unci banner

:: NEWS

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Il circolo del tennis Sport Village intende ringraziare l'Accademia del Tennis e il suo presidente Nino Girella, per il percorso comune che è stato svolto, con professionalità, nel corso di...

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

Il 29 agosto si rinnoverà per il 20esimo anno l'appuntamento che coniuga arte e fede del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio alla Madonna di Polsi. L'arte racconta la fede, attraverso gli...

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Il caldo estivo, lunghe percorrenze per raggiungere casa dopo aver fatto la spesa e qualche disattenzione nel rispettare la catena del freddo possono essere causa di alterazione per i nostri...

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è...

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Il 27 agosto alle 21.30 presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria avrà luogo l’ultimo appuntamento del Reggio Live Fest 2019, la serie di eventi frutto della sinergia tra i...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAOliverio: "Sull'ambiente abbiamo investito 30 milioni di euro"

Oliverio: "Sull'ambiente abbiamo investito 30 milioni di euro"

Pubblicato in POLITICA Martedì, 25 Giugno 2019 18:13

"In questi anni abbiamo investito 30 milioni di euro per valorizzare il grande patrimonio naturale della Calabria, il cui valore è davvero inestimabile. C'è ancora tanto da fare, soprattutto in termini di educazione ambientale, ma questo è già un primo ed importante passo per costruire il futuro di una regione storicamente marginalizzata. I Parchi, le aree protette e le riserve naturali possono realmente rappresentare un motore di crescita e sviluppo e, attraverso una visione unitaria, continueremo a far rete con loro, a creare sinergie con i Comuni e con le parti associative, per valorizzare le bellezze calabresi al di fuori dei confini nazionali".

Lo ha detto stamattina il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, in occasione dell'evento "Le aree protette della Calabria e il turismo sostenibile", primo di quattro incontri inseriti nel tema più generale "La Calabria cambia passo". L'incontro si è tenuto a Scilla, all'interno dello splendido Castello Ruffo. Nel corso dei lavori sono stati presentati e illustrati i progetti realizzati e quelli in cantiere, il brand "Calabria Parchi Turismo Sostenibile" e la destinazione unica delle Aree Protette calabresi.
"Abbiamo realizzato un corposo programma di realizzazioni ed investimenti non estemporaneo o improvvisato -ha aggiunto Oliverio- ma parte di una visione complessiva della crescita e dello sviluppo della Calabria. Un tassello, quindi, di un grande mosaico che si collega all'utilizzo virtuoso dei fondi europei, al ricambio generazionale in agricoltura, agli investimenti per la valorizzazione dei borghi (136 milioni di euro destinati alla parte pubblica e alla parte privata), dei beni culturali, delle infrastrutture di collegamento tra la Calabria e il resto del Paese, dell'Europa e del mondo, della ferrovia jonica, delle ciclovie, della sentieristica, delle ferrovie turistiche, ecc. Tutto trova posto in un disegno generale che abbiamo tracciato in questi anni e che mira a ricomporre la frammentarietà in unità. Stiamo perfino utilizzando il personale di "Calabria Verde" per realizzare alcuni obiettivi di questa strategia. Penso per esempio alla sentieristica".
"Una regione – ha concluso il presidente Oliverio- costruisce il proprio futuro valorizzando e facendo esprimere al meglio le risorse di cui dispone non scimmiottando, come spesso è avvenuto in passato, modelli che nulla a che fare con la nostra terra, la nostra cultura, le nostre tradizioni. Ci sono tutte le condizioni per far diventare la nostra come la regione più attrattiva per quanto riguarda il turismo sostenibile. Abbiamo gettato buone basi per un cammino ancora è lungo, ma che già mostra risultati assai positivi".
L'incontro di questa mattina è servito a far conoscere e apprezzare lo straordinario capitale naturale della Calabria e, in particolare, del Parco Nazionale dell'Aspromonte, protagonista, insieme al Parco Nazionale del Pollino, al Parco Nazionale della Sila e al Parco Regionale delle Serre, di un nuovo approccio di tutela, conservazione e valorizzazione. Grazie alle risorse impiegate dall'ente regionale in fase di programmazione del POR 2014-2020 e agli interventi del Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria, infatti, sono stati avviati importanti progetti che hanno coinvolto, oltre agli enti gestori dei Parchi e delle Riserve, le università calabresi, associazioni, volontari e numerosi esperti naturalisti. Quattro i progetti finanziati. Tra questi figurano: il MONITORAGGIO, che ha lo scopo di analizzare, valutandone grado di compromissione e stato di conservazione, habitat e specie presenti sul territorio e soddisfare le direttive nazionali in favore dei siti di Rete Natura 2000; la SENTIERISTICA, che ripristina i tracciati esistenti, crea nuovi itinerari, valorizzando i musei tematici e le aree di pregio, e offre in completa sicurezza servizi capaci di attrarre flussi di visitatori e turisti durante il corso dell'anno; il MARKETING TURISTICO TERRITORIALE, finalizzato al potenziamento del patrimonio naturale attraverso interventi migliorativi degli standard di offerta come la messa in rete di prodotti, servizi e infrastrutture in grado di intercettare flussi turistici nazionali e internazionali; la CICLOVIA DEI PARCHI, destinata a realizzare un percorso cicloturistico che faccia fruire dei paesaggi della dorsale calabrese coi suoi geositi, alberi monumentali e borghi a valenza culturale.
"Questi progetti – ha dichiarato l'assessore regionale all'Ambiente, Antonella Rizzo – fanno dialogare tra loro, per la prima volta, i territori calabresi. Dal Pollino all'Aspromonte, passando per l'Altopiano della Sila e ai boschi delle Serre, fino alle Aree protette ed ai Parchi marini, abbiamo intrapreso un percorso volto ad implementare un turismo di tipo lento ma anche culturale e in grado di dar vita a una regione che possa rappresentare un esempio per altre realtà. In questo discorso – ha aggiunto Rizzo – rientrano anche le politiche prettamente ambientali: stiamo lavorando ad azioni che eliminino progressivamente l'uso della plastica e mirino alla pulizia del mare". Nel corso della mattinata, il ricco programma ha pure registrato gli interventi del dirigente Dipartimento Ambiente e Territorio Orsola Reillo, del dirigente Settore Parchi ed Aree Naturali Protette Giovanni Aramini e, ancora, di Domenico Creazzo e Sergio Tralongo, rispettivamente vicepresidente e direttore del Parco Nazionale dell'Aspromonte. f.d.

Scilla 25 giugno 2019

Letto 103 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Scilla, c’è anche la corrente “Vision board” nella mostra internazionale “Viaggi”

    Uno sguardo nello sguardo. Un occhio attento che riesce a cogliere i cambiamenti dell’anima, traslazioni rispecchiate perfettamente nell’arte. Mentre la rassegna “Scilla jazz festival 2019” ha chiuso i battenti per questa stagione, al castello Ruffo prosegue fino al 25 agosto “Viaggi. Mostra internazionale tra mito, natura, bellezza” curata da Guido Folco, direttore del Museo MIIT di Torino e della rivista Italia Arte.
    Tra gli obiettivi del museo Miit c’è la promozione delle nuove correnti artistiche, affiancando alle mostre tradizionali personali e collettive, anche esposizioni mirate e a tema, incentrate sull’attività di particolari correnti e gruppi artistici, ponendo in risalto le peculiarità di ognuno.

  • Scilla, ritrovato dalla motovedetta della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria il bagnante disperso in mare

    Si e’ conclusa a lieto fine l’attivita’ di ricerca e soccorso in mare di un giovane reggino di ventotto anni che, al tramonto della giornata di ieri, si e’ allontanato in mare con un materassino da uno stabilimento balneare di Scilla. A dare l’allarme e’ stato un amico del bagnante che, non vedendolo all’appuntamento per il rientro a casa, ha informato la sala operativa della Capitaneria di Porto di Reggio Calabria tramite il numero di emergenza 1530. Veniva quindi informata la Capitaneria di porto – Autorita’ marittima dello stretto di Messina, che assumeva il coordinamento del soccorso, in quanto competente alla gestione delle emergenze in mare nelle acque dello stretto.

  • Al castello Ruffo di Scilla Maria Barresi, con Daniela Marra e i Mattanza, racconta "L'essenza della Felicità"

    "La felicità che ci viene donata ogni giorno non sempre ha radici nel nostro presente ma va ricercata nel nostro passato, rivolgendoci ed essa per proiettarla nel nostro futuro". Il tempo si riavvolge per dipanarsi mentre scandisce la ricerca della felicità, nel romanzo di Maria Barresi, giornalista Tg1. “L’essenza della felicità" (Egide Minerva edizioni) è infatti il titolo del romanzo che racconta la storia di Rosella, giovane donna di origini calabresi che vive e lavora a Milano, che ha un forte legame con la nonna e che d'estate torna in Calabria, a Reggio, per le vacanze. Quell'estate del 1990, però, è diversa dalle altre. Un segreto le è stato annunciato e il passato della sua famiglia ha in serbo per Rosella la possibilità di una vita nuova, rispetto a quella fino a quel momento condotta, un destino inaspettato.

  • A Scilla entrano nel vivo i festeggiamenti per San Rocco, patrono della città

    Domenica 11 agosto, Scilla - con la Messa presieduta, alle 19,00, da don Luigi Wayne Belshner - è già entrata nel periodo della Festa patronale in onore di San Rocco.
    Evento spirituale, culturale e di aggregazione sociale degli Scillesi da vari secoli, la Festa di San Rocco nella «perla della Costa Viola» è ormai uno degli appuntamenti caratterizzanti l’agosto dell’intera città metropolitana reggina.
    La comunità parrocchiale, fin dalle giornate preparatorie, intende ricordare tutte le componenti della città: i ragazzi, i giovani, le famiglie – con la benedizione speciale, martedì 13, per le coppie che celebrano il 10º, 25º e 50º anniversario di matrimonio -, gli anziani con gli ammalati e gli emigrati con intensi momenti spirituali e di convivialità, rispettivamente, il 14 e il 16 agosto.

  • Racconti al Castello. Storie, note e sapori della nostra Terra a Scilla

    "Ritrovo la vita come dietro i fiori bianchi del bergamotto e le tue rose fresche. I miei pensieri rimangono chiusi nella rugiada dell'alba, come un vortice caotico, prima di sparire nei colori che avvolgono il sole al suo tramonto e nell'area resta la tua essenza inebriante come il tuo agrume preferito, in cui ritrovo la felicità". Maria Barresi, giornalista Tg1, con il suo romanzo “L’essenza della felicità" (Egide Minerva edizioni) racconta la storia di Rosella, del suo legame ritrovato con la Calabria in cui vive la sua nonna.
    Un flusso intenso di eventi che si snoda nel segno di una scoperta che, ad un certo punto della storia, cambia il corso della vita della protagonista.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.