unci banner

:: NEWS

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Si avvicina l'attesissima conclusione della 28^edizione di EcoJazz festival, in memoria del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la Giustizia. Il parco Ecolandia di Arghillà a Reggio...

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

In occasione della Notte Bianca organizzata nell’ambito degli eventi per l’Estate 2019 a Bova Marina la nota località calabrese ha vissuto un grande momento di recupero e di animazione culturale...

Anassilaos: al Chiostro omaggio alla poesia magica di Eliot

Anassilaos: al Chiostro omaggio alla poesia magica di Eliot

Al Chiostro di San Giorgio al Corso ha risuonato la poesia magica di Eliot in una produzione dell’Associazione Anassilaos nell’ambito delle manifestazioni estive. Daniela Scuncia (che ne ha anche curato...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 24 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: gli appuntamenti del 24 agosto

Sabato 24 agosto giunge alla conclusione la XXXIX Edizione del Roccella Jazz Festival, sempre diretto da Vincenzo Staiano, quest'anno caratterizzato dal tema Oriente, come recita il titolo “Erhuasian Summit –...

Consegnati i riconoscimenti del Premio Sant’Ilario 2019

Consegnati i riconoscimenti del Premio Sant’Ilario 2019

Ricordi emozionanti, riflessioni e ottimistiche proiezioni future al “Premio Sant’Ilario 2019”, il riconoscimento voluto dall’amministrazione comunale per raccontare il territorio attraverso i suoi protagonisti. Così dalla piccola cittadina jonica l’onda...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAMinasi: "8 marzo, bene proposte governo su codice rosso e riforma del rito abbreviato"

Minasi: "8 marzo, bene proposte governo su codice rosso e riforma del rito abbreviato"

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 08 Marzo 2019 15:25

“A fronte di tante dichiarazioni, di analisi strutturate sulla condizione femminile, di intenzioni spesso poco tradotte in realtà, lo stato dei fatti è che stiamo registrando l’ennesimo 8 marzo scandito dalle medesime situazioni. Alcune purtroppo ataviche e radicate, quali la scarsa occupazione (la cui incidenza al Sud, ci dice il rapporto Svimez, è paragonabile alla Guyana francese), la disparità di remunerazione nonostante uguali mansioni, le insufficienti politiche del lavoro e di conciliazione per la professione e la famiglia, le difficoltà che si incontrano, a causa di mancanze da parte di chi competenza, nella gestione dei figli e la necessità di dover scegliere, quindi, tra questi ultimi e la realizzazione personale; altre che, invece, ci raccontano di un drammatico, quasi incredibile, aumento dei reati contro la donna, di violenze intra ed extra familiari, spesso denunciate e non ascoltate, spesso sottaciute.

Sarebbe bello, alla luce di quanto accade con cadenza ormai quotidiana, che la festa dell’8 marzo fosse un momento di confronto serio e costruttivo su come attenuare disagi ormai inconcepibili, a tutti i livelli, in un paese che vuole definirsi civile. Non servono convegni, frasi fatte, mimose, o, meglio, non servono ipocrisie se la donna viene celebrata un giorno e si ritrova, a distanza di 24 ore, a combattere le stesse battaglie. Servono azioni, programmi, progetti concreti. Ecco perché, soprattutto in considerazione dei gravi reati cui con dolore assistiamo ogni giorno, non possiamo che accogliere favorevolmente le proposte legislative illustrate proprio oggi dal ministro Salvini. In un momento in cui, spesso, la lentezza del sistema giudiziario non permette alla donne vittime di sentirsi tutelate in caso di denuncia o, peggio ancora, determinate situazioni di cui veniamo a conoscenza veicolano il messaggio che denunciare sia inutile, vi è bisogno di decisioni che potrebbero alleggerire quelle circostanze che, per diversi aspetti, risultano complesse, dando il via a iter mirati per svincolare la donna da leggi, per certi motivi, inefficaci. Quindi è positivo evidenziare quanto siano importanti, come sottolineato appunto dallo stesso Matteo Salvini, dal ministro Giulia Bongiorno e dal sottosegretario Molteni nell'odierna conferenza stampa, le proposte di legge portate avanti. Innanzitutto il codice rosso per le donne cosicché entro 72 ore il giudice debba convocare ed ascoltare colei che ha sporto denuncia affinché reati come lo stalking o la violenza domestica non vengano sottovalutati per poi trasformarsi in omicidi annunciati. E poi la riforma del rito abbreviato, poiché non è accettabile, nel rispetto delle troppe vittime e dei loro familiari, che nonostante il compimento di azioni crudeli ed efferate si possa, per scelte processuali, ottenere uno sconto della pena. È proprio di tali iniziative che si sente la necessità, affinché la donna possa abbandonare la paura che rivolgersi allo Stato sia solo un iter sterile, fine a se stesso o credere che possa, addirittura, rivelarsi dannoso. È questo il senso da dare all'otto marzo!”
Tilde Minasi

Rc 8 marzo 2019

Letto 142 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Minasi: "Ben vengano ZTL e isole pedonali, ma sono necessari degli accorgimenti"

    La recente novità delle ZTL e delle isole pedonali in centro città e sul lungomare di Pellaro non può che essere accolta positivamente: questo tipo di provvedimento, infatti, interessa tantissime città italiane, soprattutto quelle a vocazione turistica, garantisce la riduzione da inquinamento, anche acustico, ed incentiva a camminare. Siamo in una fase sperimentale dell’iniziativa che ha preso il via giusto qualche giorno addietro, ma ciò non toglie che sarebbe stato opportuno comunicare in maniera precisa e tempestiva orari e dettagli dell’ordinanza innanzitutto agli autisti dell’Atam, i quali si sono trovati a dover fronteggiare una vera e propria situazione di disagio, con impatto facilmente immaginabile sul traffico nel quale, sabato, decine di bus si sono trovati imbottigliati creando, ovviamente, anche problemi alla normale utenza sino oltre le 21.

  • Sanità, le riflessioni di Tilde Minasi

    Oggi siamo tutti, giustamente, preoccupati ed allarmati per quanto sta accadendo nella nostra città sul fronte sanitario. Ma, senza dover addentrarsi troppo in memorie lontane, non è difficile ricordare che le condizioni del comparto da tempo soffrano di problematiche pesanti. E’ come se dopo un terremoto che ne ha minato le fondamenta, si pretenda che una casa possa resistere per poi meravigliarsi del suo crollo improvviso! Ma mettiamo si voglia essere previdenti e riuscire nell’impresa di garantire alla stessa una determinata sicurezza per evitare appunto che collassi: cosa ci potrebbe suggerire un minimo di senno?

  • Minasi sul dopo voto: "Castorina e il PD diano risposte alla città!"

    "A bocce ferme, come consuetudine, si leggono analisi politiche sviscerate da più fronti. Non sto qui a sottolineare, dal momento che i numeri 'parlano' da soli, il successo della Lega in provincia di Reggio ed in Calabria, però è bene fissare dei punti sui quali sviluppare riflessioni concrete. Il 'vanto' che il Pd ha esternato nelle ultime ore in merito ai risultati ottenuti, sembra essere una narrazione dai sapori fantascientifici che prende spunto dal mero dato del 26 maggio, senza paragone con qualsiasi elezione precedente e senza tener conto della presenza, da quasi cinque anni ormai, di un comune e di una regione a trazione centrosinistra che, solo per il loro guidare due enti importantissimi (tre con la Città Metropolitana) avrebbero dovuto di gran lunga superare la soglia dei quasi 14 mila voti in città.

  • Sanità e Asp di Reggio Calabria in onda su "Le Iene": la riflessione di Tilde Minasi

    Reggio Calabria. “Mentre uno studio del sindacato Anaao-Assomed ci comunica che in Calabria (oltre a tutte le altre problematiche) per i prossimi anni, è previsto un ammanco di 1.410 medici, noi cittadini abbiamo assistito all’ennesima puntata de “Le Iene” sulla sanità da incubo della nostra regione e, soprattutto, della provincia reggina. Ciò che la maggior parte della

  • Doppia preferenza di genere, Tilde Minasi: "A chi fa paura questa norma e perché"

    Reggio Calabria. Doppia preferenza di genere, il contributo dell'ex consigliere regionale Tilde Minasi. “Quanto stiamo registrando intorno alle vicende delle ultime ore, inerenti l’introduzione della doppia preferenza di genere, sembra ripercorrere per grandi linee ciò che era accaduto nel 2014 quando, insieme alla collega Gabriella Albano avevamo ritenuto opportuno presentare un emendamento alla

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.