unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che...

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida...

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Rosi Perrone: “Una Via della Seta senza Gioia Tauro: un disegno per cancellare il Sud?”

Gli accordi per la nuova “Via della Seta” tra il Governo italiano e il Governo cinese, passeranno alla storia come la strategia di sviluppo - per nuovi canali commerciali attraverso i quali la Cina entra...

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

In tanti alla Festa dell'Arancia di Villa San Giuseppe

Si è svolta ieri la prima edizione della Festa dell'arancia nello storico borgo reggino voluta fortemente dal WLF Fondo Mondiale Per la Vita in persona del suo presidente Toni Quartuccio e dalla comunità della chiesa...

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Roccaforte del Greco: consegna lavori per l’efficientamento della rete di pubblica illuminazione

Nuova luce per Roccaforte, che presto sarà illuminata a LED, la tecnologia efficiente capace di consentire un forte risparmio nella bolletta elettrica e un importante beneficio in termini di minori emissioni di CO2. L’impresa IENERGY...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAIpotesi dissesto, Falcomatà a Roma: “Difenderò sempre la mia Reggio ed i reggini”

Ipotesi dissesto, Falcomatà a Roma: “Difenderò sempre la mia Reggio ed i reggini”

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 13 Marzo 2019 18:18

Reggio Calabria. Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, nella sua qualità di delegato Anci al Mezzogiorno e alla Coesione Territoriale, ha preso parte quest’oggi alla Conferenza Stato - Città e autonomie locali tenutasi a Roma presso il Palazzo del Viminale. Nel corso del suo intervento il primo Cittadino di Reggio Calabria, accompagnato dal vicesindaco della Città

Metropolitana Riccardo Mauro, ha avuto modo di rappresentare le diverse criticità derivanti dalla sentenza della Corte costituzionale che ha reso inefficaci le misure introdotte nel 2016, utili a garantire la sostenibilità economica del piano di riequilibrio del Comune di Reggio Calabria, per il ripianamento dei debiti pregressi contratti durante le precedenti gestioni amministrative. Alla presenza del sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli e del Sottosegretario al Ministero dell’Interno Stefano Candiani, il sindaco ha illustrato i pesantissimi effetti sullo stato di salute finanziaria di decine di Città italiane di una sentenza, quella emessa dalla Corte costituzionale lo scorso 14 febbraio, intervenuta in una fase in cui tutti i Comuni italiani erano impegnati alla redazione dei documenti di bilancio previsionale, la cui scadenza è fissata per il prossimo 31 marzo. “Questa sentenza rischia di mettere in ginocchio il tessuto socioeconomico di tante città italiane - ha spiegato il sindaco nel corso del suo intervento - soprattutto nel centrosud. Nel caso di Reggio Calabria il rischio è quello di una doppia mortificazione. Dopo l’onta di un commissariamento per mafia la nostra Città si troverebbe di fronte anche la beffa del dissesto finanziario a causa dell’insostenibilità economica del piano di rientro per il ripianamento dei debiti prodotti in passato. Noi ovviamente non molliamo, difenderò sempre la mia Reggio, la Città non merita un’altra umiliazione. Continueremo a combattere per evitare che le ombre del passato si proiettino sul nostro futuro, chiedendo chiedendo al Governo un provvedimento urgente con l’obiettivo di risolvere questa situazione paradossale, che avrebbe conseguenze negative non solo per Reggio Calabria ma per decine di Comuni italiani le cui finanze sono oggi sottoposte a piani di rientro pluriennali”. “Quando la scorsa settimana la Corte di Conti calabrese ha notificato al Comune gli effetti della sentenza della Consulta - ha spiegato ancora Falcomatà - non abbiamo esitato un solo istante a mettere in campo tutti i tentativi utili a scongiurare l’ipotesi del dissesto finanziario dell’Ente. A pochi giorni da quella comunicazione, dopo averne analizzato tecnicamente le conseguenze sul piano di riequilibrio comunale, abbiamo chiesto e ottenuto un’interlocuzione con il Governo, convinti che i reggini non possano e debbano pagare nuovamente gli effetti di una stagione amministrativa infausta che ha già prodotto uno scioglimento per mafia oltre agli innumerevoli danni sul piano finanziario. Effetti che purtroppo i nostri concittadini, vittime incolpevoli di questa assurda situazione, stanno tutt’ora pagando con imposte salatissime e servizi non all’altezza”. Al termine dell’incontro con i Sottosegretari il sindaco si è detto “soddisfatto dell’impegno assunto dal Governo, ed in particolare dal Sottosegretario Castelli, a mettersi al lavoro fin da subito per evitare che la sentenza produca i suoi effetti determinando il default finanziario per tanti Comuni italiani”. Il tavolo di confronto con il Sottosegretario si quindi è aggiornato a giovedì 21 marzo quando verrà preso in esame, nel dettaglio, il documento illustrativo con le criticità e le ipotesi di soluzione presentato dal sindaco nell’odierno incontro. “Ovviamente - ha aggiunto il primo Cittadino uscendo dal Palazzo del Viminale - auspichiamo che dalle parole si passi ora ai fatti e che il Governo assuma iniziative concrete nella direzione concordata. E naturalmente ci aspettiamo che tutti i rappresentanti politici eletti sul territorio reggino, a cominciare dai parlamentari, si attivino a difesa della Città per evitare le conseguenze nefaste del dissesto che ad oggi, salvo interventi risolutivi, rimane purtroppo un’ipotesi concreta”.

Reggio Calabria 13 marzo 2019

Letto 72 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio Calabria. Omicidio in via del Gelsomino: padre ucciso a coltellate dal figlio. I nomi

    Reggio Calabria. Questo pomeriggio si è consumato in città un omicidio in ambito familiare. La vittima si chiamava Domenico Bova, di 59 anni. L'uomo è stato colpito con numerose coltellate dal figlio Simone 28enne che ha riportato alcune ferite alla mano. Sono intervenuti sul posto gli uomini delle Volanti e della Squadra Mobile che hanno tratto in arresto il 28enne.

  • Omicidio a Reggio Calabria. Uomo ucciso dal proprio figlio: fermato dalla Polizia

    Reggio Calabria. Omicidio in pieno centro a Reggio Calabria. Nel pomeriggio, intorno alle 15.30, in un'abitazione di via del Gelsomino, nei pressi del Cedir, un uomo è stato ucciso, a coltellate, dal proprio figlio. Sul posto l'intervento degli agenti delle Volanti, della Polizia scientifica e dei sanitari del 118. L'omicida è stato fermato.

  • Tris amaranto: la Reggina punisce l'Elefante. Giostra di emozioni al "Granillo"

    Reggio Calabria. Dopo cinque gare di digiuno la Reggina torna alla vittoria. E lo fa contro il Catania in un "Granillo" da brividi e ricco di emozioni. Gli amaranto calano il tris all'Elefante nella sfida senza tempo. Tre a zero il finale: doppietta di Strambelli e rigore trasformato da Bellomo. La Reggina sale a quota trentasei punti in classifica.

  • Coldiretti, Cosentini: "Al porto di Gioia Tauro gli agrumi arrivano anche dal Pakistan"

    Reggio Calabria. Ripetutamente Coldiretti evidenzia l’ingresso di prodotti agricoli  che creano concorrenza sleale alle nostre produzioni Non è stato un blitz quello di Coldiretti al porto di Gioia Tauro bensì l’occasione di verificare, durante un normale controllo di routine, che cosa sbarca al porto sul versante agroalimentare e in questo caso degli agrumi.  Ebbene – afferma

  • Comune, contrasto evasione tributi. Albanese: “Pagare tutti per pagare meno"

    Reggio Calabria. "La nostra è una battaglia culturale ancor prima che un semplice e normale contrasto all’evasione fiscale”. Il consigliere comunale delegato alla riscossione e contenzioso, Rocco Albanese, torna a parlare dei risultati emersi dallo studio della società “Hermes” sul vizio specioso di quanti si presentano inadempienti al cospetto dell’accertamento tributario. Dati,

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.