unci banner

:: NEWS

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Si sa, gli dei amano le rose. Coloro che, domenica scorsa, sfidando pioggia, fulmine e saette previsti al sud, sono arrivati alla Casa delle Erbe, ad Antonimina, hanno potuto verificarlo....

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

“Questo lungomare ci racconta su cosa deve puntare il nostro territorio: cultura, bellezza e legalità”. Così, nella giornata di ieri, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha inaugurato il nuovo Waterfront...

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone. Si tratta di una coppia di coniugi...

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

Cataforio, prestazione da incorniciare. I bianconeri si aggiudicano la finale di andata, davanti ad una favolosa cornice di pubblico

La maturità di un gruppo, la saggezza del suo condottiero, la voglia di raggiungere un traguardo storico, il cuore e la mentalità. Queste sono solo alcune delle componenti che il...

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

Viola, il presidente FIP Calabria risponde a Menniti: Di cosa stiamo parlando, aria fritta?

In seguito alle dichiarazioni pubbliche di Alessandro Menniti, soggetto che ha argomentato in qualità di rappresentante della Viola Reggio Calabria trasmesse dalla radio ufficiale del club, Antenna Febea, il Presidente...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAErnesto Siclari (MNS): il turismo resta una vocazione negata

Ernesto Siclari (MNS): il turismo resta una vocazione negata

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 15 Maggio 2019 08:22

La vocazione è una. Naturale e bellissima inclinazione di una terra nata per essere visitata. Programmare dal generale fino ai dettagli il modo per intercettare i flussi, accogliere ed ospitare il turismo deve essere la visione unitaria di chi sarà chiamato presto a governare la città. E l'impostazione che dovrà sorreggerne l'azione politica non potrà essere altra. Reggio e la sua provincia devono vivere di turismo e per il turismo. E farlo tutto l'anno, sviluppando idee progettuali nei molteplici settori: dal quello balneare al turismo montano, da quello culturale al turismo studentesco / universitario, dal congressuale all'enogastronomico e al turismo sportivo.


La concertazione tra i vari segmenti dell'indotto ed il raffronto continuo con le Istituzioni sono passaggi fondamentali per realizzare il processo. Ma è la stessa mentalità che dovrà essere "costruita" affinché dall'albergatore al semplice cittadino si compia quella sorta di complicità ed unicità di intenti che sola potrà significare risultato vero in termini di incremento. Cancellati questi ultimi disastrosi 7 anni di incuria e abbandono del territorio, riprendere la precedente esperienza del periodo di governo di quel Centro Destra che per primo ha individuato l'attitudine di questa città è un ottimo punto di partenza, ma soltanto un progetto serio e supportato da esperti nel settore potrà tornare a dare frutti. Perché il turismo oggi è oggetto di approfonditi studi ed è diventato persino indirizzo universitario, a comprova della impossibilità di improvvisarsi buoni ricettori.
Non sarà facile, il lavoro è lungo e arrivare ad ottimizzare una proposta valida potrà richiedere del tempo, ma non è più possibile rimandare. Serve immediatamente dare vita ad una fase programmatica che parta dallo sviluppo delle competenze necessarie a consentire l’incontro tra la domanda e l’offerta, enfatizzando il legame tra tutti gli attori pubblici e privati nella progettazione, promozione e gestione, superando la prospettiva settoriale a favore di quella sistemica.
Serve potenziare le strutture e le infrastrutture, con il porto cittadino che deve immediatamente cambiare DNA e trasformarsi in un accogliente ed attrezzato punto di approdo.
Waterfront, Metropolitana del Mare e quant'altro sono progetti da ritirare fuori dalla soffitta del minimalismo rinunciatario di un classe politica sinistra inadeguata che ha frenato lo sviluppo ed annichilito le speranze. Le due coste Jonica e Tirrenica con le loro perle incastonate vanno "avvicinate" al capoluogo con collegamenti veloci, per mettere in atto una strategia che sia d'insieme. Ma il vero motore della grande macchina non possono che essere le due Statue, quei due capolavori del passato che devono trovare assoluta e perfetta identificazione con la città di Reggio e per la valorizzazione dei quali, incredibilmente, non esiste un piano.
Perché si possa riprendere il percorso interrotto, perché quell'ectoplasma definito volano di sviluppo che da troppo tempo viene vissuto dai reggini come un fantomatico irraggiungibile obiettivo divenga finalmente realtà concreta.
Si dice che il visionario costruisce ciò che i sognatori immaginano soltanto e nella mia di visione la battaglia è appena cominciata.


Il Coordinatore Metropolitano
Ernesto Siclari

Rc 15 maggio 2019

Letto 32 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Siclari (MNS): "la pantomima sui Bronzi"

    Ciclica, insistente e insopportabile risulta la paranoia che affligge la sinistra calabrese nel volere a tutti i costi spogliare la città più grande e antica della Calabria non soltanto dei suoi presidi istituzionali, ma persino delle sue opere d'arte, dei suoi preziosissimi “pezzi unici”, unici al mondo…
    Eppure, a ben vedere, si configura stucchevole un refrain che non riesce nemmeno più a fare innervosire i reggini, tanto astrusa e impraticabile è la proposta per l’ennesima volta gettata sul tavolo delle fesserie, dal momento che è agli atti della Repubblica Italiana un parere con cui la Commissione Scientifica, istituita dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali per verificare la trasportabilità dei bronzi, ha espresso parere negativo già nell’ottobre del 2015.

  • Cordoglio del MNS per la scomparsa del giudice Tuccio

     Il Movimento Sovranista esprime il cordoglio dei suoi dirigenti e di tutti gli iscritti all'Avv. Luigi Tuccio, Dirigente Nazionale del MNS, per la scomparsa del suo caro padre, il Magistrato Giuseppe Tuccio, già Presidente di Sezione della Suprema Corte di Cassazione, un uomo il cui altissimo senso dell'etica e della giustizia è stato punto di riferimento per diverse generazioni di giuristi ed esempio di impegno e professionalità per la sua terra.

  • Siclari (MNS): Il fango sul passato non vi trasformerà in buoni amministratori

    Ciò che sta succedendo al dibattito politico cittadino non è più sopportabile. E se la maggioranza in Consiglio Comunale crede di potere gettare il confronto dialettico in pasto ad una vergognosa rissa significa che o non ha compreso appieno la drammaticità del momento che la città sta vivendo oppure ha il preciso obiettivo di distogliere l'attenzione dei reggini dalla evidente incapacità amministrativa sinora dimostrata.
    È il momento di intervenire, per far comprendere a questi amministratori che Reggio è stanca di assistere a lamentose giustificazioni, alle solite ormai inflazionate scuse, alla ricerca di un passato recente, che personalmente ho vissuto da semplice cittadino, ma che, già soltanto per opere realizzate e servizi prestati aveva fatto diventare grande Reggio e inorgoglito per un decennio i suoi abitanti.

  • Il cordoglio del MNS per la scomparsa di Giacomo Battaglia

    Il Movimento Nazionale per la Sovranità si stringe attorno alla famiglia di Giacomo Battaglia, un uomo che ha fatto della sua arte e della sua passione un orgoglio tutto reggino. Un attore eclettico, che ha dato lustro al nostro territorio non solo sul suolo italiano, ma in tutto il mondo. Come dimenticare i bei tempi del Bagaglino, gli spettacoli in piazza, le esibizioni a teatro e le interpretazioni cinematografiche! Eppure Giacomo è rimasto sempre lo stesso, mai sfiorato da superbia, per sempre l’amico che chiunque avrebbe voluto al suo fianco, l’uomo buono con una buona parola per tutti.

  • Domani 1 marzo Assemblea Metropolitana del MNS

    Domani, venerdì 1 marzo 2019, alle ore 17:30, presso la sala convegni dell’Hotel Torrione, in via del Torrione, 67 a Reggio Calabria, Dirigenti, iscritti e militanti del Movimento Nazionale per la Sovranità si incontreranno in Assemblea Metropolitana, per un confronto sui temi del territorio reggino. Sarà una importante assise di partito che si inquadra quale tappa riflessiva in un percorso programmatico, intrapreso già dal mese di novembre 2018, nello scenario aspromontano della nostra Gambarie, e che vede impegnato il Movimento Sovranista in un progetto di proposta politica al servizio di Reggio e del suo comprensorio metropolitano.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.