unci banner

:: NEWS

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICALazzaro, Crea (Ancadic/Oliveto): nuova discarica in via dei Mosaici

Lazzaro, Crea (Ancadic/Oliveto): nuova discarica in via dei Mosaici

Pubblicato in POLITICA Lunedì, 26 Agosto 2019 14:50

Il Comune di Motta SG effettuata il servizio di raccolta dei rifiuti con il metodo porta a porta, avvalendosi della società Locride Ambiente.
Da quasi un anno si registrato notevoli ritardi nella raccolta dei rifiuti solidi urbani che ha determinato gravi inconvenienti igienico sanitari in tutto il territorio mottese, soprattutto nel paese di Lazzaro. In particolare si registra una grave situazione igienico sanitaria che si perpetuata da tanto tempo originata dall’ammasso di rifiuti che per giorni e giorni giacciono sul marciapiede di via dei Mosaici a pochi metri dalle abitazioni, ove vi è una notevole quantità di rifiuti di diversa tipologia tra cui quelli di natura organica, contenuti in buste di plastica di diverso colore in gran parte rotte i cui liquami si riversavano sul marciapiede.

A seguito di segnalazione, lo scorso 10 agosto si è provveduto a liberare il marciapiede dall’ammasso di rifiuti, ma dopo qualche giorno la situazione si è presentata peggio di prima e da tale data i rifiuti non sono stati più prelevati. Le pestilenziali esalazioni odorigine che si sprigionano dall’ammasso dei rifiuti, si percepiscono a distanza, sul sito sorvolavano mosche e api, i gattini continuavano a rompere le buste di plastica in cerca di cibo. Sul marciapiede sono evidenti i liquami prodotti dai rifiuti organici. La situazione è insopportabile, appesantita in questo periodo di caldo, soprattutto per le persone le cui abitazioni insistono a qualche metro di distanza.
Visto il ripetersi di tale grave inconveniente igienico sanitario, tenuto anche conto che la situazione determina un danno all’ambiente, quindi alla salute dell’uomo, abbiamo sporto una denuncia/querela alla polizia municipale di Motta SG, la quale peraltro avrebbe già dovuto intervenire d’ufficio, rappresentando la necessità e l’urgenza di procedere alla immediata e definitiva risoluzione dell’inconveniente sanitario e alla individuazione e identificazione degli autori dello stesso e le eventuali responsabilità di altri soggetti che a vario titolo sono interessati della risoluzione della criticità ambientale e sanitaria per i conseguenziali provvedimenti di legge.
Vincenzo CREA

Referente unico dell’A.N.CA.DI.C
Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

Lazzaro (Motta San Giovanni) 26 agosto 2019

Letto 86 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’ANCADIC, dopo le numerose segnalazioni ottiene l’interessamento dell’On. Maria Tripodi per la rupe di Capo d’Armi

    Dopo le numerose segnalazioni effettuate da questa associazione sin dal 2015 per quanto riguarda la pericolosità della rupe di Capo d’Armi, finalmente registriamo la nota positiva dell’interessamento dell’Onorevole Maria Tripodi che, nel silenzio delle Autorità cui spetta la competenza, ha deciso dopo un esame della copiosa documentazione da noi inviatele, di presentare una interpellanza urgente al parlamento per chiedere delucidazioni su questa delicata questione della rupe di Capo d’Armi al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’ANCADIC ha apprezzato molto la presa di posizione dell’On. Maria Tripodi in virtù anche del suo personale intervento alla Camera dei Deputati sulla questione dell’Ospedale Tiberio Evoli di Melito di Porto Salvo, in merito al quale questa associazione ha più volte richiesto anche agli Organi di Governo nazionale interventi di messa in sicurezza e rivalorizzazione.

  • Crea (Ancadic/Oliveto) sottovalutate le segnalazioni sulla rupe di Capo D’Armi

    Nei primi giorni della scorsa settimana, un blocco lapideo dall’alto del viadotto di Capo d’Armi è franato demolendo un pezzo di basamento dei piloni. La notevole quantità di blocchi lapidei crollati e giacenti sulla spiaggia ben certifica il perpetuarsi della condizione di pericolo, per cui anche a seguito della recente frana, è necessario disporre urgenti verifiche tecniche e geologiche già richieste dall’ANCADIC a far data settembre 2015, per accertare la stabilità geologica della rupe, perché lo stato dei luoghi indica crolli di grossi blocchi lapidei dal livello del mare in su e altri blocchi pronti a staccarsi.

  • II Folkfestival della città metropolitana di Reggio Calabria a Lazzaro

    Dopo il successo dello scorso anno si rinnova a Lazzaro l’appuntamento con il Folkfestival della Città Metropolitana di Reggio Calabria “Tradizioni, musiche e sapori della nostra terra” organizzato dal Gruppo Folklorico Lazzaro – Centro Studi Arti e tradizioni popolari “Paolo CAPUA”.
    L’evento, che gode del patrocinio della Presidenza del Consiglio della Regione Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria e del Comune di Motta San Giovanni, si svolgerà Sabato 17 Agosto 2019 a partire dalle ore 21,00, in Piazza delle Medaglie d’Oro a Lazzaro, centro urbano del comune di Motta San Giovanni.

  • Derive festival e Liberamente festival: Ferragosto a Lazzaro con Nada

    A Ferragosto la terza tappa del “Derive festival” sarà davvero col botto: dopo il rapper cosentino Kiave e “O’ Zulu” è la volta dell’artista toscana Nada e del suo “È un momento difficile tesoro tour”. Derive festival, giunto alla seconda edizione, mette insieme musica e arte ed è organizzato dall’Associazione Laboratori musicali di Teresa Mascianà, come il primo esperimento di “trekking urbano abbinato alle forme d'arte”. La tappa di Ferragosto è organizzata insieme a Liberamente festival e si svolgerà a Lazzaro, nell’area eventi dell’ex campo sportivo. Dopo l’happy hour delle 18 e il dj set Fzion Franzy set alle 18.30, si parte alla grande alle 20.30 con il live di “Killing Cartisano” moniker di Roberta Cartisano, polistrumentista, songwriter, producer e session-musician italiana, originaria di Reggio Calabria.

  • Superlavoro dei Vigili del Fuoco: incendi in tutto il territorio, evacuate quattro abitazioni nella notte sopra Lazzaro

    Per i Vigili del Fuoco quella di ieri non è stata una giornata di ordinario lavoro, in poche ore hanno dovuto affrontare oltre 50 interventi molti dei quali per incendi di sterpi e macchia mediterranea. Le squadre di tutte le sedi hanno operato per tutta la provincia senza
    un attimo di tregua. In particolare nella notte a Capo Riace nel comune di Motta San Giovanni un vasto incendio di sterpi e macchia mediterranea ha comportato l’intervento di n° 4 squadre Vigili del Fuoco ed una di Calabria Verde. L’incendio sviluppatosi vicino a delle abitazioni ha comportato l’evacuazione, a scopo precauzionale, di 4 abitazioni.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.