ne specifica tempistiche, requisiti, modalità di candidatura. Per "assegni di ricerca" invece le università e gli altri organismi di ricerca, nell'ambito delle disponibilità di bilancio, possono conferire assegni per lo svolgimento di attività di ricerca. Gli assegni hanno durata compresa tra uno e tre anni e possono essere rinnovati nel limite massimo di quattro anni ad esclusione del periodo in cui l'assegno è stato fruito in coincidenza con il dottorato di ricerca, nel limite massimo della durata legale del relativo corso. Il titolare in servizio presso amministrazioni pubbliche può essere collocato in aspettativa senza assegni. Gli assegni di ricerca sono attribuiti dalle Università e dagli altri organismi di ricerca assicurando, con proprie disposizioni, idonee procedure di valutazione comparativa e pubblicità degli atti. Le prove d'esame consistono nella valutazione dei titoli presentati dai candidati e nel colloquio. L'attività si svolge sotto la direzione di un responsabile scientifico che indirizza lo svolgimento del programma di formazione e ricerca. Per "i ricercatori a tempo determinato" si intende un lavoratore che svolge attività di ricerca scientifica e/o tecnologica in maniera autonoma oppure in svariati possibili ambiti all'interno di centri di ricerca. In Italia esistono figure professionali espressamente denominate ricercatori sia all'interno dell'Università che negli enti di ricerca. I destinatari devono essere scelti mediante procedure pubbliche di selezione. I contratti sono distinti in Ricercatori a Tempo Determinato di tipo A e in Ricercatori a Tempo Determinato di tipo B. Ogni Università può prevedere più progetti di cui almeno il 70% relativo alle aree di specializzazione individuate in S3. Destinatari dell'aiuto economico sono quindi dottorandi, studenti, ricercatori, studiosi in possesso dei requisiti necessari per accedere ai percorsi di mobilità internazionale, assegni di ricerca e RTD di tipo A secondo quanto previsto dalla normativa nazionale di settore. I destinatari devono essere nati in Calabria o qui residenti da almeno 2 anni alla data di presentazione della domanda di partecipazione ai bandi degli atenei. "Dal 2015 abbiamo aumentato – dice il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio – la disponibilità finanziaria per le borse di studio, destinando oltre 2,5 milioni annui agli atenei regionali e garantendo negli anni accademici 2015-2016 e 2016-2017 l'attivazione di 1375 borse per giovani meritevoli e in possesso dei requisiti. L'impegno dell'amministrazione regionale verso i giovani e gli studenti prosegue nel settore dell'alta formazione: 125 voucher per master di I e II livello sono ammessi a finanziamento nel 2017 e ora, con questi interventi, rafforziamo e sosteniamo il mondo della ricerca. Investire sull'alta formazione è il modo migliore per sostenere i nostri giovani nelle sfide che sono chiamati ad affrontare nel mondo del lavoro ed aiutare il nostro tessuto produttivo ad accrescere la propria competitività avvalendosi di professionalità sempre più specializzate e qualificate". f.d.

Catanzaro 16 marzo 2018

Letto 78 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

    E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale, protetta nel suo Parco Nazionale, che ha preso il via "Gente in Aspromonte", la tre giorni voluta dalla Giunta Regionale, dal suo presidente Mario Oliverio, per offrire una nuova narrazione della Calabria. Nel recuperato rifugio Carrà, poca distanza dalle rovine del vecchio paese abbandonato che ancora si erge nel silenzio, immerse in un paesaggio poderoso, le riflessioni, a più voci, su più registri e tematiche, sui cambiamenti in atto, le direzioni, i risultati positivi di una regione e della sua guida politica e amministrativa, su tutto quanto sta emergendo nel campo della letteratura, del cinema e del giornalismo.

  • Presentato il bando a sostegno dell'impiantistica sportiva

    Oltre settanta milioni di euro per l'impiantistica sportiva calabrese. A tanto ammontano le risorse stanziate dalla Regione Calabria, suddivise in conto capitale e in conto interessi, attraverso un bando in pubblicazione entro la prossima settimana, che è stato presentato questa mattina dal Presidente della Giunta Mario Oliverio davanti a centinaia di ospiti in rappresentanza di comuni, federazioni, associazioni e società sportive. All'incontro nella Sala Verde della Cittadella regionale sono anche intervenuti l’Assessore regionale alle infrastrutture Roberto Musmanno, il Consigliere delegato allo sport Giovanni Nucera, il Direttore Generale del Dipartimento Lavori Pubblici, Luigi Zinno e il delegato del Coni Calabria Giampaolo Latella.

  • Migranti, Oliverio:"La politica della destra è disumana e illusoria"

    Il presidente della Regione, Mario Oliverio, è intervenuto questa mattina al convegno promosso dalla Fiom-Cgil che si è tenuto presso la sala consiliare del Comune di Lamezia Terme sul tema: "Il Cammino della speranza. Migranti: accoglienza, dignità, lavoro". Una manifestazione molto partecipata, che ha messo a confronto diverse esperienze di accoglienza e integrazione dei migranti e ha discusso della situazione dei flussi nel Mediterraneo e in Europa, anche alla luce del montante clima di avversione che si sta creando nel nostro Paese e in Europa rispetto al fenomeno migratorio.

  • Il cordoglio di Oliverio per la scomparsa di Casalinuovo

    “La scomparsa di Mario Casalinuovo priva la Calabria di un prezioso punto di riferimento, tra i padri del riformismo più impegnato sul terreno del cambiamento e della difesa dei diritti. Mario è stato primo presidente del Consiglio regionale della Calabria e nella sua lunga carriera politica e istituzionale ha visto nascere e tramontare stagioni ed epoche, mantenendo alta la sua tensione ideale.

  • I lavori della Giunta regionale 13 luglio 2018

    La Giunta regionale, riunitasi oggi pomeriggio nelle sede della Cittadella a Catanzaro, presieduta dal presidente Mario Oliverio, ha deliberato una serie di provvedimenti in materia di bilancio, infrastrutture, istruzione. Su proposta del presidente Oliverio, l’Esecutivo ha approvato il Piano per il diritto allo studio universitario 2018 che mira a garantire, sul piano sostanziale, la partecipazione nel processo formativo, rimuovendo gli ostacoli, specie di ordine economico, e l’operare a favore dell’equilibrio territoriale e della più ampia copertura possibile di borse di studio per gli studenti privi di mezzi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.