unci banner

:: NEWS

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia”. A...

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

Presentato presso il Palazzo Municipale di Sant’Eufemia d’Aspromonte sil convegno: Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione, organizzato dall’Accademia Progetto Uomo, in programma il prossimo sabato 21 settembre...

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Luka, nato a Belgrado il 4/09/2000, doppio passaporto serbo e croato, è un’ala piccola e vanta una formazione sportiva italiana: ha infatti militato nelle giovanili del nostro paese prima a...

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Si è svolta a palazzo Alvaro, sede della citta metropolitana di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione di “Arte sotto le stelle”, evento nato per festeggiare i 50 anni...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICADemetrio Naccari Carlizzi: tariffe doppie nello smaltimento dei rifiuti, i gravi errori della Regione pagati dalle famiglie calabresi

Demetrio Naccari Carlizzi: tariffe doppie nello smaltimento dei rifiuti, i gravi errori della Regione pagati dalle famiglie calabresi

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 26 Settembre 2014 22:11
REGGIO CALABRIA, 26 settembre 2014
L’inefficienza e i gravi errori della Regione nello smaltimento dei rifiuti produrrà per il prossimo anno tariffe doppie rispetto alle attuali per le famiglie calabresi. I Comuni come Reggio Calabria, che non hanno raggiunto gli obiettivi di raccolta differenziata fissati arbitrariamente dalla Regione, in seguito alla rimodulazione delle tariffe operate dalla stessa Regione per il conferimento dei rifiuti, saranno costretti ad aumentare ulteriormente e vertiginosamente la tassazione. Se una famiglia media di Reggio Calabria oggi si è vista recapitare una Tari di 500 euro (già notevolmente aumentata rispetto all'anno precedente) nel 2015 ricevera' una bolletta con un aumento medio del 70%, quindi 850 euro. Questo e' il risultato della deliberazione della Giunta regionale n.322 del 28 luglio 2014 che sotto le mentite spoglie di una rimodulazione delle tariffe di smaltimento ha fissato un aumento irresponsabile e vertiginoso che i Comuni e di conseguenza i cittadini dovranno pagare nel 2015. Questi i numeri +60% per i rifiuti indifferenziati, +124% per quelli indifferenziati ed organici. E in Calabria si continuerà così a pagare di più per servizi la cui qualità è notevolmente al di sotto della tariffa pagata. Infatti le soglie individuate dalla Giunta regionale sulla raccolta differenziata per il raggiungimento delle premialità sono di fatto, a meno di miracoli, irraggiungibili rispetto alla condizione di partenza per almeno il 95% dei Comuni calabresi e i tecnici regionali questo lo sanno bene. In questi anni il sistema denominato Calabria Sud costituito dagli impianti di valorizzazione di Sambatello, Siderno, Crotone e Rossano e dal termovalorizzatore di Gioia Tauro si è di fatto collassato per la mancanza di controllo sulla gestione degli impianti e per la scelta di mantenere la Calabria del nord non autosufficiente. Malfunzionamenti trascuratezza degli impianti sia a livello manutentivo che in termini di sicurezza hanno prodotto fermi a cui la Regione ha fatto fronte emettendo ordinanze per il trasferimento dei rifiuti direttamente in discariche anche fuori Regione. Non si capisce quanto questo sia voluto per favorire sistemi e meccanismi emergenzali. Ed oggi nella determinazione delle tariffe, ci ritroviamo quantificate, in modo assurdo, come costi tutte le spese sostenute per far fronte a queste inefficienze, come se appartenessero alle normali spese di gestione. Scaricare sui Comuni e quindi sulle famiglie calabresi oneri dovuti alla propria inefficienza o addirittura a scelte poco chiare e scellerate, è di una gravità inaudita oltre che contrario ad ogni direttiva comunitaria sulla trasparenza e determinazione dei costi tariffari.
Letto 1244 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.