unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAI Verdi candidati alle elezioni europee

I Verdi candidati alle elezioni europee

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 18 Aprile 2019 19:18

Lo scienziato Stephan Hawking in un’intervista del 2016 affermava “(…) Per me l’aspetto veramente preoccupante … è che mai come adesso, nella storia, è stato maggiore il bisogno che la nostra specie lavori insieme per affrontare sfide ambientali spaventose (…) in questo momento abbiamo un solo pianeta e dobbiamo lavorare insieme per proteggerlo (…). Il 15 aprile, in Calabria, in tutta Italia e in Europa, segna l’inizio di un percorso destinato a far rinascere la consapevolezza delle sfide che ci aspettano per il futuro. Cinque donne, Elena Grandi, Silvia Zamboni, Annalisa Corrado, Eliana Baldo e Nadia Spallitta, guideranno le liste di EUROPA VERDE nelle 5 circoscrizioni italiane per le prossime elezioni europee.

Una formazione politica creata dall’alleanza dei Verdi Italiani con Possibile, che vede 36 donne su 76 candidati in tutta Italia, mantenendo la coerenza che contraddistingue i due partiti: la parità di genere, il riconoscimento dei diritti civili, la lotta alla violenza ed ai femminicidi. La Calabria, che rientra nella IV circoscrizione dell’Italia del sud, insieme a Campania, Basilicata, Puglia, Abruzzo e Molise, vanta 4 candidati su 18, di cui due espressione della Citta’ di Reggio Calabria in quota Verdi , Valeria Votano, giornalista e Vincenzo Giordano, architetto e docente. I Verdi Europei, si propongono come l’unica forza politica “sostenibile” impegnata ad affrontare aspetti sociali, economici, legislativi, amministrativi, scientifici, ambientali. Proprio i temi ambientali sono destinati ad essere una delle minacce alla stabilità degli Stati e della società nei decenni a venire. Più si va avanti senza prendere provvedimenti più si rischia una catastrofe irrimediabile e inevitabile. Urge una svolta ecologica verso un nuovo equilibrio sostenibile. E proprio perché non si può più rimanere indifferenti a quanto sta succedendo i Verdi Europei si propongono come la nuova forza impegnata nella riconversione ecologica dei processi produttivi, sostenibilità delle politiche urbane, adozione di modelli di economia circolare, redistribuzione delle ricchezze, equità nei diritti giuridici e protezione e rispetto dei diritti umani, tutela dei suoli e delle acque, lotta ai cambiamenti climatici, accoglienza e cooperazione internazionale in aiuto dei flussi migratori. Questi sono alcuni dei temi che fissano gli obiettivi principali della politica di Europa Verde. Sulla scia della protesta di Greta Thumberg, le piazze dei giovani che manifestano per la tutela dei diritti, gli sfollati vittime di episodi catastrofici, i neolaureati che abbandonano il loro paese, gli immigrati profughi che scappano dalla morte, gli anziani e tutte le fasce deboli e dimenticate oggi sono rappresentati. I Candidati Verdi espressione di Reggio Calabria non perdono di vista i numerosi problemi che , sia pur di dimensione planetaria, hanno effetti diretti sulla nostra Regione, la pressante lotta alla produzione di plastica, la necessita’ di incentivazione della raccolta differenziata, la necessita’ di rendere fruibili e balneabili le nostre coste attraverso una politica attiva sui depuratori e non ultimo la salvaguardia del suolo pubblico per la lotta al dissesto idrogeologico. Queste e tante ancora le sfide ambientalista a cui , tutti , oltre che Valeria Votano e Vincenzo Giordano dei Verdi, sono chiamati a raccogliere, a partire dal segnale forte delle preferenze europee che Reggio Calabria e’ tenuta a dover manifestare.

Mimmo Bova
Portavoce Verdi Citta’ Metropolitana di Reggio Calabria

Rc 18 aprile 2019

Letto 429 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Emergenza rifiuti, i Verdi propongono il compostaggio con bonus economici

    Il partito dei Verdi metropolitani di Reggio Calabria intende riportare all’attenzione dell’Amministrazione comunale il tema relativo alla raccolta dei rifiuti solidi urbani e della loro destinazione che, purtroppo, è spesso in micro discariche disseminate agli angoli delle strade. Con l’avvento imminente del caldo, si aggraverà anche l’annoso problema della raccolta incostante dei rifiuti di natura organica che con la loro putrescente fermentazione causano effetti negativi sulla salute dei cittadini e il decoro pubblico, e “positivi” per il la proliferazione di insetti, roditori e cani randagi.

  • Minasi sul dopo voto: "Castorina e il PD diano risposte alla città!"

    "A bocce ferme, come consuetudine, si leggono analisi politiche sviscerate da più fronti. Non sto qui a sottolineare, dal momento che i numeri 'parlano' da soli, il successo della Lega in provincia di Reggio ed in Calabria, però è bene fissare dei punti sui quali sviluppare riflessioni concrete. Il 'vanto' che il Pd ha esternato nelle ultime ore in merito ai risultati ottenuti, sembra essere una narrazione dai sapori fantascientifici che prende spunto dal mero dato del 26 maggio, senza paragone con qualsiasi elezione precedente e senza tener conto della presenza, da quasi cinque anni ormai, di un comune e di una regione a trazione centrosinistra che, solo per il loro guidare due enti importantissimi (tre con la Città Metropolitana) avrebbero dovuto di gran lunga superare la soglia dei quasi 14 mila voti in città.

  • Riace, gli sciocchi e l’analisi del voto

    “Le battaglie non si perdono mai, si vincono sempre!”. Mette sempre i brividi il motto guevarista, ed è una fede più forte di qualsiasi batosta, anche della recente debacle di Riace. E poco importa se ci daranno degli idioti dopo averci dato degli sciocchi, siamo e restiamo nani sulle spalle di giganti. Voi moralizzatori che dispacciate meschine ideologie (travestite da notizie) potete dire altrettanto?
    Resta però da compiere il rito funesto dell’analisi del voto. E va fatto senza ipocrisia. Gli errori sono errori, e ci faranno “vincere” solo se sapremo chiamarli per quello che sono. È pesante la sconfitta della lista elettorale del modello Riace, con l’ex sindaco Mimmo Lucano a correre per un posto in consiglio, è bene ricordarlo da candidato in esilio per una ridicola persecuzione giudiziaria (caro moralizzatore, ci saranno pure delle notizie di reato e un procedimento in corso, ma impedire a un candidato di partecipare alla campagna elettorale, ed è solo questo il motivo delle misure cautelari, significa mettere le manette alla democrazia. Se non lo vedi sei in malafede).

  • Castorina: il PD calabrese prenda esempio dal modello reggino

    Il risultato delle elezioni europee che si è registrato nella città dello stretto, mette in evidenza come a Reggio esista un modello dal quale il PD Calabria può ripartire in un nuovo slancio in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Un modello che ha ottenuto il miglior risultato in tutto il sud Italia, fatto di militanti e amministratori che giornalmente si confrontano per fornire risultati e risposte alla città, ai cittadini, un modello dove l’esperienza del mondo cattolico e moderato e quello della sinistra hanno fatto fronte comune, un sistema dove il rinnovamento generazionale ha creato un intesa virtuosa con l’esperienza di una classe dirigente che può dare ancora tanto al nostro territorio.

  • Siclari (MNS): L’unica vera risata proviene dalla disperazione

    “L’unica vera risata proviene dalla disperazione” e questo aforisma ben si stende addosso alla prosopopea del Sindaco Falcomatà, al quale sembrerebbe che anche le briciole appaiono oggi come una prelibata e gustosa torta.
    All’indomani delle consultazioni europee egli cerca di attribuirsi meriti e successi, mescolando numeri e confondendo le idee attraverso un’analisi monca e faziosa dei risultati elettorali.
    Non si spiega altrimenti la gioia e la soddisfazione sbandierate per aver conquistato circa 4.000 preferenze, peraltro appannaggio di un suo assessore, Anna Nucera, unica candidata reggina in lista, unica rappresentante del Partito Democratico locale: su di lei, infatti, sono confluite le preferenze e l’appoggio elettorale di tutti i rappresentanti istituzionali reggini del PD.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.