unci banner

:: NEWS

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Un viaggio attraverso le immagini per conoscere e comprendere eventi che hanno segnato la vita della società italiana, nel corso del XX secolo e agli inizi del terzo millennio. È...

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Cala il sipario sulle sfilate della IV edizione dell’International Fashion Week. Un successo di talenti, ospiti e pubblico per l’evento promosso dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer in collaborazione con...

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Da 5 anni portiamo avanti come cooperativa Comunità Sant’Arsenio la sperimentazione del progetto “Orto e Mangiato”, un orto Comunitario: piccoli appezzamenti di terreno “affittati” a servizio di “nuovi contadini”. Negli...

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Nell’Ottocento un romanziere inglese scriveva che “qui, dovunque mi volgessi, incontravo maiali neri e magri che grugnivano, sgambettavano e strillavano”. Parlava del suino nero di Calabria, un maiale che si...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICALa Regione intensifica la lotta contro l'emergenza cinghiali

La Regione intensifica la lotta contro l'emergenza cinghiali

Pubblicato in POLITICA Mercoledì, 17 Aprile 2019 14:30

Proseguono le attività della Regione per combattere l'emergenza cinghiali, in applicazione del Piano di selezione. In particolare, comunica il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari, sono circa 160 i selettori protettivi attivati, che stanno operando già dalla metà del mese di marzo. Le province interessate, si specifica, sono quelle di Cosenza, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, nelle quali sono stati già effettuati circa 120 abbattimenti. Per la provincia di Vibo Valentia, sottolinea il Dipartimento Agricoltura, si sta operando alacremente nei comuni di Maierato, Francavilla Angitola, i due Comuni maggiormente interessati dal fenomeno, e Pizzo e Monterosso: nei quattro Comuni, si specifica, sono circa 60 i selettori impegnati e 31 gli abbattimenti già effettuati, dei quali 29 sopra l'anno di età.

Si raccolgono già i primi frutti del lavoro, tanto che molte aziende agricole stanno manifestando il proprio compiacimento all'amministrazione regionale, per il supporto che stanno ricevendo, a tutela non solo delle produzioni agricole, ma anche della salute e dell'incolumità dei cittadini calabresi. Gli stessi selettori, infatti, a detta degli imprenditori, rappresentano un deterrente per i cinghiali nei territori regionali.
"La Regione sta lavorando senza soste - ha affermato il Consigliere regionale delegato all'Agricoltura Mauro D'Acri - per l'emergenza cinghiali, che ormai travalica i confini regionali, ma che per la Calabria, terra vocata all'agricoltura e che da questo settore trae il maggiore incremento del Pil, rappresenta un problema molto serio e da affrontare con grande solerzia e determinazione. Dopo la lettera che il Presidente Oliverio ha indirizzato ai Ministri dell'Agricoltura e dell'Ambiente, ai quali ha chiesto con solerzia una modifica della legislazione attuale, al fine di ampliare il periodo di caccia al cinghiale e di consentire alle Regioni anche la facoltà di effettuare abbattimenti selettivi in periodi diversi da quelli nei quali è aperta la caccia al cinghiale - ha aggiunto D'Acri - la Regione Calabria sta mettendo in campo tutte le azioni possibili per fronteggiare l'emergenza".
"Essendo ben consapevoli dei risvolti negativi dell'emergenza cinghiali, non solo nei confronti delle attività economiche - ha specificato il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura Giacomo Giovinazzo - ma anche dai punti di vista ambientale, sociale e sanitario, stiamo operando per tenere sotto controllo la situazione e riportarla nei limiti della normalità. Il nostro obiettivo è infatti quello di far sì che gli interventi previsti possano condurre a risultati dal beneficio non solo momentaneo, riportando le popolazioni di cinghiali in equilibrio con gli altri fattori territoriali, tutelando anche il patrimonio rappresentato dalla fauna selvatica, che è un bene ambientale di valore per il genere umano. Stiamo lavorando - ha spiegato Giovinazzo - per portare a compimento il vecchio piano triennale in proroga fino ad agosto, ma intendiamo concluderlo prima della data stabilita, entro la quale abbatteremo 500 capi in tutte e quattro le province. Contemporaneamente, stiamo ultimando il nuovo piano triennale di selezione, che entrerà in vigore subito dopo agosto, nel quale vogliamo inserire una zonizzazione dei danni, realizzabile grazie soprattutto alle segnalazioni ed ai contribuiti degli agricoltori e dei cittadini, che devono continuare a fornirci indicazioni sulle zone maggiormente colpite dal fenomeno, per permetterci di intervenire al meglio". f.d.

ufficio stampa

Cz 17 aprile 2019

Letto 68 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Inaugurato lo stand della Regione al Salone del libro

    Inaugurata oggi la 32esima edizione del Salone internazionale del Libro di Torino. La Regione Calabria, presente con uno stand di 120 metri quadri ospitato all'interno del padiglione Oval, ha dato il via al proprio calendario di appuntamenti, molto ricco e partecipato.
    La presentazione del libro di Mario Caligiuri "Introduzione alla società della disinformazione, per una pedagogia della comunicazione" (Rubbettino) ha aperto gli incontri. Intervistato da Salvatore Bullotta, responsabile amministrativo dell'assessorato regionale alle Attività Culturali, che ha portato i saluti del Presidente Mario Oliverio e dell'Assessore alla Cultura, Maria Francesca Corigliano, Caligiuri si è lungamente soffermato su alcuni temi chiave del XXI secolo: la crisi della democrazia, i pericoli del cyberspazio, l'irrompere dell'intelligenza artificiale nella vita quotidiana, l'invadenza della criminalità, l'immigrazione, la questione ambientale.

  • Giunta regionale approva legge per la storicizzazione delle risorse Lsu Lpu

    La Giunta Regionale ha approvato nella seduta di ieri la Legge regionale per la storicizzazione delle risorse del precariato storico degli Lsu/Lpu della Calabria. Con questo provvedimento si sancisce quanto già definito nelle Legge Finanziaria Regionale 2018 in cui sono state storicizzate le risorse regionali destinate ai processi di stabilizzazione dei lavoratori Lsu/Lpu calabresi. Inoltre, considerato che lo stesso capitolo di spesa contiene le risorse destinate ai precari della Legge 40/2013 e 31/2016, anche per questi precari vengono storicizzate le risorse. “

  • La Giornata dei Musei di Calabria: buona pratica internazionale

    Nei giorni scorsi l'Assessorato all'Istruzione, Attività Culturali, Università e Alta Formazione della Regione Calabria è stato ospite del Forum Internazionale "Leggere è Comunità: Local Cultural Policies for Sustainable Social Development" organizzato a Bari, nella Fiera del Levante, dalla Regione Puglia, con la partecipazione di numerosi esperti stranieri, tra cui rappresentanti Unesco e con operatori del settore della valorizzazione culturale. Al centro del confronto le buone pratiche di promozione della cultura legata al patrimonio materiale e immateriale e alla lettura, a vantaggio dello spirito di comunità nei vari paesi del mondo.

  • Chiusa con successo la partecipazione alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli

    Si è conclusa, ieri, l'edizione 2019 della Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli, kermesse di notevole rilievo nel panorama fieristico nazionale cui ha partecipato anche quest'anno la Regione Calabria con il suo Dipartimento Turismo. La Campania, con oltre il 22% di presenze rispetto al numero di presenze complessive registrate nel 2018, è il primo mercato, in termini assoluti, per la nostra regione: lo scorso anno sono state 2.070.000 le presenze di turisti provenienti dalla Campania su un totale complessivo di circa 9.200.000 presenze.

  • La Calabria alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli

    La Calabria sceglie anche quest’anno la Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli, da oggi sino a domenica 24, per consolidare uno dei principali mercati italiani fra quelli che prediligono la nostra regione per le vacanze. Sono stati oltre due milioni, infatti, i turisti campani che hanno scelto la costa tirrenica e quella ionica calabrese nel corso dell’ultimo anno per le loro vacanze, raggiungendo una quota del 25% del totale complessivo degli arrivi e delle presenze del 2018.
    Nello stand calabrese allo scopo allestito, alla BMT saranno presenti oltre 50 operatori calabresi che incontreranno buyers e visitatori per presentare loro le novità dell’offerta per la stagione 2019. L’attenzione sarà puntata in particolare su due dei principali aspetti della variegata offerta: il turismo nautico con i suoi porti turistici e l’enogastronomia locale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.