unci banner

:: NEWS

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 di EcoJazz

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 di EcoJazz

Presso la pinacoteca civica di Reggio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione, della ventottesima edizione di Ecojazz, una delle kermesse musicali più longeve ed importanti, che riguardano il...

Torna l'appuntamento con la "Notte al Vecchio Borgo" di Rizziconi

Torna l'appuntamento con la "Notte al Vecchio Borgo" di Rizziconi

Un mix di arte, cultura, l’immancabile solidarietà e il rispetto per l’ambiente sono gli ingredienti del successo ormai consolidato della “Notte al Vecchio Borgo” di Rizziconi, giunto quest’anno alla sua...

Un centinaio di piante di canapa indiana trovate nelle campagne di Cittanova

Un centinaio di piante di canapa indiana trovate nelle campagne di Cittanova

Ieri pomeriggio, nell’ambito di un servizio di controllo in area aspromontana finalizzato al contrasto delle coltivazioni di sostanza stupefacente, i carabinieri della Compagnia di Taurianova assieme ai colleghi Cacciatori di...

Tappa di successo a Lazzaro per la rassegna Calabria Judaica

Tappa di successo a Lazzaro per la rassegna Calabria Judaica

Ha fatto tappa a Lazzaro nel comune di Motta San Giovanni la rassegna Calabria Judaica promossa dalla Cooperativa Satyroi di Bova Marina. Protagonista l’Antiquarium Leucopetra aperto grazie anche alla collaborazione...

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Una giornata all’insegna della sensibilizzazione rispetto ai tempi del rispetto dell’ambiente. È stato questo il leit motiv dell’iniziativa tenutasi qualche giorno addietro presso il litorale di Bocale, promossa ed organizzata...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICARipepi: "Falcomatà responsabile unico dell'arrivo dei Tir al Porto, è guerra"

Ripepi: "Falcomatà responsabile unico dell'arrivo dei Tir al Porto, è guerra"

Pubblicato in POLITICA Sabato, 15 Giugno 2019 19:59

Non basterà combattere qualche battaglia per salvare Reggio, è necessario combattere una guerra. Le guerre si possono vincere o perdere, ma chi non combatte ha già perso. Mentre il sindaco Falcomatà è impegnato ad inaugurare il bike sharing inseguendo pseudo progetti ambientali, al porto di Reggio a breve arriverà l'annunciata bomba ecologica dell'approdo dei tir. E' di questa mattina la notizia che c'è il parere favorevole del Mibac al progetto di Caronte&Tourist e Diano affinché parte del traffico su gomma venga spostato da Villa San Giovanni a Reggio.

Succederà, in breve, che là dove si sognava il glorioso approdo di navi da crociera e l'invasione di turisti in visita al nostro patrimonio archeologico e paesaggistico, centinaia di autoarticolati e mezzi pesanti (ben il 40% di traffico) utilizzeranno lo scalo portuale reggino con tutte le conseguenze che ciò ne comporta: traffico e smog, in primis, a pochi passi dal centro. L'ennesimo dramma che si consuma in sordina, mentre l'amministrazione comunale continua a inaugurare piazzette e servizi che, se non supportati da una visione progettuale globale, diventano la solita pantomima propinata ad una popolazione ormai allo stremo. Dopo l'iter di espoliazione dell'aeroporto Tito Minniti, ora si sta pian piano compiendo in modalità analoghe la stessa sorte per il porto che anziché essere valorizzato e potenziato per attrarre visitatori e diportisti, soprattutto in vista della stagione estiva, diventerà presto mero punto di carico-scarico per mezzi di passaggio. Situazione che avevo già paventato da diverso tempo, come voce nel deserto dopo il parere contrario dell'Asp nel 2017, riguardo le strategie di questa politica locale targata PD, asservita probabilmente ad altre logiche lontane da un vero progetto di rilancio dell'area metropolitana. L'ultimo ok al progetto delle società che operano sullo Stretto era arrivato lo scorso novembre dal Ministero dell'Ambiente e da allora la macchina burocratica ha continuato a lavorare silenziosamente fino ad arrivare alle ultime nefaste battute. Era l'1 dicembre 2018 e il sindaco aveva dichiarato che "la città si opporrà", ma visti gli esiti erano solo proclami di circostanza per quietare gli animi. Probabilmente se la città gli fosse stata veramente a cuore si sarebbe opposto molto prima, anziché rimanere piegato sotto precedente governo nazionale a conduzione PD e se adesso cercasse di mediare adesso con l'attuale governo Lega-5stelle saremmo davvero al paradosso dei paradossi. Intanto l'iter è agli sgoccioli e con l'ok della Soprintendenza il progetto potrebbe presto vedere la luce. Noi non ci stancheremo di combattere una guerra che ormai è diventata di sopravvivenza.

Dico ai reggini, non perdete mai la speranza.

Rc 15 giugno 2019

Letto 114 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ripepi, Pizzimenti e Nicolò (Fratelli d'Italia): ripartire da un'idea concreta di città

    Fratelli d'Italia incontra la stampa a Palazzo San Giorgio per fare il punto della situazione sulla città di Reggio Calabria. Insieme a Massimo Ripepi, Antonio Pizzimenti e il consigliere regionale Alessandro Nicolò. Ripepi evidenzia lo stato in cui versa il territorio e chiede un rilancio da una prospettiva concreta

  • Ripepi: blocco tangenziale, Falcomatà colpisce ancora

    L’amministrazione Falcomatà, certamente la più inadeguata e scadente della storia della nostra Città colpisce ancora. A pagare sempre i cittadini. Torna dopo meno di un anno l’incubo congestione stradale per gli automobilisti reggini che si accingono a percorrere il tratto di tangenziale Gallico-Catona, con annessa figuraccia dell’Amministrazione comunale. L’arteria, che dovrebbe rappresentare la massima via di sfogo del traffico e permettere di attraversare la città in pochi minuti, è nuovamente interessata da lavori di ammodernamento che hanno comportato restringimenti di carreggiate e chiusura temporanea di alcuni svincoli.

  • Ripepi: exploit Fratelli d'Italia, a Reggio Calabria in tre anni dall'1,78% al 12,24%

    Massimo Ripepi, Coordinatore della Città Metropolitana di Reggio Calabria, solo tre anni fa riceveva il mandato dalla Meloni di un partito che a Reggio navigava alla soglia dell’uno virgola, per condurlo in soli due anni, in occasione delle ultime elezioni politiche al record nazionale del 7,8% in Città. Pochi potevano immaginare di trovarlo dopo solo tre anni, in occasione dell’ultima consultazione europea al 12,24% in Città e provincia. Un successo incredibile frutto della rinnovata ed efficiente classe dirigente, degli instancabili militanti e dei cittadini reggini che riconoscono in Fratelli d’Italia l’incarnazione di battaglie in favore del bene di una Città oltremodo martoriata e bistrattata. Altrettanto inequivocabile è il 6,5 % nazionale e il 10,26% della Regione Calabria che segna il record nazionale tra le regioni.

  • Napoli, il coordinamento metropolitano di Ripepi incassa il plauso social di Giorgia Meloni

    Dopo la strepitosa partecipazione che ha gremito piazza Duomo di Reggio Calabria lo scorso 28 aprile, la federazione metropolitana di Fratelli d’Italia coordinata dal commissario Massimo Ripepi incassa il plauso della leader nazionale Giorgia Meloni intervenuta ieri a Napoli nel comizio di chiusura per le imminenti elezioni europee del 26 maggio. Presenti anche i ragazzi di Gioventù Nazionale Reggio Calabria.
    La corposa delegazione, giunta a bordo di ben 4 pullman già alle 9 del mattino, ha cominciato a riempire piazza Dante con striscioni e cori che da lì hanno percorso via Toledo fino a raggiungere piazza Matteotti dove si stima fossero presenti circa 30mila persone da tutta Italia.

  • Il cordoglio di Massimo Ripepi e Fratelli d’Italia per la scomparsa del magistrato Tuccio

    Personalmente ed a nome del Coordinamento della Città Metropolitana di Fratelli d’Italia - Reggio Calabria esprimo profondo cordoglio per la scomparsa del magistrato dott. Giuseppe Tuccio, uomo sempre al servizio dello Stato e simbolo indiscusso di legalità e giustizia. Si spegne un vero e proprio riferimento della città di Reggio Calabria. Uomo dalla schiena dritta ed in prima linea nella lotta alla criminalità, costantemente attivo e propositivo nel processo sociale di riscatto dei nostri territori. In questo momento di dolore ci stringiamo attorno a tutta la famiglia, la moglie Franca ed il figlio Luigi, anch’egli già militante del nostro partito ed integerrimo servitore della città in qualità di Assessore del Comune di Reggio Calabria durante la giunta Arena.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.