unci banner

:: Evidenza

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

Ad Africo Antico la prima giornata di "Gente in Aspromonte", per una nuova narrazione della Calabria

E' ad Africo antico, nel cuore dell'Aspromonte, la splendida montagna selvaggia e incontaminata della Calabria che, alta, affaccia sul Mediterraneo, luogo di straordinaria bellezza, primordiale,...

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

"Lo Stretto Sostenibile" in prima assoluta il 24 Luglio al Face Festival di Ecolandia

Un documentario che, tra passato, presente e futuro, racconta le bellezze e le potenzialità del comprensorio di Catona, Arghillà e della Vallata del Gallico. E’...

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

“Luci da dentro”: il carcere visto come riscatto sociale nel rispetto per l’ambiente

È stato presentato stamane, presso la sede della Camera di Commercio di Reggio Calabria, il progetto pilota “Luci da dentro”, che vuole offrire ai detenuti...

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Tonnara di Palmi: sequestrati 100 kg di pescato

Reggio Calabria. Nel corso di una operazione effettuata nei giorni scorsi, nell’ambito dell’ordinaria attività di controllo del territorio, i militari della Capitaneria di porto di...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAL’assessore Irene Calabrò partecipa al coordinamento dei comuni in procedura di riequilibrio

L’assessore Irene Calabrò partecipa al coordinamento dei comuni in procedura di riequilibrio

Pubblicato in POLITICA Sabato, 17 Marzo 2018 20:06

Si è tenuta oggi a Messina, nella Sala “Falcone e Borsellino”, la prima riunione di coordinamento dei Comuni in procedura di riequilibrio finanziario, convocata su iniziativa degli Assessori al Bilancio e al Piano di Riequilibrio di Messina, Enzo Cuzzola e Guido Signorino, e dell’Assessore al Bilancio di Reggio Calabria, Irene Calabrò
Presenti assessori, amministratori e revisori provenienti dai Comuni di Napoli, Catania, Reggio Calabria, Cosenza, Villa S. Giovanni, Campobello di Licata, Linguaglossa, Scicli, Giardini Naxos.

Lo scopo del coordinamento è quello di aprire un confronto permanente sulle problematiche tecniche e sulle esigenze di adeguamento normativo della disciplina del riequilibrio finanziario.
In un clima di grande operatività sono stati affrontati i temi più rilevanti, condivisi dai Comuni partecipanti, al fine di avviare un fattivo confronto con il Governo nazionale.
Gli argomenti trattati sono di vitale importanza per la sostenibilità e il buon esito del riequilibrio finanziario: la certezza dei trasferimenti agli Enti locali in procedura, l’esigenza di espungere il pagamento dei debiti verso i creditori dal computo ai fini del pareggio di bilancio, la necessità di definire strumenti di protezione della massa attiva (a tutela dei creditori che sottoscrivono accordi con in Comuni).
“Condividere strategie operative e modalità di risoluzione delle problematiche che accomunano gli Enti in procedura di riequilibrio finanziario è l unico modo di poter dare forma ad una disciplina scarsamente normata e segnata da altalenanti pronunce dei giudici contabili” dichiara l’assessore Irene Calabrò.
“ Il dato principale emerso dal tavolo tecnico è che a livello statale non può assolutamente filtrare la circostanza che una Amministrazione, che coraggiosamente e responsabilmente ha intrapreso la via del risanamento, non tragga alcun beneficio in termini fiscali e di tutela del proprio attivo proprio come avviene al pari degli enti in dissesto” conclude l’assessore reggino alle Finanze.
Nel corso della mattinata di studio si è discusso delle modalità di riconoscimento dei debiti fuori bilancio per l’esposizione puntualmente censita nel piano, la periodicità dei controlli sul piano, la disciplina sulla ristrutturazione dei mutui, l’effettività dell’orizzonte triennale dei piani del fabbisogno di personale, oltre che varie problematiche legate alla riscossione e all’organizzazione degli enti in procedura di riequilibrio.
Ai fini della valorizzazione del patrimonio immobiliare dei Comuni, è emersa la proposta di costituire un fondo immobiliare chiuso con partecipazione di Cassa Depositi e Prestiti.

L’incontro è stato estremamente fruttuoso e ha costituito l’inizio di un percorso di effettivo coordinamento degli enti in procedura di riequilibrio pluriennale, che potrà costituire un soggetto istituzionale importante nel confronto con il governo nazionale e con l’ANCI, che sta lavorando alla proposta di una sintesi unitaria, coordinata e coerente dei vari interventi normativi susseguitisi in questi anni sul tema: una sorta di “testo unico” della disciplina del riequilibrio finanziario degli enti locali e territoriali.

Reggio Calabria 17 marzo 2018

Letto 109 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’importanza della lettura in età neonatale: al via il progetto “Nati per Leggere”

    Firmato stamane a Palazzo San Giorgio il protocollo per la realizzazione del progetto “Nati per Leggere”, che coinvolge : il Comune di Reggio Calabria, la Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi- Melacrino- Morelli", l'U.O.C Igiene e Sanità Pubblica Asp di Reggio Calabria, l'Ordine dei Medici di Reggio Calabria, la Fimo- federazione medici pediatri sez. di Reggio Calabria, il Collegio delle Ostetriche della Provincia di Reggio Calabria, il Consultorio Familiare Diocesano " Pasquale Raffa", l'associazione Sociologi Italiani e l'associazione Italiana Editori.

  • Apertura straordinaria siti archeologici, Calabrò: “iniziativa che estende e integra l’offerta culturale del nostro territorio”

    Nell’ambito delle attività culturali e turistiche della stagione estiva 2018, la Soprintendenza archeologica, Belle arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e Provincia di Vibo Valentia ed il Comune di Reggio Calabria hanno programmato una serie di aperture straordinarie dei siti archeologici che consentirà a turisti e visitatori di poter approfondire la scoperta di tesori culturali della città.

    Gli eventi del mese di luglio sono fissati per i giorni 6 – 7 – 24 e 29 luglio, dalle ore 18,00 alle ore 21,00 ed i siti interessati sono:

  • Consegnata la nuova App informativa per il Castello Aragonese

    Consegnata ufficialmente all’Amministrazione comunale, dal Rotary club sud parallelo 38 e dagli studenti del liceo scientifico Leonardo Da Vinci che l’hanno materialmente realizzata, la prima app informativa del Castello Aragonese

  • Affidati i primi siti archeologici alle associazioni, in centro quelle "storiche" al momento non partecipano

    Consegnati ufficialmente questa mattina a Palazzo San Giorgio i primi tre siti archeologici alle associazioni che le gestiranno. Si tratta dell'ipogeo di Piazza Italia, l'area di Motta Sant'Agata e quella del parco di San Leo. A parte le tre associazioni nessun altro si è presentato al bando, (assenti per quanto riguarda il centro storico cittadino le associazioni tradizionalmente attive sul territorio in termini di promozione della cultura storica), da qui la possibilità per chi ne ha fatto richiesta di poter gestire anche altri siti (vedi le Mura Greche e altro). Possibile anche che venga applicato un prezzo di ingresso alle aree (dovrà essere concordato col Comune).

  • Comune e Associazioni insieme per tutelare e valorizzare i siti archeologici urbani

    Buone notizie sul fronte della valorizzazione dei beni artistici e culturali della città di Reggio Calabria. Si è conclusa la manifestazione d’interesse per l’individuazione di associazioni che collaboreranno alle attività di salvaguardia e valorizzazione dei siti archeologici urbani, promossa nello scorso aprile dall’Assessorato alla Valorizzazione del Comune di Reggio Calabria, guidato dall’Avv. Irene Vittoria Calabrò.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.