:: Evidenza

Primo successo in trasferta per la Viola. Battipaglia battuta 61-81

Primo successo in trasferta per la Viola. Battipaglia battuta 61-81

Primo successo esterno per la Viola Reggio Calabria che s’impone al “PalaZauli” di Battipaglia per 61-81. Successo importante e meritato quello dei neroarancio che, dopo un primo quarto equlibrato, hanno dominato per lunghi tratti la...

Sunday Sport: il minibasket porta tanti canestri in Piazza Duomo

Sunday Sport: il minibasket porta tanti canestri in Piazza Duomo

Nell'ambito del Progetto Sunday Sport, organizzato dal CONI, il Comitato Fip Calabria è sceso in campo regalando ai propri mini-atleti una mattina di attività motoria e passione.Il settore Minibasket della Fip Calabria ha accettato l’invito...

I VVF salvano una mucca finita in un dirupo a Vinco

I VVF salvano una mucca finita in un dirupo a Vinco

I Vigili del Fuoco di Reggio Calabria sono intervenuti questa mattina per salvare un bovino precipitato in un burrone nella frazione di Vinco. Necessario anche l'intervento dell'elicottero insieme agli specialisti del Nucleo SAF

Reggio Calabria. Raccoglieva fichi d'India a bordo binari: uomo urtato da un treno

Reggio Calabria. Raccoglieva fichi d'India a bordo binari: uomo urtato da un treno

Reggio Calabria. Tra le stazioni di Gallico e Villa San Giovanni un uomo, intento a raccogliere fichi d'India ai bordi della linea ferroviaria, è stato urtato e fatto sbalzare dal treno Intercity Reggio Calabria -...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICALiberi e Uguali Reggio Sud su dichiarazioni Pillon

Liberi e Uguali Reggio Sud su dichiarazioni Pillon

Pubblicato in POLITICA Martedì, 18 Settembre 2018 20:34

Le parole sono importanti perché lasciano tracce, le parole presuppongono pensieri ed i pensieri formano idee o ideologie; le parole spesso sono leggere, si dice le porti via il vento, ma hanno un peso specifico .La parola aborto per una donna è spesso termine omesso, la “definizione tabù” di un’esperienza vissuta nel silenzio e nella solitudine, sebbene ogni giorno si contano milioni di donne che abortiscono volontariamente, una scelta affatto semplice, che rimanda spesso ad un vissuto di reale difficoltá, ad una storia sovente fatta di violenza, di povertà, di soprusi, di melanconia e solitudine, ma anche in molti casi in risposta a volontà libere da intima sofferenza, pura volontà di autodeterminazione, insindacabile. Una scelta quasi sempre tutta al femminile che costa cara alle donne perché difficilmente sostenute in questo percorso, abbandonate in condizioni di emarginazione ed isolamento.

Ascoltando le affermazioni del senatore Pillon appare assai riduttivo ed oltremodo aberrante credere di potere a tutti i costi costringere una donna a scegliere di proseguire una gravidanza indesiderata, finanche offrendole ingentissime somme, come se l’aborto in tutta la sua spirituale complessità fosse da intendersi sempre e solo scelta legata alla propria condizione economica, facilmente risolvibile “monetizzando” la libertà di scelta delle donne sul proprio corpo. Quanto distanza dal profondo sentire di una donna, quanto spiccio pressappochismo sull'indagine introspettiva verso chi affronta, spesso in assoluta solitudine, un momento di grande difficoltà emotiva come sempre è la scelta di rinunciare alla propria gravidanza per ragioni spesso personalissime di cui non dover rendere conto che a se stesse.
Nel passato le donne abortivano clandestinamente e nel chiaroscuro di quel dramma emotivo in molte morivano. Oggi le donne sono tutelate, ricevono giusta protezione dal sistema sociosanitario, ma quell’onta ancora rimane, si sente nei racconti di chi vive questa esperienza e viene non guardata, non ascoltata, giudicata in silenzio, accovacciata in corsia con le partorienti, senza riguardo, come per punirla e ricordarle come colpa la decisione di interrompere la gravidanza, senza che ad alcuno importi della vita che lei porta addosso e delle sue reali difficoltá esistenziali. Caro Senatore, la leggerezza con cui tratta questo argomento è intollerabile ed offensiva, un oltraggio ai sacrosanti principi di autodeterminazione delle donne, diritto che noi rivendichiamo a voce piena contro qualsivoglia tentativo di limitare la nostra intangibile libertà.
Rc, 18/09/2018
“Liberi e Uguali”
Circolo Reggio Sud

Letto 94 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Caso aborto a Le Iene, arcivescovo Nolè: "Monsignor Nunnari “assolutamente estraneo” alla vicenda"

    Reggio Calabria. L'arcivescovo emerito della diocesi di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari è completamente estraneo alla storia dell'aborto raccontata durante il programma Le Iene di Italia 1. Lo afferma in una nota, l'arcivescovo Francesco Nolè dopo un'accurata verifica di tutta la vicenda. "Nell’ambito del lavoro di chiarificazione, trasparenza, ascolto e discernimento, - si legge nel comunicato - monsignor Nolè  ha

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.