unci banner

:: Evidenza

Presentata la VII edizione del Festival Miti Contemporanei

Presentata la VII edizione del Festival Miti Contemporanei

di Giusi Mauro - Un Festival sui Miti che sta diventando esso stesso “mito”. O forse lo è già. E’ giunto così alla sua VII edizione, il Festival Miti Contemporanei, ideato dalla compagnia Scena Nuda...

Viola, Allen Agbogan fa il punto della settimana

Viola, Allen Agbogan fa il punto della settimana

Allen Agbogan in un'intervista rilasciata a "Tutti I Figli di Campanaro" ha commentato il proprio momento personale e quello della Viola in vista del big match di Domenica contro Caserta. Caserta è il secondo miglior...

Incendio in via del Torrione: domani tutti in piazza per protesta e solidarietà

Incendio in via del Torrione: domani tutti in piazza per protesta e solidarietà

di Tatiana Muraca -Un invito a scendere tutti in piazza, quello lanciato da Libera, a seguito dell’ultimo episodio incendiario verificatosi in città ai danni dell’azienda della signora Anna Pontari, sita in via del Torrione.Stamane la...

Sequestrata Nave Aquarius per "smaltimento illecito di rifiuti pericolosi" in 11 porti italiani

Sequestrata Nave Aquarius per "smaltimento illecito di rifiuti pericolosi" in 11 porti italiani

Reggio Calabria. Rifiuti pericolosi a rischio infettivo, sanitari e non, scaricati in maniera indifferenziata nei porti italiani come se fossero rifiuti urbani: questa l'accusa nei confronti della Ong Medici Senza Frontiere e di due agenti...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAIl consigliere regionale Alessandro Nicolò interviene sui tagli ai comuni

Il consigliere regionale Alessandro Nicolò interviene sui tagli ai comuni

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 14 Settembre 2018 14:02

“Il provvedimento ‘milleproroghe’ approvato a colpi di fiducia dalla maggioranza di governo falcidia in maniera irreversibile i programmi di recupero delle periferie delle città calabresi più importanti”. Lo afferma in una nota il consigliere regionale Alessandro Nicolò.
“La somma tagliata e già destinata ai programmi dei comuni calabresi ammonta a circa 100 milioni di euro - ricorda Alessandro Nicolò – fondi già predestinati ai fini di un miglioramento della coesione sociale e civile per le periferie di Reggio Calabria (58 milioni), Vibo Valentia (6 milioni), Cosenza (17 milioni), Catanzaro (17 milioni) e Crotone (3,5 milioni) - la cui sottrazione, adesso, accresce notevolmente i disagi e le gravi difficoltà delle amministrazioni locali che avevano invece puntato all’ottenimento dei fondi per sopperire ai limiti dei bilanci, tutti spesso di segno deficitario.

Il governo Conte – prosegue Nicolò – non ha considerato le indicazioni che pure erano venute dall’incontro con l’Anci e dello stesso Presidente del Consiglio, colpisce soprattutto il sud e la Calabria cancellando l’accordo sottoscritto nel dicembre del 2017 che era stato persino registrato dalla Corte dei Conti. Ma non solo, il governo centrale cancella interventi e finanziamenti dedicati al recupero delle aree più esposte alla crisi sociale, come appunto le periferie dei centri urbani del Mezzogiorno e della Calabria, Mezzogiorno del Mezzogiorno, impedendone la riqualificazione infrastrutturale e delle opere civili, peggiorando le condizioni dei nostri territori. Preoccupa inoltre – continua l’On. Nicolò – l’aspetto politico che ha dato il via libera al taglio indifferenziato, poiché, stando a quanto affermato dall’Anci - Calabria, quei fondi destinati ai comuni della nostra regione potrebbero essere stati dirottati verso altri enti locali del nord per un problema di una presunta inefficienza burocratica legata ai ritardi della presentazione della progettazione definitiva. Se così fosse, il Consiglio regionale della Calabria, il Presidente della Giunta Oliverio e tutti i parlamentari dovrebbero trovare l’azione unitaria necessaria per far correggere il decreto in sede di conversione, evitando di infliggere alla Calabria ennesimi ritardi e rinunce. Mi auguro che la Calabria – conclude l’esponente politico di FdI - , al più presto, trovi una forte e unitaria reazione al fine di costringere il Parlamento a riaccendere l’attenzione verso una regione che oggi più che mai, necessità un’attenzione particolare e continua”.

fd L’Ufficio Stampa

Rc 14 settembre 2018

Letto 74 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sanità, Nicolò (FdI): "Urge la riorganizzazione della rete territoriale per le disabilità psichiatriche"

    Reggio Calabria. “Senza ulteriore indugio occorre adottare tutti i provvedimenti necessari a superare la condizione di incertezza riguardante le strutture che erogano servizi sanitari e di assistenza alle persone affette da disturbi psichiatrici, assicurando la continuità delle prestazioni”. È quanto chiede il consigliere regionale Alessandro Nicolò che rilancia: “Vigileremo perché,

  • Alessandro Nicolò su lavori II Commissione regionale

    “Quanto accaduto oggi, con la chiusura anticipata dei lavori della seconda Commissione consiliare, non è un episodio ma una costumanza assai diffusa della maggioranza di centrosinistra anche in altre Commissioni che hanno potuto lavorare proficuamente solo grazie al senso di responsabilità dell’opposizione”.
    Lo afferma in una nota il consigliere regionale di FdI Alessandro Nicolò.

  • Viabilità, Alessandro Nicolò su lavori straordinari in tangenziale

    Le condizioni della viabilità a Reggio Calabria sono pesantemente inficiate dai lavori di manutenzione straordinaria che l’Anas sta effettuando nell’arteria autostradale in prossimità del centro cittadino ed ormai da giorni, la circolazione è andata in tilt compromettendo la mobilità urbana con grave disagio per gli utenti, l’inevitabile rallentamento dei servizi e tutte le conseguenti problematiche”.
    È quanto afferma il consigliere regionale Alessandro Nicolò che prosegue: “Le condizioni di pesante congestione del traffico suscitano tante domande ed impongono altrettante riflessioni su tempi e modi per la realizzazione di tali interventi”.

  • Nicolò su trasferimento delle deleghe alla Città Metropolitana di Reggio Calabria: uscire dall’impasse è necessario e doveroso

    “La condizione di assoluto stallo registrata nel processo di trasferimento delle deleghe dalla Regione alla Città Metropolitana, dunque nell’ambito di due Istituzioni a trazione Pd, ed a ben quattro anni dalla riforma, è la certificazione assoluta ed incontrovertibile della continua conflittualità in seno al centrosinistra che ha penalizzato fortemente il governo regionale con ripercussioni a cascata”.
    È quanto afferma il consigliere regionale Alessandro Nicolò che rilancia: “Ancor più grave è che sull’altare delle contrapposizioni interne e della litigiosità fra le correnti sia sacrificato il bene comune e l’interesse dei cittadini, obiettivi che dovrebbero essere al centro dell’azione politica, e non relegati ai margini”.

  • Il consigliere regionale Alessandro Nicolò sul rischio idrogeologico in Calabria

    “Serve un progetto di messa in sicurezza della Calabria, considerata la strutturale fragilità del territorio ed un generale mutamento del clima”.
    È quanto chiede il consigliere regionale Alessandro Nicolò.
    “Da Nord a Sud, il Paese è flagellato da pesanti eventi meteorologici ma la situazione risulta particolarmente critica in alcune realtà, in particolare in Calabria, in ragione dell’alto rischio di dissesto idro-geologico”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.