unci banner

:: NEWS

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Al via ContaminAzioni Festival il 29 e 30 giugno a Piazza Castello

Una festa gratuita e aperta a tutti: questo è ContaminAzioni Festival, una due giorni che vuole fare dell’arte la connessione virtuosa con territorio e popolazione. Proprio durante la conferenza stampa...

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Il presidente Giuseppe Livoti presenta i due Premi Muse Estate 2019: Cinzia Leone e Gigi Miseferi

Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente senza sosta o periodi di relax, ultimi giorni di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il...

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

A Palazzo San Giorgio convegno a più voci per la Giornata internazionale contro la droga

In occasione della Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il Ce.Re.So. - centro reggino di solidarietà e il Garante dei diritti delle persone private della...

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Dal 5 luglio al 15 settembre 2019 nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città

Nuove aree pedonali e zone a traffico limitato in città in via sperimentale per fasce orarie a partire dal 5 luglio e fino al 15 settembre 2019.Introdotte al centro come...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAGiunta regionale formalizza ricorso alla Corte costituzionale contro “Decreto Calabria”

Giunta regionale formalizza ricorso alla Corte costituzionale contro “Decreto Calabria”

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 15 Maggio 2019 09:58

La Giunta regionale della Calabria, presieduta dal Presidente Mario Oliverio, si è riunita ieri pomeriggio a Catanzaro per formalizzare il ricorso alla Corte costituzionale contro il “decreto Calabria”, approvato dal Consiglio dei Ministri, che introduce nuove morme nella gestione della sanità calabrese. g.m. 

Cz 15 maggio 2019

Letto 116 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Decreto Calabria, l’Ugl aspetta di valutare sul campo l’efficacia delle norme approvate

    “Il decreto Calabria è legge. Il Senato ha dato il definitivo via libera alla norma e per il ministro alla Salute Giulia Grillo si tratta di un passaggio epocale per la nostra Regione. L’Ugl attende di valutare sul campo l’efficacia delle norme approvate”. Ad affermarlo è il Segretario Generale della Ugl Calabria Ornella Cuzzupi che concede un’apertura di credito al governo nazionale guidato dal premier Giuseppe Conte. “Dopo anni di commissariamento che non hanno fatto altro che far aumentare il debito della sanità calabrese – dice Ornella Cuzzupi – siamo davanti ad un decreto di natura emergenziale che stringe ancora di più i parametri di controllo, estendendoli anche alla nomina dei manager delle Asp.

  • Decreto Calabria, Siclari (FI) scrive al presidente Mattarella e ringrazia le tv calabresi per il supporto alla manifestazione

    "Dopo aver atteso invano la risposta del Ministro Grillo ai ripetuti appelli di presentarsi in Commissione Igiene e Sanità per confrontarci serenamente sulle necessarie modifiche per migliorare il decreto Calabria ho deciso di scrivere direttamente al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella perché il diritto alla salute è un diritto di tutti e non ha colore politico o di partito. Sono contento della risposta dei cittadini calabresi che domani saranno a Roma a chiedere di essere ascoltati dal Governo e, anche chi non potrà esserci sarà reso partecipe grazie a tutte le reti calabresi che hanno accettato il mio invito a trasmettere la diretta dei lavori di aula e della manifestazione a Piazza Montecitorio, con le reti unificate".

  • La Giunta aderisce alla manifestazione sindacale del 22 giugno

    La Giunta Regionale della Calabria aderisce alla manifestazione nazionale unitaria, promossa dalle organizzazioni sindacali CGIL CISL e UIL, con al centro "Futuro al lavoro. Ripartiamo dal Sud per unire il Paese" che si svolgerà il 22 giugno a Reggio Calabria. "È una iniziativa di grande importanza - ha dichiarato il Presidente Oliverio - perché ripropone all'attenzione del Governo Nazionale e del Paese intero il problema del Mezzogiorno e del lavoro. Ringrazio le organizzazioni sindacali per aver scelto Reggio Calabria e la Calabria per questa iniziativa che ripropone il Sud come risorsa per fare ripartire il Paese in una visione dello sviluppo proiettata nella dimensione euromediterranea.

  • Decreto Calabria, la preoccupazione delle Associazioni di Categoria delle strutture di Specialistica ambulatoriale accreditata

    Decreto Emergenza Sanità in Calabria. Allarme sociale: l'approvazione del testo attuale determinerà conseguenze drammatiche ed irreversibili per i fabbisogni dei cittadini calabresi, per l'occupazione nel settore sanitario, per le aziende calabresi. Le Associazioni di Categoria delle strutture di Specialistica ambulatoriale accreditata di tutta la Regione Calabria, AniSAP Calabria e FederLab Calabria, intendono manifestare il proprio dissenso al Decreto Calabria, che sarà discusso in aula Senato il giorno 18 giugno. Riteniamo che questo decreto sia assolutamente inadeguato a rispondere al problema principale della Sanità Calabrese: la drammatica insufficienza dei servizi sanitari offerti dal SSR ai cittadini calabresi che si manifesta nel mancato raggiungimento dei Livelli minimi di Assistenza delle prestazioni erogate.

  • Sanità, Siclari (FI): tutti in Piazza Montecitorio a Roma il 18 giugno

    «Con questo Decreto Sanità Calabria avete voluto certificare sia la lotta di potere e di poltrone tra il Ministro Grillo e Oliverio, sia la demagogia della vostra politica che lascia il commissariamento che ha già fallito da 10 anni. Un decreto che non parla di sanità e non destina un solo euro all'assistenza sanitaria calabrese. Siete, però, dei fenomeni, avete aggiunto qualcosa di nuovo: i calabresi nel vostro decreto sono considerati criminali. Mandate in dissesto le ASP a causa dei bilanci non presentati dai dirigenti con l'obiettivo di fare chiudere i laboratori ed i centri di diagnosi e terapia (perché criminali) facendo pagare le vostre scelte sulla nostra pelle.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.