unci banner

:: Evidenza

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Reggio Calabria. Nella ricorrenza dedicata alla Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, le sezioni calabresi dell'Associazione Arma Aeronautica, come da tradizione, hanno deposto questa mattina, una corona di fiori ai piedi dell'Effige, collocata nella Piazza...

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Reggio Calabria. Una perla gastronomica dal valore unico, così è stato definito il Torrone artigianale di Taurianova, protagonista di una tre giorni che ha conquistato un ampio pubblico. La terza edizione del Festival del Torrone...

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria.“La scuola entra nel Parlamento europeo”. È questo il titolo dell’incontro che ha visto come protagonisti assoluti otto alunni dell’Ite Piria di Reggio Calabria dal 2 al 5dicembre scorso. Si tratta di Maria Elisa...

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Si è svolta nei giorni scorsi nella prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica Italiana, la cerimonia ufficiale per la consegna del Premio 100 Mete d'Italia. Il riconoscimento si propone di...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAInchiesta Calabria Verde, la Regione parte civile nel processo

Inchiesta Calabria Verde, la Regione parte civile nel processo

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 12 Gennaio 2018 19:30

La Giunta regionale, nella seduta odierna, ha autorizzato la costituzione di parte civile nel procedimento penale della Procura della Repubblica di Catanzaro che riguarda l'inchiesta sull'ente in house “Calabria Verde” a carico di Paolo Furgiuele, Alfredo Allevato, Marco Mellace, Antonio Errigo, Gennarino Magnone e Emanuele Ciciarello, imputati a vario titolo per l'ipotesi dei reati di abuso d'ufficio, minaccia a pubblico ufficiale, peculato e falsità ideologica.

Secondo le ipotesi di accusa della Procura alcuni degli imputati si sarebbero resi protagonisti di gravi danni nei confronti della Regione Calabria come la sottrazione e l'indebita utilizzazione di ingenti risorse economiche, circa 80 milioni di euro, provenienti dai fondi europei che sarebbero dovuti servire invece per l'acquisto di mezzi antincendi boschivi, per le opere idrauliche, la messa in sicurezza dei corsi d'acqua, degli insediamenti urbani in aree di rischio e di quelle aree con rischi di frane. g.m.

Catanzaro 12 gennaio 2018

Letto 120 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Presentato il Bando Artigianato, 5 milioni e 600mila euro a sostegno del comparto

    Parte un'altra importante azione della Regione a sostegno di uno dei maggiori settori produttivi: l'artigianato. Al comparto che è uno dei settori più forti dell'economia calabrese, più del 9% del Pil della Calabria, è infatti destinato un fondo dalla rilevante dotazione finanziaria, 5 milioni e 600mila euro nel suo totale (1milione e 600mila euro dal Bilancio regionale, il restante da fondi PAC) , che arriva a conclusione di un percorso che ha contato anche la concertazione, un confronto costante con le associazioni di categoria.
    Il fondo per l'artigianato è stato presentato alla stampa questa mattina dal presidente Mario Oliverio con il vicepresidente e assessore alle attività produttive Francesco Russo; ad entrare nei dettagli tecnici, il dirigente del settore Ingegneria finanziaria e Fondi di garanzia del Dipartimento Sviluppo Economico Felice Iracà, e Carmelo Salvino, presidente di Fincalabra che supporta l'azione gestendone la piattaforma collegata.

  • L'Artigianato in fiera, Oliverio: "dati positivi dalla vetrina milanese"

    La presenza della Calabria a “L’Artigiano in Fiera”, che si sta svolgendo a Rho Milano Fiera dall’1 fino al 9 dicembre, rappresenta in modo concreto il comparto artigianale che si conferma settore importantissimo per lo sviluppo lavorativo, economico e territoriale e che, in questo prestigioso evento, sta ricevendo tantissimi apprezzamenti dalle migliaia di persone che visitano con interesse gli stand apprezzandone gli svariati prodotti in mostra e, soprattutto, testimonia che l’artigianato calabrese è in grado di competere su tutti i mercati italiani e internazionali.

  • Oliverio: "Per Lsu-Lpu chiesto al ministro Lezzi impegno formale per affrontare il problema"

    “Stamattina io ho sentito il ministro Lezzi che è qui in Calabria per un viaggio che aveva già programmato prima, e le ho spiegato la situazione. So che dopo ha incontrato i segretari generali delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, e hanno confermato la stessa cosa. Il ministro ha dichiarato la disponibilità ad affrontare il problema; le ho chiesto un atto formale con il quale ci rassicuri”. E’ quanto ha affermato il presidente della Regione Mario Oliverio che si è recato stamane nuovamente a Lamezia dove sono i lavoratori LSU-LPU che da stamane stanno manifestando presso la stazione centrale con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil, riprendendo la mobilitazione avviata ieri.

  • Una proposta di legge per giornalisti vittime di intimidazioni

    È stata presenta oggi nella Cittadella regionale la proposta di legge “Fondo di solidarietà ai giornalisti vittime di intimidazioni” a firma di Sebi Romeo, Capogruppo Pd al Consiglio Regionale. All'incontro con i giornalisti, moderato dal Capoufficio Stampa del Consiglio Romano Pitaro, hanno preso parte, oltre a Sebi Romeo, il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti Giuseppe Soluri, il segretario del Sindacato dei Giornalisti della Calabria Carlo Parisi e il giornalista Michele Albanese, vittima di intimidazioni mafiose, dal 2014 costretto a vivere sotto scorta. All'incontro era presente anche il Consigliere regionale Flora Sculco.

  • La Regione si opporrà all'impugnativa della legge "sismica"

    La Regione Calabria si opporrà all’impugnativa della legge regionale n. 37/2018 da parte del Consiglio dei Ministri, perché la ritiene il risultato di un errore di valutazione che può avere gravi conseguenze per la Regione. E’ scritto in una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale. La legge ha la finalità di semplificare e velocizzare le procedure tecnico-amministrative per l’autorizzazione sismica salvaguardando il rigore delle verifiche in termini di sicurezza. Attualmente la complessità della materia genera spesso ritardi, aggravando le difficoltà dei privati cittadini, ma anche degli enti locali impegnati a realizzare opere pubbliche.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.