unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAI consiglieri di minoranza in Consiglio comunale: Falcomatà ha certificato il suo fallimento

I consiglieri di minoranza in Consiglio comunale: Falcomatà ha certificato il suo fallimento

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 14 Marzo 2019 08:17

Come avevamo ampiamente prefigurato sin dall’inizio della sua Consiliatura si è rivelato il Sindaco più “scarso” della storia di Reggio Calabria, che rischia di consegnare alla Città il più macabro risultato: il disse-sto del Comune di Reggio Calabria.
Le affermazioni di inizio consiliatura sempre caratterizzate da quell’impronta di velleitario ottimismo sulle capacità di mettere in sicurezza il bilancio si sono rivelate totalmente false.
I fatti si sono incaricati di confermare vicende esattamente opposte a quelle di una sana e corretta gestio-ne amministrativa.

Falcomatà con lo “spalmamento” dei debiti del piano di rientro dagli originari dieci anni previsti dai com-missari ai successivi trenta anni non è comunque riuscito a garantire l’erogazione dei servizi essenziali ai cittadini di Reggio Calabria, lasciando oggi una città devastata dall’incuria e dalla dis-amministrazione, e con il carico debitorio aumentato.
È evidente che non siano risultati sufficienti gli inglesismi per presentare programmi, come il famoso “Ma-ster Plan” con tanto di slides per risolvere il problema dell’evasione, riscossione e valorizzazione del pa-trimonio immobiliare.
L’evasione è alle stelle e costringe i cittadini a caricarsi di esose tasse per servizi inesistenti.
La riscossione è ferma all’ultimo posto in Italia come capacità di incasso.
Gli investimenti in opere pubbliche totalmente bloccati portano ad una crisi quasi irreversibile dell’edile.
Il totale disinteresse della valorizzazione del patrimonio immobiliare con la mancata alienazione dei beni di cui il comune non riesce a trarre alcuna utilità.
L’esplosione della “questione AVR” che comprende 14milioni di euro di debiti scaduti pur inseriti nei pre-visionali.
AVR richiama alla mente sia l’insufficienza del servizio di raccolta differenziata porta a porta sia soprattutto il mancato pagamento dei dipendenti da oltre tre mesi.
Non possiamo dimenticare le tante “spese pazze” effettuate dalla città metropolitana e del Comune, che non hanno prodotto alcuna utilità, quali concerti, luminarie e sagre.
Da ultimo la nomina del Direttore Generale a 100 mila euro per gli ultimi otto mesi di consiliatura.
Scopriamo solo ora qual è stata la vera svolta di Falcomatà: la svolta verso il dissesto!

I consiglieri di minoranza in senso al Consiglio Comunale:
Mary Caracciolo (capogruppo Forza Italia)
Lucio Dattola (Forza Italia)
Luigi Dattola (Fratelli d’Italia)
Giuseppe D’Ascoli (Forza Italia)
Emiliano Imbalzano (Lega)
Pasquale Imbalzano (Forza Italia)
Antonino Maiolino (Gruppo Misto)
Antonino Matalone (Gruppo Misto)
Antonio Pizzimenti (capogruppo Fratelli d’Italia)
Massimo Ripepi (Fratelli d’Italia)

Rc 14 marzo 2019

Letto 208 volte

Articoli correlati (da tag)

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.