unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICARiccardo Mauro: "La città non deve perdere la capacità di indignarsi"

Riccardo Mauro: "La città non deve perdere la capacità di indignarsi"

Pubblicato in POLITICA Venerdì, 04 Novembre 2016 15:44

Reggio Calabria 04711/2016 - «Serve una reazione decisa. La città non deve perdere la capacità di indignarsi. Quello che è avvenuto all’asilo di Santa Venere è un fatto gravissimo. Non possiamo rischiare che questi atti siano percepiti in maniera subalterna o che diventino quasi una routine. La Città deve avere il coraggio di ribellarsi contro chi vorrebbe tenere sotto scacco la nostra comunità». E’ quanto dichiara in una nota il Vicesindaco

della Città Metropolitana Riccardo Mauro commentando il rogo all’asilo di Santa Venere, piccola frazione collinare della zona sud di Reggio Calabria. «Da cittadino prima ancora che da rappresentante delle istituzioni - ha aggiunto Mauro - sono molto preoccupato.

 

Ciò che è avvenuto a Santa Venere non può essere percepito come un fatto normale. Reggio deve ribellarsi, deve far sentire forte la sua voce contro l’ennesimo vergognoso episodio che avviene sul nostro territorio. Solo pochi giorni fa è stato vandalizzato l’asilo di Archi, qualche settimana fa il tentato incendio al Parco Botteghelle, oggi riaperto e intitolato alla memoria di Federica Cacozza. In pochissimo tempo sono stati attaccati tre luoghi destinati ai bambini. Ed ancora torna in mente l’incendio all’isola ecologica di Arghillà, l’incendio alla struttura sportiva del viale Messina. E poi le tante lettere minatorie ricevute, l’auto di un’assessore data alle fiamme, il portone di via Osanna del Palazzo Municipale bruciato».

 

«Sono fermamente convinto che i reggini facciano benissimo a criticare l'amministrazione per i molti problemi che esistono in città. Lo diciamo spesso anche quando ci rechiamo nei plessi scolastici a parlare con i più piccoli: dobbiamo pretendere dalle istituzioni quello che ci spetta e cioè una pulizia delle strade adeguata, un manto stradale degno di questo nome e tutti gli altri servizi che dobbiamo garantire e che, purtroppo, non sono sempre all'altezza. Tuttavia ciò che mi preoccupa, da cittadino prima che da amministratore, è che non ci si indigni più per fatti come quello di Santa Venere. Sembrano essere diventati normali, spesso ci si limita a chiedere “le telecamere” ad ogni angolo di strada come se questo fosse la panacea di tutti i mali».

 

«Ciò che sta avvenendo non può passare sotto silenzio – ha aggiunto Mauro - il fatto che qualcuno tenti di interrompere questo percorso, ricorrendo alla violenza, ci fa comprendere che sul fronte della legalità abbiamo intrapreso la strada giusta. Ma per proseguire su questi obiettivi occorre il supporto di tutta la città, di tutti i reggini onesti che devono continuare ad indignarsi giustamente nel caso di lacune nei servizi comunali, ma che devono tornare a farlo anche per fatti come questi e contro il regime di degrado morale che vorrebbero imporre pochi vigliacchi che agiscono nell’ombra».

«Vorrei che questi fatti generassero, soprattutto nel mondo dell’associazionismo, nell’intera comunità dei reggini, la giusta indignazione. Non parlo di fiaccolate, di cortei e di frasi di circostanza che probabilmente lasciano spesso il tempo che trovano, ma non possiamo più chinare la testa o girarci dall’altra parte, non possiamo immaginare che l’unico deterrente contro questi atti sia disseminare la città di telecamere. Rimango dell’idea che non esistono migliori telecamere che gli occhi di noi cittadini. Dobbiamo essere noi i primi difensori del nostro patrimonio comune. Chi compie questi gesti deve essere ricoperto di vergogna».

Letto 779 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Delegazione dalla Polonia in visita a Palazzo Alvaro

    Ricevuti a Palazzo Alvaro, sede della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Bozena Kaminska, rappresentante del Parlamento polacco e il Presidente della città di Suwalki, Czeszlaw Renkiewicz, insieme ad una delegazione polacca.
    In città per la terza edizione del premio “Polacco dell’anno in Calabria”, organizzato dall’associazione i “Polacchi in Calabria”, che raggruppa la numerosa comunità, le alte cariche della Repubblica di Polonia hanno incontrato il Sindaco Metropolitano, Giuseppe Falcomatà, e il Consigliere delegato alle Politiche Comunitarie Antonino Castorina.

  • Il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro interviene sull'Aeroporto dello Stretto

    “L’aeroporto ed i diritti dei cittadini non possono essere agitati in aria come fossero una clava da usare a ridosso degli imminenti impegni elettorali. A mio avviso, nella conferenza stampa di oggi, Sacal è venuta meno al rispetto istituzionale nei confronti di Reggio e della sua Città Metropolitana”. Così, il vicesindaco metropolitano Riccardo Mauro, commenta le dichiarazioni rese in conferenza stampa, questa mattina, dal rappresentante della società di gestione dello scalo reggino che non ha inteso invitare il Sindaco Falcomatà, ricordando come, negli ultimi anni, Palazzo San Giorgio e Palazzo Alvaro abbiano “contribuito con finanziamenti e servizi alla salvaguardia ed al rilancio dell’aeroporto reggino”.

  • A Palazzo Alvaro la visita del Comandante dei VVF di Reggio, Carlo Metelli

    Visita istituzionale a Palazzo Alvaro per l’ingegner Carlo Metelli, neocomandante provinciale dei Vigili del Fuoco, accolto dal Sindaco Metropolitano di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà. Il comandante Metelli ha espresso parole d’apprezzamento per la realtà di Reggio, il suo territorio e i tentativi di riscatto operati anche attraverso la classe dirigente reggina. «A dispetto dei grandi sforzi profusi per fronteggiare i numerosi incendi, il rapporto tra il Comando e la città costituiva un po’ una ferita – ha osservato dal canto suo Falcomatà – che giusto l’anno scorso è stata definitivamente sanata con l’assegnazione ai Vigili del Fuoco del “San Giorgio d’Oro”, il massimo riconoscimento cittadino».

  • Cerimonia d'ingresso per i nuovi assunti alla Città Metropolitana

    Presso la Sala Biblioteca di Palazzo Alvaro, l’Ente metropolitano, alla presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà, del vicesindaco Riccardo Mauro e del Dirigente del “Settore 2” Affari Istituzionali e Risorse Umane Paolo Morisani ha presentato due fondamentali operatività di rinnovamento. Il primo importante passo deliberato dall’amministrazione Falcomatà, riguarda l’assunzione di dieci unità tramite scorrimento della graduatoria riguardante le “Vittime della criminalità organizzata”. Il secondo gruppo di lavoratori, invece, sempre tramite delibera del sindaco metropolitano del 22 marzo 2019 ha potuto usufruire dell’istituto della mobilità definitiva divenendo a tutti gli effetti parte effettiva della Città Metropolitana di Reggio Calabria implementando l’organico dell’Ente di sei nuove risorse.

  • Gestione dei Corsi d’Acqua, convenzione tra il Dipartimento Diceam della Mediterranea e la Città Metropolitana

    Il Dipartimento DICEAM dell’Università degli Studi “Mediterranea di Reggio Calabria ha incontrato il sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Falcomatà. L’incontro si è svolto per illustrare le conclusioni del progetto pilota dal titolo “Gestione dei Corsi d’Acqua, valorizzazione delle fasce fluviali e programmi di gestione dei sedimenti”.
    All’incontro hanno partecipato il Consigliere metropolitano Antonino Nocera delegato all’Ambiente ed Energia e Politiche di Bacino, Demanio Idrico e Fluviale, il consigliere metropolitano Fabio Scionti delegato alla Pianificazione Territoriale e Urbanistica e l’ing. Pietro Foti, dirigente del Settore 10 – Pianificazione – Ambiente.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.