unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAOliverio: "Il Decreto Calabria sta provocando disastri"

Oliverio: "Il Decreto Calabria sta provocando disastri"

Pubblicato in POLITICA Domenica, 11 Agosto 2019 09:14

"Sono degli irresponsabili: le Aziende Sanitarie sono state lasciate alla deriva e senza una guida, chiudono servizi essenziali e si aggrava la carenza di personale medico". E' quanto afferma, in una nota, il presidente della Regione Mario Oliverio.
"Lo hanno chiamato decreto 'salva Calabria" -prosegue Oliverio- convocando persino un Consiglio dei Ministri straordinario a Reggio Calabria e utilizzando uno strumento legislativo straordinario e d'urgenza per affrontare i mali della sanità calabrese. Noi non abbiamo mai negato i limiti e le inefficienze del Sistema Sanitario calabrese, aggravati da dieci lunghi anni di commissariamento, ma abbiamo sempre detto, in tutte le sedi, a partire da quella parlamentare, che non era quella la strada, né nel metodo né nel merito.

Così come abbiamo anche detto che la sola utilità del decreto era impossessarsi dei poteri di nomina dei direttori generali delle aziende da parte del Governo e cancellare i poteri residuali in capo alla Regione. E così è stato. Con l'approvazione di quel decreto la Regione è stata completamente esautorata da qualsiasi potere. Non ci consola dire oggi: noi l'avevamo detto, né ci appartiene assumere un atteggiamento del "tanto peggio tanto meglio". A noi interessa il bene dei calabresi e la tutela della loro salute e non assisteremo mai passivamente alle loro sofferenze".
"A distanza di mesi dall'approvazione del decreto da parte del governo -sottolinea il presidente della Regione- le condizioni complessive del servizio sanitario calabrese sono fortemente peggiorate. Le aziende sanitarie ed ospedaliere a tutt'oggi sono in una preoccupante precarietà, con conseguenze gravissime sui servizi. La Ministra Grillo, che nei mesi passati annunciava la Calabria quale regione prediletta del suo agire di governo, è completamente sparita dalle questioni calabresi. Si annunciano nomine, che puntualmente dopo qualche giorno rinunciano all'incarico, con riunioni settimanali della deputazione pentastellata calabrese che non riesce a trovare la quadra al suo interno. E' uno spettacolo indecoroso consumato sulla pelle dei calabresi! Lo stesso sbandierato sblocco del tour-over, assai più funzionale alle regioni del nord e non a quelle in piano di rientro, a distanza di mesi ancora non è stato attivato. Anzi, è fortemente aumentata l'emergenza di personale medico e delle professioni sanitarie. La situazione che si è determinata non è più sostenibile. Ci sono emergenze quotidiane come quelle dei Punti Nascita di Cetraro e Soverato o come l'emergenza-urgenza, che necessitano di un governo quotidiano".
"Il Commissario Cotticelli -incalza Oliverio- assuma subito tutte le sue prerogative per garantire un governo stabile alle aziende. Il Governo, oggi titolare di tutti i poteri in materia di governo della sanità calabrese autorizzi immediatamente, nel contempo, l'assunzione del personale necessario a garantire i servizi essenziali. Nelle scorse settimane ho assunto iniziative straordinarie coinvolgendo i Prefetti e lo stesso Commissario Cotticelli sullo specifico problema dell' approvvigionamento dei farmaci".
"Ove dovesse permanere l'attuale stato di non governo dei servizi sanitari -conclude il presidente della Giunta regionale- non esiterò a promuovere nuove iniziative". f.d.

ufficio stampa

Cz 11 agosto 2019

Letto 117 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sanità, Oliverio chiede la convocazione del Consiglio regionale

    Il Presidente della Regione, Mario Oliverio, dopo essersi sentito con il Ministro alla Saluto, Roberto Speranza, che si è impegnato a convocare a breve un incontro, ha scritto al Presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, ed ai Capigruppo consiliari per sollecitare la convocazione urgente di un Consiglio Regionale straordinario. Di seguito si riporta il testo integrale della lettera inviata al Presidente del Consiglio Regionale e ai Capigruppo consiliari.

  • Il Governatore ha scritto al Ministro della Salute chiedendo un incontro urgente

    Ancora una volta il presidente della Regione, Mario Oliverio, torna ad esprimere preoccupazione per lo stato di emergenza in cui versa il sistema sanitario in Calabria. Questa volta lo fa con una lettera inviata al Ministro della Salute Roberto Speranza. Riportiamo di seguito il testo integrale della missiva:

  • Emergenza rifiuti, nuova ordinanza del Presidente Oliverio

    Il Presidente della Giunta Regionale, Mario Oliverio, ha emanato una nuova ordinanza contingibile ed urgente per fronteggiare la grave situazione igienico sanitaria insorta nel settore della raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani e per scongiurare pericoli per la salute pubblica. Permangono, infatti, difficoltà di reperire nel territorio della regione siti pubblici idonei per la realizzazione dei nuovi impianti di trattamento e delle aree di smaltimento dove conferire gli scarti di lavorazione per come previsto dal Piano regionale di gestione dei rifiuti approvato nel dicembre del 2016 e non hanno raggiunto risultati concreti le gare indette per il conferimento degli scarti di lavorazione in impianti extra regionali.

  • Oliverio: "Il nuovo Governo superi il Decreto-Calabria"

    "La nascita di un nuovo Governo mi auguro possa essere l'occasione per il superamento del D. L. 35/2019, convertito nella legge 60/2019, comunemente detto "Decreto Sanità Calabria". E' quanto afferma, in una nota, il Presidente della Regione, Mario Oliverio.
    "A questo proposito -prosegue la nota- condivido ed apprezzo l'appello che i docenti delle università calabresi hanno rivolto al segretario del mio partito, Nicola Zingaretti. La richiesta di una rinegoziazione del provvedimento, avanzata dai docenti firmatari, interpreta da una parte le motivazioni che hanno indotto i gruppi di opposizione parlamentare al precedente Governo a svolgere una decisa e determinata opposizione al momento della conversione in legge, dall'altra la presa d'atto da parte del Presidente del Consiglio incaricato, prof. Giuseppe Conte, del fatto che il decreto, di fatto, è rimasto inattuato, determinando così una condizione di paralisi e di assoluto abbandono della gestione del servizio sanitario.

  • Il presidente Oliverio ha incontrato il sindaco di San Luca, Bruno Bartolo

    Si è tenuto ieri, presso la Cittadella regionale, un incontro tra il presidente della Regione Mario Oliverio e il sindaco di San Luca, Bruno Bartolo. All’incontro erano presenti anche per la Regione l’assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno e il dirigente generale del Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità, Domenico Pallaria, mentre, per il Comune di San Luca, il vicesindaco Francesco Micchia e i tecnici Antonella Catanzariti e Domenico Pellè.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.