unci banner

:: NEWS

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

Evento al Cilea per l'Hospice, il messaggio del sindaco

È importante che, a problemi strutturali, si diano risposte strutturali. Ribadiamo, anche da questo palcoscenico, che chi di dovere deve avere l'umiltà di sedersi intorno ad un tavolo, con tutte...

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

A Palazzo Campanella il convegno "Racket, tre mafie a confronto"

"Iniziative come questa sono la testimonianza che, tutti uniti lavorando verso una direzione comune, possiamo definitivamente spezzare i tentacoli della piovra mafiosa". Così, il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha salutato gli...

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Villa, rifiuti zero. Il Conai finanzia il progetto di sensibilizzazione

Con riferimento al Bando Anci Conai per la comunicazione locale – edizione 2019, il comune di Villa San Giovanni è stato ammesso al cofinanziamento di 45mila euro per il progetto...

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

A palazzo Corrado Alvaro la visita del cardinale Ernest Simoni

S’è tenuto questa mattina, nella sala “Monsignor Ferro” di Palazzo Alvaro, l’incontro istituzionale tra il cardinale Ernest Simoni e il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà – introdotto da Marcello Condorelli, portavoce...

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

C'è anche Caulonia tra i centri beneficiari del finanziamento milionario per i beni culturali del distretto della Locride deliberato dalla Giunta Regionale. Ammonta infatti a 1 milione e 400 mila...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAIl Sindaco di Sant'Alessio tra i firmatari del "Compromiso de Madrid"

Il Sindaco di Sant'Alessio tra i firmatari del "Compromiso de Madrid"

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 10 Maggio 2017 17:49

Sant’Alessio 10/05/2017 - Anche il sindaco di Sant'Alessio Stefano Calabrò ha partecipato al primo “Forum mondiale sulle violenze urbane e l’educazione alla convivenza e la pace” su invito del sindaco di Madrid doña Manuela Carmena promotrice dell’evento con il forte sostegno della sindaca di Parigi Anne Hidalgo. Un invito giunto dopo l’incontro dei sindaci europei tenutosi in Vaticano lo scorso mese dicembre durante il quale sono state condivise le buone pratiche di accoglienza e di integrazione dei migranti, dove l’esperienza di Sant’Alessio in Aspromonte

ha ricevuto il plauso anche di Papa Francesco.
E dopo il Sommo Pontefice anche il sindaco di Madrid ha valorizzato l'esperienza di Sant'Alessio tanto da invitare il collega Stefano Calabrò al primo Forum Mondiale per la Pace.
Il forum che ha visto la partecipazione di sindaci, istituzioni ed associazioni dei 5 continenti si è svolto a Madrid dal 19 al 21 aprile, alternando sessioni plenarie a tavole rotonde e momenti di dibattito aperto con parallele attività di laboratori, performance ed esposizioni. I lavori, aperti da sua maestà il re di Spagna Filippo VI, hanno affrontato diverse tematiche correlate: convivenza per la pace; violenza a causa del razzismo e della xenofobia; governance per la pace; violenza a causa del terrorismo internazionale; convivenza pacifica; violenza verso sfollati e rifugiati ed educazione ai valori per la pace.
“E’ singolare e significativo- commenta la rientro il sindaco Calabrò - che l'esperienza di una piccola comunità come quella di Sant'Alessio d'Aspromonte, buona pratica nella realizzazione di progetti di accoglienza che caratterizzano la rete Sprar, sia stata individuata ed invitata a prendere parte al primo Forum mondiale: un prestigioso riconoscimento ma anche l’onere di dare seguito agli impegni sottoscritti nel "Compromiso de Madrid". Sono stati tantissimi gli spunti di riflessione, così come i contenuti di grande ispirazione: primo fra tutti il monito “sono capace di fare la pace”. Ma anche: educare alla pace è più importante che pacificare; difendere la pace contro la guerra; promuovere politiche di uguaglianza e l'inclusione locale; promuovere iniziative che promuovono la convivenza, il rispetto e la diversità. Questo Forum mondiale è stato per i sindaci e leaders internazionali uno spazio di incontro e di riflessione che, attraverso lo scambio di esperienze, strategie, campagne e politiche, e si è concluso con l’impegno a diffondere il pensiero e le pratiche in grado di trasformare le culture di violenza nelle culture della pace e della non violenza”.

In chiusura dei tre giorni di lavori è stato assunto l'impegno comune a proseguire questo dialogo organizzando il prossimo Forum mondiale entro due anni e contemporaneamente è stato sottoscritto il “Compromiso de Madrid” per dare realizzazione nell'ambito locale a quanto discusso a livello internazionale.
“Si torna a casa – conclude Calabrò - con la consapevolezza di essere stati parte attiva di una pagina di storia che dall'ambito globale deve tradursi in azioni concrete per poter generare il cambiamento, partendo dalle città e anche dalle piccole comunità senza timore di avere a che fare con qualcosa di troppo grande. Perché come dice un proverbio marocchino persone piccole che fanno cose piccole possono cambiare cose grandi”.

Letto 389 volte

Articoli correlati (da tag)

  • “Un solo obiettivo”, primo workshop di fotografia a Sant’Alessio in Aspromonte

    Giorno 9 aprile, nel Comune di Sant’Alessio in Aspromonte si è svolto il workshop di fotografia “Un solo obiettivo”, il cui “obiettivo” è stato quello di creare un momento di condivisione e integrazione, attraverso il linguaggio universale della fotografia. Il workshop è stato ideato e realizzato dall’Associazione COOPISA impegnata in attività di promozione e utilità sociale in particolare con migranti e richiedenti asilo politico, in collaborazione con il Comune aspromontano. A prendere parte all’attività, sono stati i beneficiari del progetto SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) del Comune di Sant’Alessio in Aspromonte, attualmente gestito da COOPISA, e ragazzi e studenti del luogo, guidati dalla fotografa e artista Paula Kajzar, che ha messo la sua esperienza internazionale a servizio dei partecipanti attraverso l’insegnamento delle basi della tecnica fotografica.

  • Arrestati dai Carabinieri a Madrid due ricercati dell'operazione Ares

    Questa mattina a Madrid (E), a conclusione di indagini condotte dai carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, la Polizia Nazionale spagnola ha tratto in arresto i latitanti di ‘ndrangheta GRASSO Rosario, cl 82 e DI MARTE Giuseppe, cl 88, entrambi elementi di spicco della cosca “CACCIOLA-GRASSO” di Rosarno.
    La cattura odierna è giunta all’esito di un’ininterrotta attività info-investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica reggina, diretta dal dott. Giovanni Bombardieri, avviata all’indomani dell’operazione di polizia denominata “ARES”, che il 9 luglio 2018 ha permesso di trarre in arresto, in più fasi, complessivamente 45 indagati in esecuzione di fermo di indiziato di delitto emesso dalla DDA e conseguente ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Reggio Calabria.

  • Scossa di terremoto nella notte in Aspromonte

    Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata alle 3:16 nel reggino. I rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), hanno localizzato il sisma a 19 km di profondità ed epicentro 2 km a nord di Sant'Alessio in Aspromonte. Non si segnalano danni a persone o cose al momento.

  • Note di Movimento: storie musica e migranti domani a Sant'Alessio in Aspromonte

     Giorno 9 agosto, ore 18, appuntamento a Sant'Alessio in Aspromonte per l' evento che il Progetto S.P.R.A.R. organizza insieme con il Museo dello Strumento Musicale per celebrare la Musica quale elemento di aggregazione e di riscatto sociale. Lo SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) è costituito dalla rete degli enti locali che per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata accedono, nei limiti delle risorse disponibili, al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo. 

  • Sant'Alessio in Aspromonte tra integrazione e futuro

    Sant’Alessio in Aspromonte 18/04/2017 – “Refugees saved this Italian village from economic collapse. Now nearby towns want to copy their success.”. Con questo incipit di Al Jazeera English sta facendo il giro della rete il racconto di integrazione del comune di Sant'Alessio d'Aspromonte, svuotato dalle migrazioni e che oggi, spiega il suo sindaco, torna a vivere grazie ai migranti e i progetti Sprar. Un modello fortemente voluto dall’amministrazione comunale e che oggi dopo Riace diventa modello ed esempio. Lo stesso sindaco è stato invitato a Madrid per partecipare al Forum mondiale contro le violenze urbane e l'educazione alla convivenza e alla pace. 

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.