unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAEcopass, Morgante: bisogna dire la verità, la politica non c'entra

Ecopass, Morgante: bisogna dire la verità, la politica non c'entra

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 20 Maggio 2019 20:12

Non ho mai parlato di politica, ma soltanto di figure tecniche. Ancora una volta, si tenta – peraltro maldestramente – di strumentalizzare il mio messaggio rivolto solo a chi, per molti anni, ha rivendicato la paternità dell'Ecopass. Voglio dire di più, anche se ai tempi facevamo parte di squadre contrapposte ho sempre espresso il mio favore nei confronti di uno strumento che poteva rappresentare un aiuto per la città. Come me il sindaco Giovanni Siclari, che ai tempi faceva parte della squadra di Governo, ha sempre creduto nello strumento e questo nessuno lo ha mai messo in dubbio».

Si esprime così l'assessore Massimo Morgante, rispondendo alle dichiarazioni pubblicate a mezzo social e sulla stampa negli ultimi giorni, con riferimento all'Ecopass. Nel suo intervento, durante il Consiglio comunale, Morgante era stato molto netto. Discutendo delle problematiche afferenti il bilancio, aveva ricordato come il fulcro fosse rappresentato proprio dall'Ecopass, introdotto il 31 agosto 2011, con una delibera di giunta (n. 156) che prendeva atto del protocollo d'intesa con il Comune di Messina, siglato il 20 agosto dello stesso anno. Ed è ricordando questi fatti che, spiega Morgante, «mi sono rivolto non alla politica, che non è stata mai tirata in ballo, ma a chi faceva parte dell'ufficio dello staff. Chi oggi parla e ritiene di essere il "padre" dell'Ecopass dovrebbe ricordarsi che è stato nello staff del sindaco La Valle dal 2 novembre 2010 al 7 luglio 2012 e, dunque, risulta pienamente corresponsabile di un'introduzione dell'Ecopass fatta male e gestita peggio e che, proprio a causa di quei vizi originari introduttivi, è stata bocciata prima dal Tar e poi dal Consiglio di Stato». Morgante si rivolge direttamente a chi, all'epoca, era parte integrante dello staff e ha dato il via libera alla sottoscrizione del protocollo d'intesa con il Comune di Messina e successivamente alla delibera di Giunta di recepimento di quell'accordo: «Chi l'ha fatto non ha consentito a Villa San Giovanni, che ne ha tutti i presupposti, di poter introdurre una tasse ecologica vera e propria, ancorando, invece, le sorti a quelle del Comune di Messina. Ebbene, chi ha fatto ciò deve smetterla di dare lezioni false e sbagliate e farebbe meglio a tacere, provando, di contro, a frequentare ripetizioni di buona politica che non ha mai voluto e saputo imparare».

Morgante riporta anche l'unico aspetto positivo di quell'accordo: il non aver esposto il Comune di Villa San Giovanni a richieste di rimborso. «Merito, questo, non del tuttologo capo-staff dell'epoca, ma dell'ufficio del gabinetto del Sindaco di Messina, Buzzanca, che ha predisposto il protocollo».

«Pertanto – conclude Morgante – l'attività di questo signore, che si nasconde dietro un partito che non esiste a livello nazionale ne tantomeno a livello locale, si è rivelata per certi versi fallimentare, come confermato anche dal Consiglio di Stato, se invece avesse fatto bene il suo lavoro oggi non ci troveremmo senza Ecopass. Rimarco come, da quando sono stato eletto, c'è un gruppo di persone che non fa altro che attaccarmi. Si tratta di attacchi mirati che, però, non tengono conto di come la politica si debba limitare a dare indicazioni e fornire indirizzi».

Villa San Giovanni 20 maggio 2019

Letto 73 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Villa, bandi aree demaniali. Imbesi e Siclari: «ottimo risultato anche sopra le aspettative»

    «Ottima la partecipazione al bando per le aree demaniali, sono state ricevute domande di partecipazione, più richieste per i lotti 1, 2, 9 e 17 che riguardano le aree da concedere per aree da adibire ad ormeggio».
    A rendere noti i dettagli della partecipazione al bando per la concessione stagionale delle aree demaniali è l’assessore Giovanni Imbesi che ha seguito l’iter fin dalle prime battute.
    «In particolare per il lotto 1 sono pervenute all’ente 3 diverse offerte da altrettante società, lo stesso è avvenuto per il lotto 2, lotti ricadenti all’interno del molo di sottoflutto, quindi le acque del molo avranno presto dei concessionari in grado di offrire i servizi di ormeggi indispensabili alla navigazione da diporto – spiega l’assessore Imbesi -

  • Villa, un deferimento per maltrattamento di animali e possesso di specie non consentite

    Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio disposti dalla Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni, finalizzati alla repressione dei reati in genere con particolare attenzione a quelli di natura predatoria, è stato deferito all’autorità giudiziaria un 47enne, originario di Palmi, ma residente a Villa San Giovanni, accusato di furto venatorio, maltrattamento di animali e detenzione di specie di animali non consentite.
    In particolare, durante una perquisizione eseguita nell’abitazione dell’uomo a Villa San Giovanni, i militari della Compagnia Carabinieri hanno rinvenuto sul terrazzo dell’immobile, due gabbie anguste, con all’interno rispettivamente un cardellino appartenente alla famiglia dei fringillidi ed un merlo appartenente alla famiglia turdidae.

  • Villa, nominato assessore Giovanni Imbesi. Siclari: "Si e’ distinto per impegno e lealtà"

    È stata una decisone ponderata e valutata approfonditamente e alla fine la Giunta di Villa San Giovanni è tornata al completo. Dopo la nomina ad assessore di Francesca Porpiglia, alla quale saranno assegnate domani, 11 giugno, le deleghe, a completare la rosa dei nomi che affiancheranno il sindaco per un periodo arriva Giovanni Imbesi che manterrà le deleghe che aveva fuori giunta da consigliere.
    «Ho voluto scommettere su Giovanni Imbesi – spiega il primo cittadino Giovanni Siclari – è stata una scelta difficile dato che ci sono figure altrettanto valide come Aurora Zito e Mariagiovanna Santoro. Dopo aver avuto il consenso della Zito e della Santoro e ascoltando tutti gli altri ho deciso di nominare fino al prossimo rimpasto Gianni Imbesi che fin dall’inizio di questa avventura amministrativa ha dimostrato grande dedizione, impegno, caparbietà e lealtà nei confronti miei e di tutta la squadra.

  • Villa, il sindaco Siclari replica al PD sulla concessione del piazzale

    «In Consiglio Comunale e nei diversi comunicati stampa il Partito Democratico ha ribadito di non essere contrario alla concessione del piazzale seppur esponendo una serie di critiche sul contenuto e sul metodo e questo dimostra che la concessione del piazzale è comunque un risultato importantissimo».
    Il primo cittadino Giovanni Siclari replica ad alcune dichiarazioni del Pd rimarcando le motivazioni che rendono la convenzione di concessione tra ANAS e Comune di Villa San Giovanni, un risultato storico perché non è stato mai raggiunto un accordo prima, nonostante i tentavi dal 1979 da parte del comune.

  • Villa, al via la rottamazione estesa anche a multe e tasse locali

    Rottamazione estesa anche alle multe e tasse locali: è questa una importante novità messa nero su bianco nel Decreto crescita approvato, pubblicato in Gazzetta ufficiale, ed entrato in vigore lo scorso 1° maggio 2019.
    A presentare e relazionare in Consiglio Comunale le novità legate al pagamento dei tributi è stato il Presidente del Consiglio Antonino Giustra che ha specificato come, con il nuovo strumento, i tributi locali, solo quelli oggetto di ingiunzione, verranno pagati senza sanzioni ma con interessi, come stabilito dal d. Lgs. 34/2019 così detto crescita.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.