unci banner

:: Evidenza

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La rappresentativa maschile di Calabria termina la propria corsa al “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019” al diciassettesimo posto nazionale. Operazione riscatto riuscita per gli atleti allenati da Checco D’Arrigo ed Euprepio Padula che riescono...

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Un’esperienza indimenticabile e meravigliosa. La Calabria in rosa termina al diciottesimo posto nazionale all’interno della kèrmesse del “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019”. La selezione allenata dai Coach Armando Russo e Barbara Gemelli cede il...

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

I pittori reggini Alessandro Allegra e Adele Macheda (sez. under 30) saranno presenti con le loro opere dal 25 al 29 aprile c. m. in due mostre all’esposizione internazionale dell’acquerello di Fabriano, la più grande...

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande fuga dalla lettura

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande...

Quando ci interroghiamo su cosa possa fare originare lo scatto d’orgoglio che manca oggi a questo nostro Paese, immaginiamo le risposte più varie, le più disparate,tranne una, la più distante dal pensiero dominante: studiare e...

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

Facciamo appello ai cittadini, ai giovani, alle associazioni, ai movimenti, alle chiese, alle organizzazioni sindacali e politiche che condividono i valori della nostra Costituzione, nata dall’antifascismo e dalla Resistenza, a ritrovarci tutti insieme il 25...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICANuovo sopralluogo per i lavori dell'Istituto IPSIA di Locri

Nuovo sopralluogo per i lavori dell'Istituto IPSIA di Locri

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 22 Marzo 2019 17:15

Già tra pochi mesi, il nuovo edificio in realizzazione a Locri tornerà a ospitare un pezzo di “storia scolastica” locrese: l’IPSIA, l’Istituto Professionale. È quanto stabilito, a margine del sopralluogo effettuato sul cantiere dal Consigliere Metropolitano delegato a Edilizia Scolastica, Programmazione della Rete Scolastica e Istruzione Demetrio Marino, il Sindaco del Comune di Locri Giovanni Calabrese, il Dirigente Scolastico dell’IPSIA Gaetano Pedullà, il tecnico della Città Metropolitana, Arch. Loredana Brianti, la Direzione lavori e la Ditta esecutrice.

La struttura, su una superficie complessiva da circa 4.800 mq, potrà ospitare oltre 500 studenti e sarà composta da 24 aule, dieci laboratori, una palestra e un’aula magna, disposti su tre livelli per un’altezza complessiva da 12 metri, grazie a 3,8 milioni di euro finanziati tramite i fondi “Forever”, individuati poco dopo la tragica scomparsa del Vicepresidente del Consiglio regionale Franco Fortugno.

Il nuovo sopralluogo è stato effettuato per fare il punto sullo “stato dell’arte” e promuovere l’accelerazione dei tempi di realizzazione e la razionalizzazione degli spazi adibiti a ospitare le scuole secondarie nella città di Locri.

A seguire, al Comune locrese, ha avuto luogo un briefing tra il consigliere Marino, il sindaco Calabrese, l’assessore comunale di Locri alla Pubblica Istruzione Anna Sofia, i dirigenti Scolastici dell’IPSIA Pedullà e dell’Istituto Alberghiero di Locri Maria Giuliana Fiaschè, tecnici e funzionari delle due scuole.
Finalità dell’incontro, la razionalizzazione dell’utenza scolastica dell'utenza scolstica nei locali di Locri e Siderno e la decisione sull’utilizzo della nuova struttura in via d’ultimazione che vedrà il definitivo ritorno dell’IPSIA nella città jonica.

Unanime è stata la soddisfazione di presenti che hanno sottolineato con favore l’azione svolta dall’Ente nelle sue varie articolazioni – a partire dai frequenti sopralluoghi – e l’impegno dello stesso Sindaco Metropolitano Giuseppe Falcomatà per la costruzione del nuovo Istituto scolastico, che sullo scenario regionale si distingue per la peculiare celerità dei lavori. Stando al cronoprogramma fornito dall’impresa, il nuovo Istituto sarà infatti consegnato tra il giugno e il luglio di quest’anno, segnando il termine dei lavori nel giro di un biennio appena; mentre entro l’agosto 2019 sarebbe completato ogni aspetto relativo al trasferimento.
“Voglio rimarcare – afferma il consigliere metropolitano Demetrio Marino – l’ottima sinergia tra Città Metropolitana di Reggio Calabria e Comune di Locri, che ha sopperito a tutte le necessità tecniche e amministrative sul territorio e sta facendo egregiamente da collante con le Istituzioni scolastiche interessate, ma anche la grande pazienza dei dirigenti scolastici, pronti a comprendere fino in fondo le problematiche da affrontare e a fornire soluzioni alternative”.

Prossimo obiettivo comune sarà quello di riavviare l’iter per la realizzazione – per un importo da 6,5 milioni di euro – del nuovo Istituto Alberghiero, che a sua volta verrebbe riportato nella sede storica di Locri nella sua interezza.

Locri 22 marzo 2019

Letto 54 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Frode all’Inps per quasi 5mln di euro: scoperti dalla Guardia di Finanza oltre 1.000 falsi braccianti agricoli

    Nell’ambito dell’attività istituzionale in materia di spesa pubblica, i Finanzieri del Gruppo di Locri, coordinati da questa Procura della Repubblica, hanno accertato, al termine di un’articolata e complessa attività d’indagine, in collaborazione con personale dell’ufficio vigilanza ispettiva dell’I.N.P.S. di Reggio Calabria, una truffa aggravata in danno del predetto Istituto previdenziale, perpetrata da 31 aziende agricole operanti nel territorio della locride, per gli anni dal 2012 al 2018, mediante l’assunzione fittizia di oltre 1.000 dipendenti con un danno alle casse dello Stato per circa 5 milioni di euro. Le imprese presentavano all’Ente previdenziale falsi contratti di affitto e/o comodato di terreni riconducibili anche a soggetti ignari, completamente estranei alla truffa, nonché fasulle denunce aziendali trimestrali attestanti l’impiego, mai avvenuto, di operai al fine di consentire l’indebita percezione di indennità di disoccupazione, malattia, assegno nucleo familiare e maternità.

  • All'Accademia di Belle Arti la presentazione del volume "Locri in acquarello"

    Reggio Calabria. Giovedì 11 aprile 2019, alle ore 17, a Reggio Calabria, presso l’Accademia di Belle Arti - Aula Magna “G. Marino”, verrà presentato l’interessante volume Locri in acquarello, curato da Rossella Agostino, direttore Musei e Parco Archeologico Nazionale di Locri. L’iniziativa è indetta da Italia nostra - Sezione di Reggio Calabra e dall’Accademia delle Belle Arti di

  • Locri. 'Ndrangheta: arrestato il figlio del boss Morabito, alias "Tiradritto"

    Reggio Calabria. Nei giorni scorsi, sul versante ionico della provincia di Reggio Calabria, i Carabinieri del Gruppo di Locri hanno svolto una serie di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati in genere, dando contestualmente esecuzione a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria. In particolare, i Carabinieri della Compagnia di Locri

  • Brevi di cronaca dalla Locride 29 marzo 2019

    Nei giorni appena trascorsi, numerose pattuglie del Gruppo Carabinieri di Locri, sono state impegnate in un’operazione di controllo capillare del territorio che ha riguardato sia i centri dei maggiori paesi della giurisdizione sia le aree periferiche dove è più alta la percentuale di illegalità diffusa. In tale ambito i Carabinieri della Stazione di:

  • Locri, i Carabinieri denunciano in stato di libertà numerose persone per truffe ai danni dell’INPS e dell’Unione Europea

    I militari della Compagnia di Locri hanno denunciato in stato di libertà 67 persone, responsabili a vario titolo di concorso in falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico e truffa aggravata e continuata e indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato.
    I carabinieri hanno passato al setaccio le attività degli ultimi 3 anni di 3 aziende agricole, cui facevano capo, complessivamente, 64 dipendenti. Dal confronto fra documenti e dichiarazioni rilasciate dai presunti lavoratori, sono emerse numerose incongruenze che evidenziano come tutti i rapporti di lavoro siano stati denunciati al solo fine di far percepire ai soggetti interessati indebite prestazioni assistenziali e/o previdenziali erogate dall’I.N.P.S., oltre che per ottenere finanziamenti europei, con un danno erariale di oltre 500 mila euro.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.